parole-musica-e-insalate-di-matematica-era-luigi-albertelli
Luigi Albertelli, 1934-2021
ULTIME NOTIZIE Culture
Spettacoli
32 min

(Scontata) Ironia sui cinesi: Michelle Hunziker chiede scusa

Le dita che simulano gli occhi a mandorla e la ‘L’ al posto della ‘R’: Striscia' accusata di razzismo per uno sketch sulla sede Rai di Pechino
Scienze
1 ora

L'asteroide caduto in Germania ha lasciato tracce a San Gallo

Un chiaro strato di polvere di quarzo scoperto nel 1945 dal geologo Franz Hofmann. È particolarmente visibile lungo le rive del Sitter, un affluente della Thur.
Spettacoli
1 ora

Jacky Marti: 'Niente Estival, appuntamento al 2022'

'Pur senza farci alcuna illusione, abbiamo voluto aspettare la conferenza stampa di oggi per capire. Ora le indicazioni parlano chiaro', dice Mister Estival
Scienze
6 ore

Ibsa Foundation Fellowship 2020: ecco i cinque vincitori

Ospite d'onore della consegna delle borse di studio, Alberto Mantovani, direttore scientifico dell’istituto clinico Humanitas.
Libri
6 ore

'Rosagarda', trittico inedito di Giorgio Orelli

Lo pubblica Edizioni Casagrande per il centenario della nascita del poeta. Il libro, curato da Pietro De Marchi e Matteo Terzaghi, sarà disponibile dal 15 aprile.
Streaming
6 ore

Osi al Lac: Markus Poschner tra Rossini, Sibelius e Britten

A cavallo fra due secoli di storia della musica per l'ultimo appuntamento della stagione: giovedì 15 aprile alle 20.30 in videostreaming Rsi e live su Rete Due
Scienze
7 ore

A Berna le misure igieniche proteggono i bebè dalla meningite

Lo afferma un gruppo di ricercatori dell'Inselspital, l'ospedale universitario. Indagini più vaste potranno estendere il dato oltre la città federale.
Culture
7 ore

Omaggio a Dante, Colazioni letterarie con Giulio Ferroni

Per la terza edizione dedicata al Sommo Poeta a 700 anni dalla morte, 'Dante e i confini d'Italia' è l'incontro in programma sabato 17 aprile alle 11 su Zoom
Video
Musica
9 ore

‘Eazy Sleazy’, metti insieme Mick Jagger con Dave Grohl

Sguardo ottimista verso il mondo al di là dell'isolamento e al 'giardino delle delizie terrene' che si trova oltre.
Scienze
14 ore

Alberto Mantovani e la scienza tra rispetto e responsabilità

Dalla distribuzione dei vaccini al dovere di comunicare in modo chiaro, intervista al direttore scientifico dell’istituto clinico Humanitas, ospite della Fondazione Ibsa per la consegna delle cinque fellowship
Scienze
2 gior

Nel giorno di Gagarin, un asteroide saluta la Terra

Transita a una distanza di 20mila chilometri dalla superficie terrestre, una distanza inferiore a quella dei satelliti geostazionari (36mila).
Culture
2 gior

L’esempio di Mario Timbal e la cultura aziendale della Rsi

Confrontato con la partenza improvvisa della responsabile Programmazione, il neodirettore della Rsi ha illustrato le sue linee editoriali, tra creatività e trasparenza
Lac
2 gior

'Sguardo sul teatro borghese' con Carmelo Rifici in streaming

Riprendono domani, martedì 13 aprile, le incursioni nel mondo del teatro con il direttore artistico del Lac
LocarnoFolk
2 gior

Nadia Gabi & Le Due nel Cappello con Raissa Avilés

Prossimo appuntamento il 17 aprile in streaming con le canzoni dall'album ‘Erba matta’ e, ospite, la cantante e attrice di origini messicane.
Culture
2 gior

Quattro studenti e l'informazione: una 'sfida epocale'

Giovedì 15 aprile alle 20.30 dialogheranno con Roberto Porta, presidente dell’Associazione ticinese dei giornalisti e Reto Ceschi, direttore Informazione Rsi.
Culture
2 gior

'Incontra uno scrittore', al via la quarta edizione

Partecipano alla quarta edizione 27 istituti. Allievi e agli ospiti delle strutture interessate possono incontrare un autore di lingua italiana in teleconferenza.
Scienze
2 gior

Il faggio complice della moltiplicazione delle zecche

Studio dell'Uni di Neuchâtel: più l'albero produce frutti, più i roditori ne mangiano, più aumenta la densità dei parassiti infettati da borreliosi di Lyme
Letteratura
3 gior

È morto Marcio Veloz Maggiolo, scrittore dominicano

Considerato il più importante nella storia letteraria del suo Paese, è morto ieri in un ospedale di Santo Domingo dopo essere risultato positivo al coronavirus
Spettacoli
3 gior

Due grafic designer svizzere 'aprono' i Simpson

Katrin von Niederhäusern e Janine Wiget hanno disegnato la sequenza di apertura della celebre serie tv, nota come 'gag del divano', in onda stasera negli Usa
Scienze
3 gior

