ghost-festival-il-raduno-che-non-c-e-esiste-sempre-di-piu
Il nulla di successo
04.02.2021 - 15:27
Aggiornamento : 17:33

Ghost Festival, il raduno che non c'è esiste sempre di più

Già venduti 12mila biglietti per la due giorni di raduno musicale che non si svolgerà, ma il cui incasso andrà 100% ai musicisti.

Berna - Un centinaio tra giornali, canali televisivi, riviste e blog di tutto il Paese – da laRegione a Le Figaro – hanno parlato del Ghost Festival, l’evento che NON si svolgerà il 27 e 28 febbraio e al quale NON suoneranno circa 300 band. Il geniale lavoro di marketing del Ghost Club per venire incontro alla musica fiaccata dalla pandemia – il lancio in grande stile di un evento che mai si terrà, ma per il quale si possono acquistare biglietti, merchandising e spazi pubblicitari fisici e non – ha già portato alla vendita di 12mila ticket reali, il cui incasso andrà – il 100% – a favore dei lavoratori del settore, non solo artisti.

Media a parte: gli organizzatori comunicano che la Biblioteca Nazionale Svizzera includerà il Ghost Festival nel suo archivio web; Swisscom sarà il terzo partner principale insieme a Migros e alla Mobiliare; il regista Tim Dürig ha realizzato un film teaser per l’inizivativa e, cosa importante, il merchandising del Ghost Festival acquistabile sul sito ufficiale sta andando a ruba (www.ghost-festival.ch).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
biglietti ghost festival incasso
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved