ULTIME NOTIZIE Culture
Spettacoli
33 min

‘72 Seasons’, il ritorno dei Metallica con album e tour

Il nuovo lavoro della storica band metal americana uscirà il 14 aprile 2023 e sarà seguito da un lungo giro di concerti fra Usa e Europa
Libri
45 min

Le ciliege della costa del Mar Nero

Pubblichiamo un estratto dalla prima sezione del terzo capitolo ‘Üsküdar’ tratto dal libro ‘Un inverno a Istanbul’, tradotto da Laura Bortot
Musica
2 ore

Enrico Fagone tra l’Osi e il Grammy®

Ha diretto la London Symphony Orchestra, solisti Saunghee Lee (clarinetto) e JP Jofre (bandoneon) nel cd ‘Aspire’. È candidato all’Oscar della musica.
Culture
12 ore

Manipolazione psicologica è la parola più diffusa nel 2022

Il termine inglese è gaslighting e si rifà a una pièce teatrale del 1938, dalla quale sono stati tratti due celebri film
Arte
12 ore

È record di vendita per la regina Elisabetta II in blu di Warhol

La serigrafia della defunta monarca è stata battuta all’asta a Toronto per 853mila dollari
Scienze
13 ore

Risuscitati virus zombie rimasti per millenni nel permafrost

Il cambiamento climatico agisce anche sul terreno tipico delle regioni fredde: il più antico agente patogeno risale a 50mila anni fa ed è tuttora infetto
Culture
13 ore

Laurea non più essenziale per posizioni da top manager

Per diverse grandi aziende come Google o Ibm i criteri principali per le assunzioni diventano ora esperienza e capacità
Musica
13 ore

L’Osi ‘Back to school’ tra gli studenti della Commercio

Nella Biblioteca cantonale di Bellinzona il secondo pomeriggio-concerto per avvicinare i giovani alla classica
Musica
14 ore

Lettere d’amore vendute all’asta, firmato Robert Zimmermann

Oltre quaranta messaggi sono stati battuti per 670mila dollari. Bob Dylan, intanto, si scusa per le firme apposte da una macchina sul suo recente libro
Scienze
14 ore

La Grande barriera corallina continua a degradarsi

Canberra chiamata a ‘fare di più’ dopo aver messo in campo sforzi ‘senza precedenti’ come evidenziato dall’Unesco
Arte
15 ore

L’opera di Alberto Giacometti trova una nuova casa a Parigi

Il Musée & École custodirà la più grande collezione al mondo, aprirà nel 2026 e sorgerà nell’edificio di Air France, situato nell’Esplanade des Invalides
25.08.2022 - 10:04
Aggiornamento: 16:33

È morto Enzo Garinei, attore di cinema e di teatro

Fratello di Pietro nella celebre ditta Garinei e Giovannini di ‘Aggiungi un posto a tavola’. Recitò con Totò, fu voce italiana di Stanlio in alcuni film

Ansa, a cura di Red.Cultura
e-morto-enzo-garinei-attore-di-cinema-e-di-teatro
YouTube
Da uno spot televisivo degli anni 60

È morto a 96 anni Enzo Garinei, attore di cinema e di teatro e fratello di Pietro della celebre ditta Garinei e Giovannini, oltre che doppiatore, voce di Stan Laurel – lo Stanlio di Stanlio e Ollio – in alcune comiche. In carriera realizzò più di 70 film e partecipò a molte commedie teatrali. Il suo ultimo ruolo è stato la voce di Dio in ‘Aggiungi un posto a tavola’, stagione 2021-2022, ma Enzo Garinei è uno di quei volti così noti che a tutti gli italiani sembrava uno di famiglia.

"Sono nato il 4 maggio 1926 in una piccola stradina del centro di Roma, in via delle Coppelle, tra via della Maddalena e via della Scrofa", racconta nella sua autobiografia appena pubblicata da Armando editore con il titolo tanto esplicativo ‘Io c’ero. Il protagonismo del caratterista’ a cura di Laura De Luca. Sì, perchè lui c’era – a teatro, al cinema, in tv, in oltre cento film e innumerevoli spettacoli, al fianco di grandi attori come Gassman o Rascel; o diretto da grandi registi come Zurlini, Zampa, Maselli, Mattoli, Castellano e Pipolo – fin dall’esordio del 1949 accanto a Totò in ‘Totò le Mokò’. In teatro ha lavorato con Enriquez, Ronconi, Benno Besson e ovviamente con il fratello Pietro Garinei e Giovannini partecipando a numerose commedie musicali.

I suoi primi approcci con lo spettacolo risalgono agli anni della guerra, al teatro dell’Università dove conosce Ferzetti, Mastroianni, Masina. Si formò al Cut, Centro universitario teatrale. Si cimenta con i "copioncini" che il fratello Pietro scrive – raccontava lui – "per le dame di beneficenza" che poi rappresentavano nei club. Ma la ditta del fratello, Garinei e Giovannini, è anche l’avventura del Sistina, mentre lui si disegna un suo autonomo percorso artistico. Sarà infatti dalla macchina da presa che gli verrà il maggiore successo. Dopo ‘Totò le Mokò’, venne ‘Signorinella’ sempre con Totò che lo aveva visto a teatro. "Con Totò l’importante era chiamarlo sempre Principe", scrive nell’autobiografia. "Quanto alla televisione l’ho vista nascere, sono stato fra i suoi pionieri, mi è piaciuta subito". Qui poi iniziò con i caroselli, insieme a Virna Lisi che pubblicizzava il suo sorriso splendente.

Poi via via da ‘Scaramouche’ fino all’ultima apparizione in ‘Don Matteo nel 2014’. Nel 1997-1998 ha recitato, a fianco di Delia Scala e Gerry Scotti, nella serie televisiva ‘Io e la mamma’. Nel 2008 e 2009 è stato fra i protagonisti di ‘Facciamo l’amore’, a fianco di Gianluca Guidi e Lorenza Mario, e di ‘Aggiungi un posto a tavola’, sempre a fianco di Gianluca Guidi con Marisa Laurito. Nella stagione teatrale 2017-2018 e ancora nella stagione 2019-2020, Garinei è tornato in tournée con la nuova edizione di ‘Aggiungi un posto a tavola’, interpretando dal vivo "la voce di Dio", ottenendo un tributo d’affetto da parte del pubblico.

Fino al 2008 è stato anche, saltuariamente, doppiatore: il personaggio più noto da lui doppiato è probabilmente quello di George Jefferson (interpretato da Sherman Hemsley) della sitcom ‘I Jefferson’ (1975-1985). Doppiò anche Stan Laurel in alcune comiche e film. Nel luglio 2009 ha vinto il riconoscimento speciale Leggio d’oro "Alberto Sordi".

"Per tutti ho una grande nostalgia. Mi mancano anche le litigate, le cattiverie... E qualche volta mi dico: chissà che meraviglioso spettacolo continuano a fare, su in cielo. È il paradiso no?".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved