A Basilea si fanno i conti semestrali © Keystone
Economia
19.07.2019 - 10:440

Il clima rallenta la crescita semestrale di Syngenta

Anche gli elevati tassi hanno influito sui guadagni del gruppo basilese, in calo rispetto allo stesso periodo del 2018

Nel primo semestre dell'anno Syngenta ha realizzato un giro d'affari e un utile in calo rispetto allo stesso periodo del 2018. Il gruppo agrochimico basilese è stato rallentato dalle condizioni climatiche e dal pagamento di tassi elevati.

Il fatturato è sceso del 7% a 6,77 miliardi di dollari, si legge in un comunicato odierno. Se non ci fossero state le vendite legate all'acquisizione da parte di ChemChina, la contrazione sarebbe stata del 6%. Anche le valute hanno pesato: a cambi costanti il calo sarebbe del 2%.

Gravi inondazioni così come estremi periodi di siccità avvenuti in Australia e Indonesia hanno reso più difficili i lavori, ha spiegato Syngenta.

Ancora più netta la discesa fatta registrare dall'utile, che è arrivato a 798 milioni di dollari, pari ad una diminuzione del 34% rispetto ai primi sei mesi dell'anno scorso. Anche in questo caso però si sono riscontrati diversi effetti straordinari. In particolare, il gruppo basilese si è visto confrontato con alti tassi che hanno gravato per 237 milioni di dollari.

A livello operativo l'EBITDA è sceso del 15% a 1,46 miliardi di dollari. Oltre alle condizioni climatiche, a influenzare l'andamento vi è stato l'aumento del costo delle materie prime in Cina. Siccome l'utile è calato più delle vendite, il rispettivo margine si è contratto dal 23,6% al 21,6%.

Potrebbe interessarti anche
Tags
syngenta
gruppo
calo
tassi
stesso periodo
gruppo basilese
periodo
dollari
calo rispetto
utile
© Regiopress, All rights reserved