Economia
17.05.2019 - 13:030
Aggiornamento : 18:23

Takeda eliminerà 280 posti di lavoro in Svizzera

L'azienda farmaceutica nipponica, dopo l'acquisizione dell'irlandese Shire, rivedrà l'organizzazione strategica delle sue sedi nella Confederazione

L'azienda farmaceutica giapponese Takeda prevede di tagliare fino a 280 impieghi in Svizzera. Dopo l'acquisizione della concorrente irlandese Shire, il gruppo nipponico intende trasferire e unire le due sedi centrali di Opfikon (Zurigo) e Zugo sul sito zurighese. Shire è stata rilevata a inizio anno per una somma pari a 62 miliardi di dollari. Nella sede internazionale dell'azienda irlandese a Zugo, Takeda prevede di tagliare da 180 a 190 posti di lavoro sui 500 totali. I dipendenti rimanenti verranno trasferiti a Opfikon. Un portavoce di Takeda ha confermato una notizia anticipata oggi dalla "NZZ", sottolineando però che le cifre sono solo stime e che non sono ancora definitive.

Sul sito di Opfikon, sede europea di Takeda, sono invece stimate dalle 80 alle 90 soppressioni di impieghi su un totale di 500 posti. Le discussioni con i rappresentanti dei lavoratori sono iniziate lunedì e proseguiranno fino al prossimo 27 maggio. Per i dipendenti interessati dovrebbe esservi un piano sociale e se possibile verranno offerte loro posizioni alternative all'interno del gruppo. La fusione delle due sedi era già stata ventilata dai media a inizio marzo. In un comunicato, Takeda sostiene di voler mantenere la sua sede in Svizzera, poiché il sito zurighese si trova in una posizione strategica per le attività europee del gigante farmaceutico nipponico. Oltre a Zugo e Opfikon, Takeda è presente anche a Neuchâtel e Pfäffikon (SZ). Questi stabilimenti di produzione non sono tuttavia interessati dalle misure. Il gruppo giapponese impiega attualmente 1'500 persone in Svizzera.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Tags
svizzera
opfikon
posti
gruppo
shire
sito
zugo
azienda
sede
lavoro
© Regiopress, All rights reserved