Rinviato il volo di Ingenuity, mini-elicottero Nasa su Marte

Atteso per oggi, il primo viaggio di un velivolo motorizzato su di un altro pianeta è sospeso fino al 14 aprile per problemi tecnici
Libri
3 gior

Bernasconi e Fazioli a Paradeplatz, tra narrazione e poesia

‘A Zurigo, sulla luna. Dodici mesi in Paradeplatz’ (Gabriele Capelli), Yari Bernasconi e Andrea Fazioli nelle 'piazze delle banche'. Dal 12 aprile
Cinema
3 gior

‘Nomadland’ di Chloe Zhao premiato dai registi americani

L'opera della regista cinese vince anche i 73esimi Directors Guild of America, buon indicatore delle possibilità di un film di vincere l'Oscar per il miglior regista
Musica
4 gior

Vendo catalogo mie canzoni (astenersi perditempo)

Il business della musica è cosa per editori: senza più live, e con la miseria che arriva dallo streaming, gli autori monetizzano. In principio fu Michelino...
Culture
4 gior

La diversità da George Floyd all'Opéra di Parigi

Nei giorni del processo, e in nome della vittima, il ‘Rapport sur la Diversité’ di Ndiaye e Rivière apre alla più grande discussione sulla diversità razziale.
Spazio Officina Chiasso
4 gior

Genesi di Manlio Monti, artigiano dell'arte

Quasi 300 grafiche per oltre 60 nomi: da sabato 10 aprile al 3 giugno 2021 in mostra l'artista, il docente, il divulgatore, il promotore
Spettacoli
21.02.2021 - 21:170
Aggiornamento : 22:45

Parole, musica e insalate di matematica: era Luigi Albertelli

Scrisse 'Zingara', e da 'Ufo robot' in poi cambiò il linguaggio della musica per bambini: 'Volevo che si smettesse di rivolgersi a loro come a degli idioti'.

"C’è tanta gente che ha studiato il basso su Daitarn 3”, faceva notare il maestro. “Ulteriore dignità musicale a quelle sigle arrivò più tardi da Guccini, che ci faceva suonare ‘Ufo Robot’ durante i suoi concerti e poi faceva il finto offeso. Ma il valore aggiunto lo diede Luigi, le sue insalate di matematica e i libri di cibernetica”. Così, nell’aprile del 2019 a laRegione, il maestro Vince Tempera aveva sintetizzato l’importanza delle liriche di Luigi Albertelli, il paroliere dei cartoni animati e di tanta altra musica italiana spentosi all’età di 86 anni nella sua città natale, Tortona, a causa di una caduta accidentale avvenuta in casa.

Classe 1934, prima di approdare al mondo dello spettacolo, Albertelli fu nazionale di atletica leggera (staffetta) e insegnante di educazione fisica. Dall’incontro col concittadino Enrico Riccardi, nel 1969 nacque ‘Zingara’, tre milioni di copie vendute in più lingue, proposta a Gianni Morandi e da questi rifiutata. Proprio con ‘Zingara’, affidata poi a Bobby Solo e Iva Zanicchi, Albertelli vinse il Festival di Sanremo di quell’anno. Per il testo di quella canzone, il paroliere – che nel 1987 a Sanremo vincerà ancora, nelle Nuove Proposte, con ‘La notte dei pensieri’ cantata da Michele Zarrillo – dichiarò di essersi ispirato a un romanzo di David Herbert Lawrence, ‘La vergine e lo zingaro’, letto due anni prima.

Musica ’per adulti’

Direttore artistico della Ricordi negli anni Settanta, talent scout, un migliaio di canzoni depositate, 27 volte al Festival dei fiori come autore, di Albertelli è la versione italiana di ‘Sixty Years On’ di Elton John, diventata ‘Ala bianca’ per i Nomadi, così come un paio di traduzioni di Dylan (‘Lay Lady Lay’ e ‘Farewell Angelina’); sue sono le liriche di ‘Un corpo e un’anima’ su musica di Umberto Tozzi, portata al successo da Wess & Dori Ghezzi; sue, ancora, le parole di alcuni dei più grandi successi, anche europei, di Drupi (‘Vado via’, ‘Piccola e fragile’), il tormentone di Adriano Pappalardo ‘Ricominciamo’, ‘La mia estate con te’ di Fred Bongusto e altri concetti pop affidati a grandi interpreti come Mina (da ‘Giorni’ a ‘Fiume azzurro’ a ‘Sempre sempre sempre’, cantata con Celentano), Nada e Patty Pravo (l’intero album ‘Biafra’).

