Ti-press
Confine
05.06.2019 - 18:370

Diciassettenne annega nel Verbano

Ritrovato presso Cocquio Trevisago il corpo di un adolescente originario del Togo

E' un 17enne residente a Cocquio Trevisago, con la famiglia originaria del Togo, il ragazzo annegato nelle acque del Lago Maggiore dalle parti delle Fornaci di Caldè, nel comune di Castelveccana. Il corpo del giovane studente nel pomeriggio è stato recuperato dai sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano. Il giovane stamane alle 10.30 era stato visto arrancare tra le acque del Verbano dopo che si era tuffato assieme  ad un gruppo di amici , tutti attorno ai 16 e i 17 anni dei paesi tra la Valcuvia e il Lago Maggiore, che avevano raggiunto per un gita di fine anno scolastico. Ma non è riemerso. Sul posto sono intervenuti gli specialisti del soccorso acquatico del distaccamento di Luino a bordo di un natante. Contemporaneamente è stato allertato il reparto volo Lombardia, che è intervenuto sul posto con l’elicottero 'Drago 82',  a bordo i sommozzatori del nucleo di Milano, che hanno ritrovato il corpo del ragazzo a quindici metri di profondità. In un punto in cui i fondali si dispongono su gradini e dopo pochi metri dalla riva la profondità risulta essere notevole. Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri della compagnia di Luino il ol 17enne è stato l'ultimo a gettarsi in acqua. A lanciare l'allarme sono stati gli amici. Domenica scorsa ad Arona, sulla sponda piemontese del Verbano, era affogato un quindicenne di Cerro Maggiore. Entrambi i punti in cui si sono consumate le due disgrazie sono sconsigliati in quanto molto pericoloso.

© Regiopress, All rights reserved