ULTIME NOTIZIE Estero
Confine
1 ora

Verso l’Italia con una pistola e 11mila euro, fermato a Brogeda

A carico del conducente di un’autovettura è scattata la segnalazione e il sequestro dell’arma, oltre alla contestazione per la valuta non dichiarata
Stati Uniti
4 ore

Colpo partito sul set di Rust, incriminato formalmente Baldwin

L’attore sparò con una pistola di scena convinto che fosse caricata a salve e colpì la direttrice della fotografia.
Estero
5 ore

Il Senato italiano approva l’accordo fiscale sui frontalieri

Unanimità quasi totale, con un solo astenuto e nessun voto contrario: passa ora alla Camera dove il sì appare scontato. Discusso anche il nodo telelavoro
Oceania
7 ore

Australia, ritrovata la capsula radioattiva

Le ricerche della capsula erano cominciare a metà gennaio, quando era stata smarrita durante il trasporto su un camion da una miniera
reportage dal myanmar
11 ore

La guerra nascosta a due anni dal golpe

Le vittime degli scontri tra i ribelli e i soldati curate in centri clandestini. Non si può nemmeno studiare, le scuole sono prese di mira dai militari
Estero
18 ore

Trovati morti in Spagna un uomo e una donna, forse svizzera

Possibile femminicidio-suicidio in un’abitazione nella località di La Línea de la Concepción (Cadice)
Estero
19 ore

Il Papa a Kinshasa: ‘Giù le mani dall’Africa’

‘In Congo c’è stato un genocidio’. Folla oceanica per le strade. ‘Basta con lo sfruttamento delle risorse naturali’
Estero
19 ore

Francia ancora in piazza contro la pensione a 64 anni

Di nuovo in strada 12 giorno dopo la prima grande mobilitazione. Guerra di cifre: 500mila per gli organizzatori, 87mila per la prefettura
economia
19 ore

Brexit, tre anni dopo il Regno Unito annaspa nella delusione

Unico Paese del G7 in recessione. Ma Sunak sfida le proteste: ‘Ce la faremo’
la guerra in ucraina
20 ore

Biden chiude agli F16, ma Kiev insiste: ‘Ne servono 200’

Dopo la Germania e gli Usa si accoda anche Londra. Mattarella: ‘Gli aiuti militari servono a far cessare la guerra’
russia
20 ore

L’ex speechwriter di Putin: ‘Ci sarà il golpe entro un anno’

Abbas Gallyamov: ‘La guerra è persa, per i russi diventa un dittatore di serie B’
25.05.2021 - 21:47
Aggiornamento: 22:28

Tragedia del Mottarone, un primo indagato

Interrogate alcune persone informate sui fatti. Intanto, si fa largo l'ipotesi dell'errore umano

di Ats - Ansa
tragedia-del-mottarone-un-primo-indagato
(Keystone)

Spunta l'ipotesi dell'errore umano nelle indagini, ancora agli inizi, sull'incidente del Mottarone. Dai primi accertamenti, sembrerebbe infatti che uno dei freni della cabina della funivia precipitata non abbia funzionato, forse per colpa di una dimenticanza. La svolta è arrivata nella serata di martedì: un nome sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati. A quanto riferito, si tratta di un dipendente della Ferrovie del Mottarone Srl, la società che gestisce la funivia. Non solo: alcune persone, sembrerebbe sempre alcuni dipendenti della società che ha in gestione l'impianto, si sono ritrovate nella caserma dei carabinieri di Stresa per essere interrogate. Persone informate sui fatti, che sarebbero state raggiunte da un paio di avvocati. La procura di Verbania sembra, dunque, fare un passo avanti nel tentativo di dare le prime risposte ai famigliari delle 14 vittime della tragedia di domenica e al piccolo Eitan, il bimbo unico sopravvissuto all'incidente, che si sta risvegliando all'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino.

Acquisita altra documentazione

Ulteriore documentazione è stata acquisita dai carabinieri presso enti e società interessate; non solo Regione Piemonte e Comune di Stresa, che continuano a rimpallarsi la proprietà dell'impianto, ma anche l'Ufficio speciale trasporti a impianti fissi (Ustif) del Ministero dei trasporti italiano. Decisivo sarà anche l'esame da parte dei consulenti tecnici dei video delle telecamere della funivia. "La cabina era sostanzialmente arrivata al punto di sbarco, si vede che sussulta e torna indietro. La visuale è però limitata alla zona dell'arrivo", spiega la procuratrice della Repubblica Olimpia Bossi, che coordina le indagini con il pubblico ministero Laura Carrera.

Tra le ipotesi l'errore umano

E tra gli accertamenti c'è anche quello sulla cosiddetta "forchetta". Si tratta di una sorta di staffa, utilizzata con le cabine vuote in caso di prove tecniche, che se inserita disattiva il sistema frenante. "Se ci sia stato un reinserimento rientra nel campo delle ipotesi - sottolinea Olimpia Bossi - e dovrà essere accertato da un esame dei reperti rinvenuti". Ma se così fosse si potrebbe parlare di un "errore umano".

"Ci sono due sistemi frenanti che devono agire se purtroppo capita una cosa di questo genere. Se il sistema frenante non si aziona la cabina torna indietro, si calcola lo abbia fatto a oltre cento chilometri orari. In corrispondenza del pilone non dovrebbe esserci stato nessun urto, ma la pendenza che cambia a quella velocità ha fatto da trampolino e la cabina è saltata per aria a cento chilometri orari, facendo un volo di 54 metri, e poi è ancora rotolata per qualche decina di metri": è la ricostruzione dell'incidente dell'assessore ai trasporti della Regione Piemonte, Marco Gabusi, intervenuto martedì durante il Consiglio regionale, che ha osservato un minuto di silenzio per le vittime.

'Si faccia chiarezza'

"Apprezziamo che la Procura abbia subito aperto un'inchiesta e che il ministro dei trasporti abbia istituito una commissione di indagine: la verità dovrà emergere", è l'appello del governatore Alberto Cirio, che chiede che "si chiarisca con tutti i mezzi". C'è da aggiungere che il giorno prima della tragedia, come è stato riferito ai magistrati da alcuni testimoni, e probabilmente emergerà dai video, la funivia si è bloccata per mezz'ora e "c'è stato un intervento per rimetterla in funzione. Se questo sia collegato o meno all'incidente al momento non siamo in grado di dirlo".

Comunque, ha ribadito il magistrato, il cavo spezzato e il sistema frenante di sicurezza sono i due punti su cui si concentrano le indagini per disastro colposo con messa in pericolo della sicurezza dei trasporti, omicidio colposo plurimo e legioni gravissime coordinate dalla procuratrice Bossi e dal pm Laura Carrera. Qualche indizio potrebbe arrivare anche dai filmati delle telecamere di sorveglianza.
 
 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved