amy-sono-gia-dieci-anni
Nel 2007 a Zurigo (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Culture
La recensione
7 ore

Nel ‘Gatto’ sold out, Ascona applaude Tullio De Piscopo

Il Jazz Cat Club riparte col botto: tutti in piedi per il grande batterista in trio con Dado Moroni e Aldo Zunino, nel nome del jazz e di Pino Daniele
Settimane Musicali
8 ore

Il weekend di ‘Piemontesi & Friends’, un anno dopo

La formula che nel 2020 consentì di dare continuità al Festival torna dal 24 al 26 settembre nella chiesa del Collegio Papio di Ascona con sei concerti
Spettacoli
17 ore

Terence Hill sveste la tonaca, ultimo ciak per ‘Don Matteo’

Dopo oltre 250 episodi, a più di 20 anni dalla messa in onda della prima puntata, la serie di Rai 1 dà l’addio al volto più popolare
Culture
1 gior

Teatro Sociale ’21-’22, è tempo di ripartire ‘Insieme’

Dal prossimo 25 settembre a maggio 2022, con ‘regole certe’. A colloquio con Gianfranco Helbling, direttore artistico
Società
1 gior

TikTok in Cina limita l’uso ai bambini sotto i 14 anni

È la prima azienda di video nel settore ad avere questi limiti. Nel 2019, Douyin aveva già iniziato a sperimentare ‘misure anti-dipendenza’
Arte
1 gior

Premi svizzeri d’arte e di design, c’è anche Sonnenstube

Il collettivo itinerante di Lugano è tra i vincitori, nella categoria Critica, edizione e mostre, dei riconoscimenti consegnati durante Art Basel
Streaming
1 gior

‘The Ferragnez - La serie’ su Amazon Prime Video

La quotidianità di Fedez e Chiara Ferragni tra la fine del 2020 e i primi mesi del 2021 in otto episodi in arrivo a dicembre
Arte
1 gior

Nove ‘Picasso’ ceduti alla Francia dalla figlia Maya

Sei dipinti, due sculture e un taccuino appartenuto al gigante della pittura. Le opere saranno presentate integralmente al pubblico a partire da aprile 2022
Spettacoli
1 gior

Agli Emmy Awards trionfano ‘The Crown’ e ‘Ted Lasso’

La saga della Royal Family premiata come migliore serie drammatica, primo riconoscimento nella categoria per Netflix
Musica
23.07.2021 - 10:000
Aggiornamento : 11:16

Amy, sono già dieci anni

Ricorre oggi l'anniversario della morte di Amy Winehouse: oggi avrebbe 37 anni.

“Lui se ne va, il sole tramonta. Si prende il giorno, ma io sono andata. E a modo tuo, in questa tonalità di blu, le mie lacrime si asciugano da sole”. Sono versi tratti da ‘Tears Dry On Their Own’ (2006). Con soli due album in studio, la cantautrice soul di origini britanniche morì nella notte del 2011 per un’intossicazione da alcol. I suoi problemi, legati all'abuso di droghe prima, e di alcol dopo, erano ormai noti da tempo a tutti. Anche se la sua più grande dipendenza – quella che secondo i suoi famigliari e Amy stessa la portò alla morte – fu Blake Fielder-Civil, ovvero l'ex-marito e amore della sua vita. Sposati nel 2007, divorziarono solamente due anni dopo.

Sembrava esserne uscita, Amy, sia dalla droga che dalla relazione tossica con il marito. Ci pensò però l'alcol a prendere il posto di Fielder-Civil, portandola ad annullare tutta la tournée estiva del 2011 (che avrebbe fatto tappa anche al Moon And Stars di Locarno) e a trascinarla verso quella tragica notte di dieci anni fa. Gli ultimi turbolenti anni di vita della cantautrice sono stati messi sotto accusa dalle varie testate a tema gossip, attente e spietate a immortalare o raccontare qualsiasi vicenda scabrosa della cantante. Con la morte prematura a soli 27 anni, l'artista entrò a far parte del Club dei 27, ‘circolo’ che comprende grandi artisti dal talento cristallino stroncati dal peso della fama, come Jim Morrison, Kurt Cubain, Janis Joplin e Jimi Hendrix.

Lo stile inconfondibile

Amy Winehouse ha ancora oggi una delle voci più inconfondibili e belle della storia della musica. Talento più unico che raro, ha conquistato tutti e tutto anche grazie al suo look chimerico: dal modo vintage e anni 60 di truccarsi all'inconfondibile e originale acconciatura dei capelli. Nel 2003 il debutto discografico con l'album ‘Frank’. Con un buon successo in terra patria, nel resto del mondo il disco passò abbastanza inosservato. ‘Frank’ è infatti un album più indie, con venature strettamente jazz e con meno R'n'B contemporaneo del futuro capolavoro di tre anni più tardi ‘Back To Black’. Con oltre 20 milioni di copie vendute globalmente, Amy diventò una delle più grandi stelle del soul.

Amy Winehouse ha inoltre coronato un suo sogno prima di lasciarci: duettare con l'ultimo grande crooner della storia musicale americana, Tony Bennet. “Solo i grandi che hanno molto talento sanno come trasformare il canto jazz in un'esibizione indimenticabile. E Amy aveva quel dono. Il fatto che sia morta a soli 27 anni, è semplicemente orribile per me. È una tragedia”, dichiarò Bennet dopo la scomparsa della cantante.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved