20.09.2022 - 12:50
Aggiornamento: 14:24

Brahms, Prokof’ev e Michele Mariotti: riparte ‘Osi al Lac’

Giovedì 29 settembre, sul podio con l’Orchestra della Svizzera italiana, il celebre direttore d’orchestra italiano. Solista, il violinista Marc Bouchkov

brahms-prokof-ev-e-michele-mariotti-riparte-osi-al-lac
Victor Santiago
Michele Mariotti

Archiviato il successo della Traviata, l’Orchestra della Svizzera italiana riparte da ‘Osi al Lac’, dieci serate fra autunno 2022 e primavera 2023 con i più grandi direttori e solisti della scena internazionale, fra cui Julia Fischer, Garrick Ohlsson, Charles Dutoit, Krzysztof Urbański, fermo restando il direttore principale Markus Poschner.

Quello di giovedì 29 settembre è un concerto che si muove tra Brahms e Prokof’ev, con l’Osi nelle mani del celebre direttore d’orchestra italiano Michele Mariotti, attuale direttore musicale del Teatro dell’Opera di Roma. Solista sarà il violinista franco-belga Marc Bouchkov. Mariotti eseguirà la celebre Prima sinfonia di Johannes Brahms, autore diventato per l’Osi, negli anni, una consuetudine. La Prima di Brahms, pilastro del repertorio tardo-romantico noto anche per la citazione del beethoveniano Inno alla gioia, sarà preceduta nella prima parte della serata dal Concerto n. 1 per violino di Sergej Prokof’ev, uno dei massimi capolavori della letteratura violinistica del ’900 affidato a Bouchkov. Il concerto sarà diffuso in diretta radiofonica su Rsi Rete Due (info: www.osi.swiss).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved