Scienze

Infezioni da Hiv in aumento. Ma non è un dato tutto negativo

Se i numeri crescono, vuol anche dire un migliore accesso ai test di depistaggio come pure a cure e servizi di supporto

Un dato da leggere in due sensi
(Keystone)
29 novembre 2023
|

Nel 2022 nei Paesi dell'Unione europea e dello spazio economico europeo sono stati registrati 22'995 contagi con il virus Hiv, pari a 5,1 diagnosi ogni 100 mila abitanti. Si tratta di un brusco aumento – del 30,8% – rispetto al 2021, quando le diagnosi erano state pari a 3,9 ogni 100 mila abitanti, anche se i contagi sono in calo del 3,8% rispetto al periodo pre-pandemia.

Sono alcuni dati contenuti nel rapporto ‘Hiv/Aids surveillance in Europe’ redatto dallo European Centre for Disease Prevention and Control e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

"Anche se un aumento delle diagnosi nel 2022 potrebbe sembrare una cosa negativa, è la prova che stiamo andando nella giusta direzione, con molte persone che vivono con l'Hiv maggiormente in grado di accedere ai test, alle cure e ai servizi di supporto di cui hanno bisogno", ha affermato in una nota la direttrice degli European Centre for Disease Prevention, Andrea Ammon.

Secondo il rapporto, oltre il 90% dei contagi avviene attraverso i rapporti sessuali (46,3% con quelli eterosessuali, il 45,8% con quelli omosessuali); il 5,9% dei contagi è legato all'uso di droghe per iniezione.

Si conferma inoltre che molte diagnosi sono tardive: circa il 50% di tutti i nuovi casi al momento della diagnosi ha una conta dei linfociti Cd4 inferiore a 350 per millimetro cubico; la metà di questi, ha livelli inferiori a 200 che indicano un'infezione in stadio avanzato. "Questi dati indicano che le persone si sono infettate molti anni prima, suggerendo problemi di accesso e di adozione del test Hiv per alcuni segmenti della popolazione", si legge nel documento.

Migliora invece la situazione dell'Aids. Nel 2022 sono state 2.349 le diagnosi di Aids, con un tasso di 0,6 diagnosi ogni 100 mila abitanti, che corrisponde alla metà di quello registrato 10 anni fa. Di simile entità la riduzione dei decessi Aids-correlati: nel 2022 sono stati 767, quasi la metà rispetto ai 1'373 del 2013.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE