ULTIME NOTIZIE Culture
Nobel per la Letteratura 2022
3 ore

L’autobiografia universale di Annie Ernaux

Il riconoscimento è andato alla scrittrice francese ‘per coraggio e acutezza’ dei suoi libri: indagini cliniche su vita, memoria e scrittura
Musica
6 ore

L’Osi come non l’avete mai vista (anche a pranzo)

Al posto della palestra, ‘Lunch With Osi’, mercoledì 19 ottobre dalle 12.30 alle 13.30 al Lac; e poi, con ‘Back to school’, l’Orchestra entra nelle scuole
Scienze
6 ore

Discorsi d’odio, notizie false, metaversi al Möbius Lugano

Venerdì 14 e sabato 15 ottobre si svolgerà la 26esima edizione dei Premi con una serie di conferenze e dibattiti. Novità: Grand Prix per l’Ai
Archeologia
7 ore

Archeologi egiziani: ‘Londra restituisca la Stele di Rosetta’

Una petizione su internet ha raccolto finora 2’500 firme e punta più che altro a ‘spiegare agli egiziani cosa è stato loro sottratto’
Spazio Elle
9 ore

Carovana091, frequenze sempre più libere

Musica improvvisata e sperimentale, da domenica 9 ottobre a Locarno
Culture
12 ore

Annie Ernaux riceve il Nobel per la Letteratura

L’ambito riconoscimento è stato conferito alla scrittrice francese ‘per il coraggio e l’acutezza’ delle sue opere
Culture
13 ore

Massimo Daviddi presenta ‘Il volto di Pasolini’

Nuove poesie nel volume edito da La Vita Felice, che verrà presentato alla libreria Dal libraio di Mendrisio sabato 8 ottobre dalle 16.30
Distopie
13 ore

Mi chiamo Montag, brucio libri

Ogni primo giovedì del mese, un libro ambientato in una realtà nella quale preferiremmo non vivere. Cominciando da quella di ‘Fahrenheit 451’
Spettacoli
14 ore

Decamerone/1 di Emanuele Santoro al Foce

Martedì 11 ottobre a Lugano il primo appuntamento di SOLOconBoccaccio; seguiranno, in novembre e dicembre, Decamerone/2 e Decamerone/3
Spettacoli
1 gior

Rivoluzione Scooby-Doo: Velma è ufficialmente gay

Lo rivela una clip del nuovo film ‘Trick or Treat Scooby-Doo!’
Culture
1 gior

Case protagoniste di Lettere dalla Svizzera alla Valposchiavo

Dal 7 al 9 ottobre seconda edizione del festival interamente dedicato alla produzione letteraria nelle quattro lingue nazionali
Scienze
1 gior

Endometriosi, da una ricerca bernese un test non invasivo

La patologia colpisce il 10-15% di donne in età fertile. Scoperte alcune cellule nelle donne afflitte da essa che dovrebbero servire da biomarcatore
Scienze
1 gior

Il Nobel per la Chimica 2022 a Bertozzi, Meldal e Sharpless

Il team è stato premiato per la ricerca sulla cosiddetta ‘chimica a scatto’, con applicazioni anche nella lotta contro i tumori
Culture
1 gior

La cappa plumbea che spaventa la destra

Marcello Veneziani ci parla del suo ultimo pamphlet, dedicato ai presunti eccessi del politically correct, della cancel culture e così via
Spettacoli
1 gior

‘Brad Pitt violento contro me e con i bambini’

Nuove accuse di Angelina Jolie all’indirizzo dell’ex marito. I fatti risalirebbero al settembre di sei anni fa
Arte
2 gior

Le risonanze emotive del colore in Augusto Giacometti

Il Museo Ciäsa Granda di Stampa dedica una mostra al pittore indagatore di cromie quasi astratte ante litteram. Fino al 20 ottobre
Sogno o son Festival
06.03.2021 - 14:16
Aggiornamento: 14:35

Sanremo, Lauro poi Amadeus: ‘Non ci sarà il terzo’

Achille Lauro racconta i suoi quadri, il direttore artistico ringrazia e saluta. Stasera la finale: ospiti, tra gli altri, Umberto Tozzi, Vanoni e Gabbani

sanremo-lauro-poi-amadeus-non-ci-sara-il-terzo
Italo-punk (Keystone)

Dopo cinque giorni di ‘sobrietà’, parla: «Essere qui è significato per me, per noi, notti di lavoro e creatività. Non sono arrivato a Sanremo per fare scalpore, ma per creare qualcosa di più di una semplice canzone». L’apertura della conferenza stampa del sabato, penultimo atto del Sanremo 2021 dei numeri, dei pensieri e delle parole, è affidata ad Achille Lauro, protagonista di un viaggio nei generi musicali che ha puntellato le puntate e ancora le puntellerà, questa sera, con l’ultimo dei suoi 'quadri', costruito su ‘C’est la vie’: «La musica oggi si guarda. Quando sono stato chiamato da Amadeus, che mi ha permesso di pensare a un progetto più ampio, al di fuori della mia zona comfort, ho pensato a un viaggio nei generi musicali che non incarnasse soltanto un personaggio, ma l’essenza stessa del genere».

Dal glam rock, «il mio preferito», al rock and roll «come spensieratezza», al pop, «un omaggio agli incompresi, uno dei punti che preferisco perché il pop è banalizzato e reso superficiale, ridotto a frivolo prodotto poco artistico. Volevamo portare un'esibizione teatrale – spiega Lauro – per far capire che esiste una costruzione, ed Emma ha reso molto bene la sofferenza». Ieri sera, il punk, che «è il mondo senza regole, il punk è casino. Fiorello era l'elemento perfetto, sapevo avrebbe legittimato la messa in scena su un palco così importante. E ho portato Boss Doms che ci ha resi quello che siamo oggi». E, scendendo la scala, «ho voluto citare Sid Vicious in ‘My Way’». Ringrazia la band, l'Achille, e quota dichiaratamente Elodie: «Anche se non ne fossi stato all’altezza, sono onorato di essere stato preso in considerazione».


Achille Lauro (Keystone)

Addio, o arrivederci

Mentre si fa il nome di Alessandro Cattelan, Amadeus ne approfitta e dice addio, o almeno arrivederci: «Sanremo – dice il direttore artistico nell'annunciarsi partente – è l’apice all’interno di una carriera di un professionista della televisione. Sono grato alla Rai per avermelo affidato lo scorso anno e ancora quest’anno. Sono stati due Festival storici, tanto quello dei settant’anni, un momento di festa vissuto insieme, e questo, fatto di giovani, musica, nel pieno della pandemia, e sono felice per quanto siamo riusciti a fare. Per me Sanremo è un progetto, un evento, non un programma televisivo», continua Amadeus, annunciando che «non ci sarà l’Amadeus ter, io e Fiorello ci abbiamo solo scherzato. Se in futuro, prima dei miei settant'anni, la Rai vorrà riaffidarcelo, molte bene, ma un terzo nel 2022 non ci sarà. Fare due Festival di Sanremo è qualcosa di molto preciso e per come intendo io fare Sanremo, non può diventare routine. Lo ripeto, Sanremo è un evento, non un programma televisivo come, forzatamente, è stato quest'anno. Non vedo l’ora di tornare ai miei giochi, ai miei quiz, alla mia normalità. Grazie a tutti».

Gli ospiti

Questa sera, infilati tra le canzoni in concorso, Ornella Vanoni presenta ‘Unica’, il suo nuovo album, con Francesco Gabbani, autore con Pacifico di ‘Un sorriso dentro al pianto’. La passerella di Sanremo Story vede Riccardo Fogli, Michele Zarrillo e Paolo Vallesi. Alberto Tomba e Federica Pellegrini presenzieranno alla scelta del logo ufficiale di Milano Cortina 2026, i Giochi Olimpici Invernali, affidata al pubblico da casa che si collegherà al sito www.milanocortina2026.org. E poi Serena Rossi, Tecla Insolia – seconda a Sanremo 2020, ora nei panni di Nada nella fiction Rai ‘La bambina che non voleva cantare’. Ancora: la giornalista Giovanna Botteri, Durdust, la Banda della Marina Militare. E Umberto Tozzi, sul palco con la band per un prima parte del progetto di sostegno ai suoi lavoratori dello spettacolo, i musicisti che lo accompagnano da una vita, destinatari di un aiuto che inizia questa sera per proseguire il 10 aprile da Montecarlo, con un live acustico in diretta streaming.

La classifica

Questa la classifica provvisoria al termine delle prime quattro serate, all'alba della finale:

  1. Ermal Meta, ‘Un milione di cose da dirti’
  2. Willie Peyote, ‘Mai dire mai (La Locura)’
  3. Arisa, ‘Potevi fare di più’
  4. Annalisa, ‘Dieci’
  5. Maneskin, ‘Zitti e buoni’
  6. Irama, ‘La genesi del tuo colore’
  7. La Rappresentante di Lista, ‘Amare’
  8. Colapesce/Di Martino, ‘Musica leggerissima’
  9. Malika Ayane, ‘Ti piaci così’
  10. Noemi, ‘Glicine’
  11. Lo Stato Sociale, ‘Combat Pop’
  12. Orietta Berti, ‘Quando ti sei innamorato’
  13. Extraliscio feat. Davide Toffolo, ‘Bianca luce nera’
  14. Max Gazzè, ‘Il farmacista’
  15. Fulminacci, ‘Santa Marinella’
  16. Gaia, ‘Cuore amaro’
  17. Francesca Michielin e Fedez, ‘Chiamami per nome’
  18. Madame, ‘Voce’
  19. Fasma, Parlami’
  20. Ghemon, ‘Momento perfetto’
  21. Francesco Renga, ‘Quando trovo te’
  22. Coma_Cose, ‘Fiamme negli occhi’
  23. Gio Evan, ‘Arnica’
  24. Bugo, ‘E invece si’
  25. Random, ‘Torno a te’
  26. Aiello, ‘Ora’
Leggi anche:

Sanremo 2020 ha scelto i Giovani (e Tecla è un talento)

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved