ULTIME NOTIZIE Culture
Otium
3 ore

Il Forum per l’italiano in Svizzera

Nasce ‘Otium’, pagina culturale a scadenza mensile che si prefigge di fare divulgazione sul duplice fronte umanistico e scientifico
Musica
3 ore

Addio a Christine McVie, voce dei Fleetwood Mac

Cantante, cantautrice e tastierista, è morta all’età di 79 anni dopo una breve malattia
Spettacoli
5 ore

Hang Massive, vibrazioni sonore a Lugano

‘Viviamo in un mondo con una sola immensa umanità’ è il messaggio di Danny Cudd e Markus Offbeat, venerdì 2 dicembre allo Studio Foce
Società
7 ore

Jim Carrey lascia Twitter, senza nominare Elon Musk

L’attore di ‘The Truman Show’ non nomina il nuovo proprietario del social, ma pubblica un video animato che molti leggono come provocazione al miliardario
Società
10 ore

Domande razziste a corte, impiegata staff reale si dimette

La donna avrebbe insistito a chiedere quali fossero le radici di un’attivista malgrado i ripetuti tentativi di spiegarle che si sentisse britannica
L’intervista
12 ore

Silvio Orlando, un Momò a Locarno

Sabato 3 e domenica 4 dicembre, l’attore porta in scena ‘La vita davanti a sé’ di Romain Gary, pièce in cui è Momò, bimbo arabo simbolo di convivenza
Società
18 ore

Divorzio Kardashian-West: lui sborserà 200mila dollari al mese

Kim e Kanye si erano sposati nel 2014. La crisi è arrivata nel 2020, quando West annunciò la sua candidatura alla presidenza Usa.
Società
1 gior

Chiude il fast food, là dove nacquero i ‘paninari’

Si tratta del McDonald’s di piazza San Babila, culla negli anni Ottanta del fenomeno modaiolo ossessionato da griffe e linguaggio in codice
01.06.2022 - 07:43

Buonumore, anni Ottanta e ‘Hit Single’, il nuovo dei Manupia

‘Scritto un anno fa, ma per lo spirito che regnava non sarebbe uscito nel momento giusto’, dice Nic Angileri a nome della band. ‘Ora casca a fagiolo’

di B.D.
buonumore-anni-ottanta-e-hit-single-il-nuovo-dei-manupia
Stelan Foto
Il nuovo singolo

Un riff di basso elettrico tanto per cominciare, un incrocio di lingue per un testo che è un abbraccio collettivo e un martello ritmico che strizza più di un occhio (due) agli anni ’80, per un inno alla leggerezza intitolato ‘Hit Single’. Lo dice il titolo, è il nuovo singolo dei ticinesi Manupia, un anno dopo ‘Twenty Plus Twenty’, celebrazione dei vent’anni di attività. I Manupia sono Andrea Manna (chitarre), Ross Leo (voce), Elisa Bacciarini (voce), Amos Malorgio (voce e tastiere), Francesco Di Lenge (batteria), Andrea Gallacchi (tastiere) e Nicola "NIc" Angileri (basso e voce), anche in questo caso motore del brano.

«‘Hit Single e ‘Twenty Plus Twenty’ sono nate nello stesso periodo», racconta Angileri. «L’idea iniziale era quella di pubblicarle entrambe, ma i tempi non l’hanno permesso ed è stato un bene». Per due motivi: «Perché il pezzo ha avuto una gestazione più lunga e abbiamo potuto curare i dettagli»; e perché «questo pezzo casca a fagiolo ora. Per lo spirito generale che regnava solo un anno fa non sarebbe uscito nel momento giusto. Adesso, invece, potrebbe fare da traino a un ritrovato buonumore». E il buon umore è il tratto distintivo dei Manupia: «Il post-pandemia – continua Nic – è stato il nostro modo di sfuggire dalla realtà, di costruirci un mondo di allegria e spensieratezza per affrontare quel che abbiamo passato, e ci è servito».

Verso la fine di ‘Hit Single’, in modalità che le moderne hit non contemplano più, viene fuori ‘the dark side of’ Andrea Manna, qui chitarrista, nell’assolo gilmouriano che porta al finale. «Speriamo che sia una hit», è l’auspicio autoriferito di Angileri, «perché se si riesce a trovare un singolo di successo i problemi poi si risolvono sempre...» (ride, ndr). Quanto al profumo di Ottanta: «Mi è piaciuto pescare da quel periodo ‘mitologico’. Erano anni in cui i problemi c’erano, sì, ma si affrontavano con meno catastrofismo, quello che oggi ci accompagna in qualsiasi cosa».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved