ballerina-solista-opera-di-kiev-accolta-al-carcano-di-milano
Keystone
Continuerà la sua attività in Italia (immagine d’archivio)
28.03.2022 - 18:38
Ansa, a cura de laRegione

Ballerina solista Opera di Kiev accolta al Carcano di Milano 

È fuggita dall’Ucraina con il bimbo di 4 anni, il marito ballerino è al fronte: il teatro italiano raccoglie l’appello

Yevhunia Korshunova, ballerina solista dell’Opera di Kiev, fuggita dall’Ucraina con il suo bambino di 4 anni, sarà ospite d’onore al Centro studi coreografici Teatro Carcano di Milano, che ha accolto l’appello dell’artista che aveva espresso il desiderio di continuare la sua attività in Italia. Il marito, primo ballerino all’Opera di Kiev, è rimasto in Ucraina e ora è al fronte. Mercoledì 30 marzo Yevhunia Korshunova terrà una lezione riservata alle allieve dei corsi avanzati di danza classica dell’Accademia, mentre venerdì 1 e sabato 2 aprile sarà impegnata in due open class.

Yevhunia Korshunova si è laureata presso il Belarusian State Choreographic College nel 2006. Dal 2007 al 2018 è stata artista e poi solista principale del Teatro Nazionale dell’Opera e del Balletto di Lviv. Dal 2018 ha continuato la sua corriera di solista all’Opera nazionale dell’Ucraina. Numerose tournée all’estero l’hanno portata in Francia, Polonia, Spagna, Svizzera, Repubblica Ceca e anche Brasile. Nel 2015 ha fondato lo studio ‘Ballet for Adults’ e nel 2020 ha creato il progetto artistico ‘Art Dance Studio’, che coinvolge bambini dai 3 anni e adulti fino ai 65 anni e oltre.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
kiev milano opera russiaucraina teatro carcano
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved