Economia
04.06.2019 - 23:150

Banca mondiale: la crescita rallenta con rischi

Previsioni in calo rispetto alle stime di gennaio mentre il presidente David Malpass invita ad andare avanti sulla strada delle riforme strutturali

L'economia globale rallenta e ci sono sostanziali rischi all'orizzonte. L'allarme è della Banca Mondiale che rivede al ribasso la crescita globale del 2019 al 2,6%, ovvero 0,3 punti percentuali in meno rispetto alle stime di gennaio, dopo il +3,0% del 2018. "Una più forte crescita economica globale è essenziale per ridurre la povertà e migliorare gli standard di vita". Le attuali condizioni economiche restano deboli, con le economie in via di sviluppo frenate dagli elevati livelli di debito e la bassa crescita degli investimenti" afferma David Malpass, presidente della Banca Mondiale, invitando ad andare avanti sulla strada delle riforme strutturali, e a rendere la gestione del debito e la trasparenza delle priorità.

La crescita nelle economie avanzate è prevista in calo nel 2019 in seguito alle deboli esportazioni e investimenti, afferma la Banca Mondiale. Dopo il +2,9% del 2018 il pil americano è stimato rallentare al 2,5% quest'anno e all'1,7% nel 2020. L'area euro crescerà invece dell'1,2% quest'anno, ovvero 0,4 punti percentuali in meno rispetto alle stime di gennaio. Nel 2020 e nel 2021 il pil dell'eurozona è previsto salire rispettivamente dell'1,4% e dell'1,3%.

Il pil cinese è atteso crescere del 6,2% nel 2019 dopo il +6,6% del 2018. La frenata continuerà anche negli anni successivi, con la crescita che si fermerà al 6,1% nel 2020 e al 6,0% nel 2021. Complessivamente la crescita nell'area orientale dell'Asia e pacifica è prevista rallentare dal 6,3% del 2018 al 5,9% nel 2019 e 2020: si tratta della prima volta dalla crisi asiatica del 1997-1998 che la ripresa nell'area scivola sotto il 6%.

"Anche se quasi tutte le economie si trovano ad affrontare venti contrari, i paesi più poveri sono quelli di fronte alle sfide più difficili - mette in evidenza Ceyla Pazarbasioglu, vice presidente per la crescita e la finanza equa della Banca Mondiale - per data la loro fragilità, il loro isolamento geografico e la loro povertà. A meno che non riusciranno a immettersi su una traiettoria di crescita più veloce"

Potrebbe interessarti anche
Tags
banca
banca mondiale
crescita
rispetto
stime gennaio
rispetto stime gennaio
rispetto stime
pil
economie
stime
© Regiopress, All rights reserved