Per Mia Martini, Albertelli ha scritto 23 canzoni, è il paroliere più cantato da Mimì; per Milva, ‘Da troppo tempo’, “una delle più belle canzoni del mio repertorio, mi ha sempre emozionata. Ciao Luigi”, scrive La Rossa sulla sua pagina social. E poi Caterina Caselli, Iva Zanicchi, Sandro Giacobbe (‘Sarà la nostalgia’) e Fiordaliso, nell’evergreen senza confini intitolato ‘Non voglio mica la luna’. Ci sarebbe anche Zucchero, al tempo di ‘Un po’ di Zucchero’, album arrangiato da Tempera e disconosciuto dal Fornaciari, nato in contrasto con la casa discografica e contenente il singolo d’esordio ‘Una notte che vola via’, Sanremo 1982, che fu tutt'altro che un gran successo (arriverà Michele Torpedine, ex manager di Giorgia e Bocelli, oggi dietro Il Volo, a cavare d'impiccio la futura stella dell'italian blues con il mutuo da pagare).

Musica ‘per bambini’

“Non avevo mai fatto sigle per bambini, perché le reputavo figlie di un Dio minore. Ma ero un cretino”. Così Albertelli spiega il suo esordio nel settore a Mauro Agnoli, in una vecchia e fondamentale intervista presente in rete. “Quel cavallo lo chiamai io Furia, perché non sapevo cosa scrivere”. E nel 1977, ‘Furia’, il cavallo del West che nella fantasia di Albertelli beveva solo caffé “per mantenere il suo pelo il più nero che c’è”, vendette un milione e 800mila copie’. “È da lì che mi porto la maledizione di Mal”, racconta l’autore: “Tu mi hai rovinato la vita!”, dice facendo il verso all’ex cantante dei Primitives, col tempo sempre più identificato con quella canzone, che scherzosamente gli rinfaccia le stimmate (“Ma la gente ti chiama per fare le serate e cosa ti chiede? Furia. E allora va bene così, no?”). Le canzoni (perché di lì a poco arriverà anche ‘Furia soldato’) che accompagnano il telefilm nascono dalla sinergia con gli Oliver Onions (i fratelli Guido e Maurizio De Angelis).

Il sodalizio con Tempera e i cartoon arrivano un anno dopo con ‘Ufo Robot’: “Eravamo alla Fonit Cetra io e Luigi”, raccontava Tempera a laRegione. “Aspettavamo il cantante Renato Pareti, che era in ritardo di tre ore. Il direttore artistico della Fonit Cetra ci dice che hanno un cartone giapponese in uscita tra un mese, e che serve un minuto di musica”. Malgrado il cartone sia programmato di pomeriggio, Tempera giura che non farà “una cosa alla Zecchino d’Oro”, e ne esce la colonna sonora ‘Atlas UFO Robot’, con dentro strumentisti del calibro di Ares Tavolazzi, Ellade Baldini, Julius Farmer, lo stesso Tempera e l’esordiente Fabio Concato (in ‘Procton’), a mettere in musica i testi di Albertelli. Che, sempre ad Agnoli, dice: “Volevamo cambiare l’approccio-tipo delle canzoni per l’infanzia, quel vecchio rivolgersi sempre ai ragazzi come degli idioti, e non come individui consapevoli”. Dice Albertelli: “In queste canzoni ci ho messo lo stesso impegno e la stessa passione che ho messo nell’altro repertorio. Non ho mai scritto una canzone per mestiere, perché difficilmente, scrivendo per mestiere, un successo rimane nella storia così a lungo». Seguiranno ‘Nano nano’, sigla di Mork & Mindy con l’alieno Robin Williams, ‘George e Mildred’ e ‘Capitan Harlock’, censurata nella sua prima versione perché il “pirata tutto nero” che ”il suo teschio è una bandiera” per la Rai era apologia del fascismo. Rai che poi tornò sui suoi passi. Arriveranno poi ‘Remi le sue avventure’ (“Dolce Remi”), ‘Anna dai capelli rossi’, la sopraccitata ‘Daitarn III’, La Pincipessa Sapphire, ‘Hello! Spank’, ‘Tekkaman’ e, dalla collaborazione con Augusto Martelli, ‘La ballata di Bo e Luke’ (sigla di ‘Hazzard’) e ‘Dallas’ (“Com’è verde, ma com’è verde l’America”). “Ma il periodo magico delle sigle, per Albertelli – riferito all'epoca di Tempera – rimane quello”.

E tutto il resto

Ci sarà anche un Albertelli autore al fianco di Serena Dandini e Piero Chiambretti, e ancor prima con Mike Bongiorno in ‘Pentathlon’ e ‘Telemike’. E un Albertelli pubblicitario nei jingle di Coca Cola, Sprite e Brooklyn. Ci sono stati pure, più recenti, un Albertelli podcast – l’autobiografia ‘Le storie del maestro’ è pubblicata anche in questo formato, l’ultimo episodio ‘Il marmorino’ nel giorno della sua scomparsa – e radiofonico, che in ‘Ma che musica maestro!’, sul canale ufficiale della diocesi di Tortona, RadioRpn, conversava con molti grandi della musica come Ellade Bandini, lo scorso 8 febbraio, o come Ron, che ieri scriveva: “Uomo e artista straordinario, dose di energia, purezza e di talento! Mi manchi amico mio”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved