08.10.2021 - 14:07
Aggiornamento: 14:43

Lago Ceresio, +117% di turisti sulle sponde comasche

L’aumento rispetto allo scorso anno è stato marcato. Si registra anche il ritorno dei visitatori stranieri, soprattutto tedeschi.

di Marco Marelli
lago-ceresio-117-di-turisti-sulle-sponde-comasche
Archivio Ti-Press
Un'offerta che piace

A Palazzo Pirelli è stato presentato questa mattina il progetto “Lago Ceresio - Un mondo tutto da scoprire”. Il progetto punta a valorizzare e promuovere sempre di più la vocazione turistica del Lago Ceresio, in particolare le sponde varesine e comasche, all’interno di un nuovo piano di sviluppo economico che coinvolgerà direttamente operatori e istituzioni. Il lago, che sul versante lombardo bagna le sponde dei comuni di Claino con Osteno, Porlezza, Valsolda, Campione d’Italia, Porto Ceresio, Brusimpiano e Lavena Ponte Tresa, nell’estate 2021 ha dettato un nuovo trend confermato dalla forte crescita di flussi turistici. Se sulle sponde varesine del Ceresio nello scorso agosto si è passati dalle 2’968 presenze del 2019 alle 7’479 di quest’anno (+152%), stessa situazione si è presentata sul versante comasco dove ad agosto 2021 (sul dato 2020) il turismo è cresciuto del 117,7% nei comuni di Carlazzo, Benelario, Porlezza, Claino con Osteno e Valsolda. E se nel 2020 il turismo italiano aveva, almeno in parte, compensato le forti restrizioni a quello estero, nel 2021 gli stranieri hanno ricominciato a tornare sul Ceresio (+28,5%) con 118mila presenze tedesche, seguite da quelle olandesi (42mila), svizzere (33mila) e francesi (31mila). I dati sono riferiti dall’inizio dell’anno al 30 settembre. Nel corso dell’incontro che si è tenuto a Milano da più parti è stato sottolineato come il territorio che gravita intorno al Ceresio è ricco di tradizioni e di natura, fonte di attrazione per un numero sempre più significativo e diversificato di turisti, dalle famiglie con bambini, agli amanti del trekking, dagli sportivi fino agli appassionati d’arte. In particolare molto apprezzati sono i numerosi percorsi ciclabili che si sviluppano lungo lo specchio d’acqua, meta ideale per chi cerca e vuole una vacanza ecologica, dalla Cappella Sistina della Lombardia a Valsolda, dalla Via Francisca del Lucomagno di Lavena Ponte Tresa alle Grotte di Rescia, dall’ecomuseo della Val Senagra ai percorsi di trekking in Val Cavargna fino alla riserva naturale del Lago del Piano. Il vertice milanese ha sfruttato l’occasione per lanciare il nuovo brand del Lago Ceresio, ideato da Lisa Viganò e Melek Fazan della classe 5° G1 dell’Istituto Paolo Carcano di Como.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved