PIGOSSI L./STEFANI L.
0
BENCIC B./GOLUBIC V.
2
fine
(5-7 : 3-6)
SIEGEMUND L./KRAWIETZ K.
0
STOJANOVIC N./DJOKOVIC N.
1
2 set
(1-6 : 1-1)
novartis-nel-secondo-trimestre-crescono-vendite-e-profitti
Jörg Reinhardt, presidente del Consiglio di amministrazione di Novartis
Economia
21.07.2021 - 08:140
Aggiornamento : 11:31

Novartis, nel secondo trimestre crescono vendite e profitti

Il fatturato è ammontato a 13,0 miliardi di dollari (+14% su base annua, +9% a tassi di cambio costanti), mentre l'utile netto è cresciuto del 55% a 2,9 miliardi

Il colosso della farmaceutica Novartis ha aumentato vendite e profitti nel secondo trimestre del 2021. Il fatturato del gruppo basilese è ammontato a 13,0 miliardi di dollari (+14% su base annua, +9% a tassi di cambio costanti), mentre l'utile netto è cresciuto del 55% a 2,9 miliardi.

Il guadagno a livello operativo è stato di 3,5 miliardi (+48%), si legge in una nota odierna, mentre l'Ebit di base è rimbalzato del 13% a 4,35 miliardi. La ripresa è andata oltre le ipotesi degli analisti consultati dall'agenzia finanziaria AWP, che si attendevano per esempio un fatturato di 12,6 miliardi e un Ebit di 4,07 miliardi.

Le cifre positive vanno comunque messe in prospettiva, in quanto si appoggiano su una base di confronto favorevole. Il secondo trimestre dell'anno scorso era infatti ovviamente stato caratterizzato dalla prima ondata della pandemia, che aveva provocato un calo degli affari della società basilese.

Il Covid-19 aveva influito non poco sulle attività di Novartis pure nel primo trimestre del 2021, impedendo ai pazienti di visitare i propri medici. Nei mesi successivi invece le campagne di vaccinazione hanno mostrato i loro effetti.

Alle vendite ha contribuito in particolar modo l'unità Innovative Medicines (10,6 miliardi, +15%). A trainare questo comparto sono stati il farmaco per il cuore Entresto, quello per la psoriasi Cosentyx e la terapia di sostituzione genica Zolgensma. I generici della divisione Sandoz hanno dal canto loro generato entrate per 2,4 miliardi (+7%).

Per l'insieme dell'esercizio la direzione di Novartis conferma i propri obiettivi. L'aspettativa è che il fatturato, a tassi costanti, salga fra l'1% e il 5%. La divisione Sandoz rischia invece di subire una contrazione nell'ordine degli stessi termini percentuali.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved