Milan
0
Salernitana
0
1. tempo
(0-0)
l-osi-in-presenza-gia-a-giugno
Spettacoli
16.06.2021 - 21:280

L’Osi in presenza già a giugno

A fine mese il concerto dei diplomi del conservatorio diventa evento pilota: al Lac per seicento spettator

L’Orchestra della Svizzera italiana riapre la Sala Teatro del Lac: il tradizionale Concerto dei diplomi del Conservatorio della Svizzera italiana si terrà il prossimo 30 giugno alla presenza di almeno seicento spettatori.

Il concerto è stato infatti selezionato dal Cantone come uno dei tre eventi-pilota per testare le misure di protezione anti-Covid. E al momento si prevede il limite, appunto, di seicento spettatori e la necessità, per ogni spettatori con più di 16 anni, di dimostrare di essere vaccinati, guariti o testati.

Per questo ritorno in presenza al Lac, l'Orchestra della Svizzera italiana sarà diretta da Kevin Griffiths. In programma musiche di Mendelssohn (il primo Concerto per pianoforte e orchestra), Mozart (le celebri ouverture dal Don Giovanni e dalle Nozze di Figaro) e Schnittke (due pagine per viola, rispettivamente violino, e orchestra da camera).

Ritorno alla normalità anche per l'orchestra sinfonica di Basilea che spera di poter riempire completamente la rinnovata sala musicale dello Stadtcasino. La sala concerti, nota per la sua acustica, alla sua riapertura a fine agosto 2020 era in grado di accogliere 1000 ascoltatori ed essere riempita per almeno tre quarti. La seconda ondata di coronavirus aveva costretto l'orchestra d ospitare un massimo di 15 spettatori e poi a chiudere completamente.

Mercoledì e giovedì prossimo, l'orchestra testerà il ritorno alla normalità con due progetti pilota nel rispetto delle direttive del Consiglio federale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved