al-sanremo-dei-record-e-di-drusilla-stasera-cantano-tutti
Keystone
Drusilla Foer
ULTIME NOTIZIE Culture
Incontri
3 ore

Officina Beltrami. Cogliere il rumore del mondo

Intervista all’autore di ‘Il mio nome era 125’ e ‘Cercate Fatima Ribeiro!’, ma anche di tanto altro. Matteo racconta i suoi passi nella narrazione.
Spettacoli
10 ore

Ida Nielsen è ‘una tipa tosta, tostissima’, da bass heavy funk

Carriera personale ed eredità artistica di Prince: a colloquio con la Funk Princess che questa sera sarà sul palco di Ascona con The Funkbots, dalle 23.30
Spettacoli
20 ore

‘Riflessioni musicali’ e ‘Cantar di storie’ con i Vent Negru

La rassegna dello storico gruppo di musica popolare inizierà il 7 luglio a Berzona e andrà avanti per tutto il mese, con una serie di concerti
Scienze
21 ore

La siccità aumenta il rischio di diarrea nei bambini piccoli

L’allarme arriva da uno studio condotto negli Stati Uniti. Il disturbo è nel mondo una tra le principali cause di morte nei bimbi sotto i cinque anni.
Arte
21 ore

Crampiarcore, la prima edizione alla Rada

Pop up interdisciplinare con musica dal vivo, graffiti e prodotti locali il 9-10 luglio a Locarno
Scienze
21 ore

Premio Möbius all’Usi, quando la realtà è sotto attacco

‘Discorsi d’odio, notizie false, metaversi’: questo il tema della 26esima edizione del Möbius 2022, all’Usi di Lugano il 14-15 ottobre
Spettacoli
1 gior

Dee Dee Bridgewater e Ida Nielsen: JazzAscona chiude col botto

Domani sera andrà in scena la proposta conclusiva della rassegna. Si parte da mezzogiorno con il lunch musicale per finire col burlesque di Trixie
Spettacoli
1 gior

In ‘Brothers’ ci sono Andrea e Luca, ci sono i Make Plain

Novità non solo organizzative al Cavea Festival (1-2 luglio): il gruppo lancia sul palco per la prima volta il nuovo pezzo dell’album in uscita nel 2023
Ceresio Estate
1 gior

‘Ciò che piace’ al Trio Quodlibet

Schubert, Penderecki e Beethoven, domenica 3 luglio alle 19 nella Chiesa di Santa Maria Assunta a Sorengo. Intervista alla violista Virginia Luca
Scienze
1 gior

Covid, gatto infetta la veterinaria con uno starnuto

È la prima volta che viene confermato un caso di trasmissione da gatto a uomo
Arte
1 gior

‘Genova città fragile’ a Lugano fino al 15 luglio

Proroga per la mostra ‘Genova città fragile. Una città in mostra’ che rimane nella Limonaia di Villa Saroli fino al 15 luglio
Spettacoli
1 gior

JazzAscona una nottata all’insegna delle note di mescolanza

Domani sera le proposte musicali del festival vedranno susseguirsi sui palchi le Sister Cities Band, con Ari Teitel, Four Deb, Nojo 7, Ashlin Parker
Spettacoli
2 gior

Crivellaro e Bovet aprono il Festival organistico di Magadino

Martedì 5 luglio si terrà il 1° concerto della 60esima edizione che è dedicato a uno dei fondatori e al connubio fra sonorità dell’organo ed elettroniche
Culture
2 gior

Simenon: ‘Con la pietà di Čechov e la spietatezza di Gogol’

Scrittore della mediocrità, si dice, perché la conosceva bene. Non solo ne era circondato, ma vi era ben piantato. Ma scriveva ininterrottamente.
Sogno o son Festival
03.02.2022 - 13:53
Aggiornamento: 22:00

Al Sanremo dei record e di Drusilla, stasera cantano tutti

Ospiti Cesare Cremonini e Roberto Saviano. Ancor più degli ascolti plebiscitari, è la nobildonna a prendersi la scena della terza conferenza stampa

Giovedì 3 febbraio 2022, giorno da ricordare per la storia di Sanremo e della Rai che sul Festival, economicamente parlando, tara il palinsesto di un’intera stagione televisiva. Dall’inizio dell’era Auditel (1987), per la prima volta il risultato della seconda serata batte quello della serata d’apertura, per share e numero di ascoltatori: ieri 11 milioni e 320mila telespettatori (share 55,8%) contro i 10 milioni e 911mila (54,7%) di martedì. In termini di share, in particolare, il dato di ieri è il più alto dal 1995. Chi verrà dopo Amadeus dovrà confrontarsi con tutto questo e con i numeri del web, non difformi dal successo di cui sopra.

Alla faccia del nazionalpopolare

Picco d’ascolto e picco di share ieri con Amadeus e Zalone sul palco. Dopo le due serate, nella gestione Amadeus, il pubblico è ringiovanito da 54,7 a 53,7 anni. Sono ancora le donne tra i 15 e i 24 anni a fare numeri (+12% rispetto al 2020 e 2021), e i laureati a guidare la maggioranza, alla faccia del nazionalpopolare. “È stato intuito il bisogno che le persone covavano dentro di sé”, dice il direttore Coletta, lodando le “fasi di leggerezza alternate a quelle d’intensità” e “la voluntas di denuncia contemporanea e autentica, sia nella satira di Checco Zalone che nelle scelte degli artisti in gara”. Una parola sulla selezione musicale: “Siamo abituati a parlare riduttivamente di ‘canzonette’, ma questo caleidoscopio di nuovi talenti e artisti, dal forte impatto con le persone, ha fatto secondo me la differenza. E quindi grazie”.

Prima d’introdurre Cesare Cremonini, atteso per ripercorrere momenti importanti della sua carriera (con sorpresa finale da scoprirsi), Amadeus ringrazia la musica perché “tutto parte da lì: il cameriere gentile, la bella tovaglia c’entrano, ma mai quanto i piatti serviti a tavola”. Il grazie alla discografia e a chi ha creduto nel suo progetto, il grazie ai vertici dell’azienda. Poi l’invito a Drusilla Foer a sentirsi libera di dire quel che vuole: “Mi sono reso conto di quanto la gente la ami non appena ho fatto il suo nome”. E più in generale: “Non credo di avere portato sul palco tante donne come durante la mia conduzione e ne vado fiero”.

‘Dovevo essere la figura scandalosa di questo Festival, ma non credo che qui ne manchino’

Accoglie con favore l’idea di Amadeus di un Festival affidato a sole donne, ma vuole anche “anche dodici vallettoni belli sul palco”, nonché “un papato donna”. Drusilla Foer, nobildonna dagli ascolti musicali variegati (“A Londra, quand’ero una mattacchiona randagia, col metal mi sono divertita tanto, ma conosco bene anche il jazz”), è assai contenta di essere “in questo luogo di aggregazione dell’Italia che ama la musica e lo stare insieme davanti alla tv a vedere una manifestazione colma d’amore”. In Sanremo vede “tanta affettività, e dove c’è affetto io intendo sempre divertirmi”. Quanto al clamore per la sua presenza: “Dovevo essere la figura scandalosa di questo festival, ma non credo che qui ne manchino”.

Puntualmente, da Gay.it, una richiesta di un’opinione su Zalone e la sua Cenerentola transgender di ieri sera: “Credo che ognuno possa esprimere artisticamente il proprio pensiero. Non ho un’opinione precisa sul lavoro di Zalone, ma se questo solleva un dibattito che porta qualcuno ad avere una convinzione, credo si tratti di un momento di valore. Penso che Checco abbia voluto smuovere le acque e laddove ci sono acque smosse io sono contenta. Una tv che ospita un artista che smuove le acque è una televisione di civiltà”. Prima di defilarsi, ricorda il babbo che cantava alla mamma ‘Dio come ti amo’ e di quando si commosse per quel “vecchio signore colto e gentile – il professor Vecchioni – che cantava ‘Chiamami ancora amore’”. E il Sanremo del 2011.

La terza serata

Dalla rapida partenza, soluzione che ha premiato, in questa terza serata si ascolteranno tutte le 25 canzoni in unica soluzione, votate da televoto e giuria demoscopica. Gli ospiti: Cesare Cremonini, appunto, ma soprattutto Roberto Saviano. E Anna Valle a parlare di fiction e la carabiniera Martina Pigliapoco e del suo salvataggio di una donna dal suicidio. Sulla Costa Toscana, con Fabio Rovazzi e Orietta Berti, Gaia in sostituzione dei Coma_Cose, fermati dal virus.

L’ordine di uscita dei cantanti:

1. Giusy Ferreri
2. Highsnob & Hu
3. Fabrizio Moro
4. Aka 7even
5. Massimo Ranieri
6. Dargen D’Amico
7. Irama
8. Ditonellapiaga e Rettore
9. Michele bravi
10. Rkomi
11. Mahmood & blanco
12. Gianni Morandi
13. Tananai
14. Elisa
15. Rappresentante di lista
16. Iva Zanicchi
17. Achille Lauro
18. Matteo Romano
19. Ana Mena
20. Sangiovanni
21. Emma
22. Yuman
23. Le Vibrazioni
24. Giovanni Truppi
25. Noemi

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
amadeus checco zalone drusilla foer festival sanremo
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved