positivo-al-covid-viaggia-su-3-treni-e-un-taxi-denunciato
(Keystone)
Confine
27.01.2021 - 16:460
Aggiornamento : 18:42

Positivo al Covid viaggia su 3 treni e un taxi: denunciato

Un 30enne comasco ha viaggiato da St. Moritz fino a Como nonostante la positività alla variante sudafricana del virus. Rischia l'arresto e un'ammenda

Un trentenne cameriere comasco positivo al Covid è stato denunciato alla Procura di Como per mancato rispetto delle misure anti epidemia ''avendo potenzialmente messo in pericolo di contagio gli altri passeggeri''. Il trentenne, cameriere in un noto hotel nelle vicinanze di St Moritz ieri mattina si è messo in viaggio per tornare a casa, nonostante fosse risultato positivo alla variante sudafricana. Per rientrate nel proprio domicilio, in un comune della provincia di Como, il giovane cameriere ha viaggiato su tre treni (St Moritz-Tirano, Tirano-Milano, Milano-Como) e su un taxi che ha preso alla stazione Como San Giovanni. La partenza del trentenne dai Grigioni  è stata segnalata dalle autorità svizzere ai carabinieri di Como che nel tardo pomeriggio di ieri hanno rintracciato il giovane cameriere nella sua abitazione. Gli stessi militari con la collaborazione dell'Azienda per la tutela della salute Insubria hanno ricostruito gli spostamenti del trentenne. I militari hanno rintracciato il tassista che ha portato a casa il trentenne. Tassista che è stato sottoposto al tampone. Impossibile rintracciare i viaggiatori con il quali i cameriere è entrato in contatto. Per il mancato rispetto della quarantena, il trentenne rischia una sanzione penale che prevede l'arresto da 3 a 18 mesi e un'ammenda da 500 a 5.000 euro.

© Regiopress, All rights reserved