Musica
01.03.2022 - 10:41
Aggiornamento: 15:00

Una settimana di ‘Conservatorio in Festival’

Concerti e altri eventi musicali a Lugano dal 13 al 20 marzo, per la prima edizione di una manifestazione che porta la musica al centro

una-settimana-di-conservatorio-in-festival
Gran finale domenica 20 marzo con Fasolis e Orchestra Csi nell’Ouverture dal Don Giovanni di Mozart

Musica da camera, canto gregoriano, Late night concert, musica contemporanea, lezioni di assaggio dello strumento, atelier di direzione d’orchestra, accesso libero a lezioni, grandi concerti. È ‘Conservatorio in Festival’, una settimana di concerti e altre occasioni d’incontro con la musica promossa dal Conservatorio della Svizzera italiana, in programma da domenica 13 a domenica 20 marzo nelle aule del Conservatorio e nelle principali sale da concerto di Lugano.

Ad aprire il programma, domenica 13 marzo alle 20.30 nell’Auditorio Stelio Molo della Rsi, il ‘Piccolo concerto’, una produzione 900presente, con musiche di Ginastera, Dallapiccola e Chávez suonate dall’Ensemble900 formato, questa volta, da allievi e studenti di tutti e tre i dipartimenti del Conservatorio (Scuola di Musica, Pre-College e Scuola universitaria di Musica), sotto la direzione di Francesco Bossaglia. Lunedì 14 marzo è giorno di canto gregoriano: alle 19, nella chiesa di Sant’Antonio Abate di Lugano, il concerto Misericordiam cantabo, con la direzione di Giovanni Conti e la partecipazione di studenti e alumni del Master of Advanced Studies in Canto gregoriano, paleografia e semiologia della Scuola universitaria di Musica.

Martedì 15 marzo alle 19.30, musica da camera con Doppio Trio, un concerto dedicato a due capolavori del repertorio cameristico romantico, il Trio n.2 (1891-92) di Camille Saint-Saëns e il Trio ‘Arciduca’ (1810-11) composto da Ludwig van Beethoven per l’amico e allievo Arciduca Rodolfo d’Austria. A seguire, alle 22, il Late night concert eseguito dal Piano and String Quartet di Morton Feldman. Mercoledì 16 marzo alle 20.30, gli studenti della Scuola universitaria di Musica avranno ‘Carta bianca’, palcoscenico musicale caratterizzato da diversi formati, dal concerto per tre persone all’installazione sonora, al concerto tradizionale.

Sabato 19 marzo, porte aperte, una novità per il Csi che apre i propri spazi a famiglie, bambini, musicisti professionisti e amanti della musica. Gran finale domenica 20 marzo alle 20.30 nella Sala Teatro del Lac, con l’Orchestra sinfonica del Conservatorio della Svizzera italiana diretta per la prima volta da Diego Fasolis nell’Ouverture dal Don Giovanni di Mozart, l’‘Ah perfido!’ con il mezzosoprano Lucia Cirillo e la ‘Settima’ di Beethoven (www.conservatorio.ch).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved