Economia

Calano i posti vacanti nelle banche elvetiche

Globalmente, gli istituti di credito cercano meno personale: rispetto al mese precedente, in febbraio il numero di annunci specifici è diminuito del 3%

Meno offerte per chi cerca nuove sfide
(Keystone)
23 febbraio 2024
|

Le banche svizzere cercano un po' meno personale. È quanto emerge dall'analisi delle offerte di lavoro pubblicate sui siti web dei dieci principali istituti del Paese.

Complessivamente, il numero di annunci è diminuito del 3% in febbraio rispetto a gennaio, stando all'indagine condotta dal portale d'impiego Indeed per l'agenzia di stampa finanziaria Awp. Dall'annuncio dell'acquisizione del Credit Suisse da parte di Ubs, il numero di posti non è mai stato inferiore a quello attuale, con l'unica eccezione del periodo di vacanze estivo di agosto. Ai fini della valutazione sono state prese in considerazione solo le offerte di impiego nella Confederazione.

A registrare un calo sono sia Ubs (-6% a 201), sia Credit Suisse (-16% a 128): come noto l'istituto salvato grazie ad ampissime garanzie statali continua a cercare personale, perché a livello operativo ci vorrà ancora tempo prima che sia perfettamente integrato nell'istituto più grande. Hanno invece pubblicato più annunci Raiffeisen e PostFinance.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE