Lugano
4
Ambrì
1
fine
(1-1 : 1-0 : 2-0)
funivia-mottarone-dagli-ultimi-controlli-nessuna-criticita
Riqualificata dal 2014 al 2016 (Keystone)
24.05.2021 - 09:460

Funivia Mottarone: 'Dagli ultimi controlli nessuna criticità'

È la dichiarazione ufficiale della Leitner, azienda di Vipiteno che si occupava della manutenzione dell'impianto

Prima un sibilo, poi un boato e un altro botto, meno forte. La funivia del Mottarone, che dal versante piemontese del lago Maggiore sale fino ai 1.491 metri del monte che le dà il nome, è precipitata al suolo. Dopo la chiusura tra il 2014 e il 2016, quattro anni fa la funivia, di proprietà del Comune di Stresa, ma gestita da una società privata, era stata sottoposta a importanti interventi di riqualificazione. Da allora la manutenzione era stata sempre effettuata, come assicura l'avvocato milanese della società che gestisce l'impianto, Pasquale Pantano: "I controlli, le verifiche, erano tutte a posto. Poi quel che è accaduto è tutto da verificare", afferma il legale, lasciando il Mottarone dopo un sopralluogo con i soccorritori e le forze dell'ordine.

"L'ultimo controllo magnetoscopico della fune è stato effettuato nel novembre del 2020 e gli esiti dello stesso non hanno fatto emergere alcuna criticità", dichiara Anton Seeber, presidente di Leitner, azienda di Vipiteno che si occupava della manutenzione dell'impianto. A confermarlo ora dovranno essere le indagini. "Dovremo incaricare dei tecnici per accertare le cause", precisa il procuratore di Verbania Olimpia Bossi che nelle prossime ore dovrà anche valutare la sussistenza dell'ipotesi di reato di attentato alla sicurezza dei trasporti. Il ministro dei Trasporti, Enrico Giovanni, sarà questa a Stresa accompagnato dal capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio, dal governatore del Piemonte Cirio e dal sindaco di Stresa Severino.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved