Fratelli coltelli
Spettacoli
11.09.2019 - 22:130
Aggiornamento : 23:04

Bloccata ‘Mio fratello’ di Antonacci. Lenny: ‘È la prassi’

L’autore ha portato in tribunale il cantautore, che si sarebbe ispirato un po’ troppo a una sua composizione. Stop dalla Siae, udienza alle porte

«Apprendo da voi che la cosa è di dominio pubblico, i miei legali ne avevano già avuta comunicazione scritta e mi avevano messo al corrente». Così alla 'Regione' Lenny de Luca una volta informato che ‘Mio fratello’, hit estiva del 2017 di Biagio Antonacci, è ufficialmente ‘congelata’ dalla Siae per quanto riguarda la ripartizione dei diritti d’autore, almeno sino alla risoluzione definitiva della controversia che approda in aula tra due settimane.

Affidatosi ad uno studio legale, forte di una perizia tecnica e di incroci contrattuali che dimostrerebbero che non si tratterebbe di pure e semplici coincidenze, Lenny aveva concesso la sua prima intervista pubblica alla ‘Regione’ nel novembre del 2018, fornendo nel marzo di quest’anno i dettagli dell'analisi commissionata a Luca Valsecchi e avallata da Vince Tempera, nella quale si legge che “la consistenza musicale del ritornello e della strofa delle due composizioni musicali risulta essere oggettivamente la stessa”. E cioè che ‘Mio fratello’ di Antonacci sarebbe ‘Sogno d’amore’ del de Luca.
 
«È la prassi, non è una vittoria» commenta Lenny, che assistito dai legali dello Studio Lione Sarli non aveva gridato all’ingiustizia prima e nemmeno esulta ora. «Sono le tappe che rientrano in un procedimento serio, né più e né meno. Sarà il giudice a decretare come stanno le cose, in base alle perizie tecniche che abbiamo fornito».

Potrebbe interessarti anche
Tags
antonacci
prassi
lenny
fratello
autore
siae
luca
© Regiopress, All rights reserved