ULTIME NOTIZIE Culture
Nobel per la Letteratura 2022
4 ore

L’autobiografia universale di Annie Ernaux

Il riconoscimento è andato alla scrittrice francese ‘per coraggio e acutezza’ dei suoi libri: indagini cliniche su vita, memoria e scrittura
Musica
6 ore

L’Osi come non l’avete mai vista (anche a pranzo)

Al posto della palestra, ‘Lunch With Osi’, mercoledì 19 ottobre dalle 12.30 alle 13.30 al Lac; e poi, con ‘Back to school’, l’Orchestra entra nelle scuole
Scienze
7 ore

Discorsi d’odio, notizie false, metaversi al Möbius Lugano

Venerdì 14 e sabato 15 ottobre si svolgerà la 26esima edizione dei Premi con una serie di conferenze e dibattiti. Novità: Grand Prix per l’Ai
Archeologia
7 ore

Archeologi egiziani: ‘Londra restituisca la Stele di Rosetta’

Una petizione su internet ha raccolto finora 2’500 firme e punta più che altro a ‘spiegare agli egiziani cosa è stato loro sottratto’
Spazio Elle
10 ore

Carovana091, frequenze sempre più libere

Musica improvvisata e sperimentale, da domenica 9 ottobre a Locarno
Culture
12 ore

Annie Ernaux riceve il Nobel per la Letteratura

L’ambito riconoscimento è stato conferito alla scrittrice francese ‘per il coraggio e l’acutezza’ delle sue opere
Culture
13 ore

Massimo Daviddi presenta ‘Il volto di Pasolini’

Nuove poesie nel volume edito da La Vita Felice, che verrà presentato alla libreria Dal libraio di Mendrisio sabato 8 ottobre dalle 16.30
Distopie
14 ore

Mi chiamo Montag, brucio libri

Ogni primo giovedì del mese, un libro ambientato in una realtà nella quale preferiremmo non vivere. Cominciando da quella di ‘Fahrenheit 451’
Spettacoli
15 ore

Decamerone/1 di Emanuele Santoro al Foce

Martedì 11 ottobre a Lugano il primo appuntamento di SOLOconBoccaccio; seguiranno, in novembre e dicembre, Decamerone/2 e Decamerone/3
Spettacoli
1 gior

Rivoluzione Scooby-Doo: Velma è ufficialmente gay

Lo rivela una clip del nuovo film ‘Trick or Treat Scooby-Doo!’
Culture
1 gior

Case protagoniste di Lettere dalla Svizzera alla Valposchiavo

Dal 7 al 9 ottobre seconda edizione del festival interamente dedicato alla produzione letteraria nelle quattro lingue nazionali
Scienze
1 gior

Endometriosi, da una ricerca bernese un test non invasivo

La patologia colpisce il 10-15% di donne in età fertile. Scoperte alcune cellule nelle donne afflitte da essa che dovrebbero servire da biomarcatore
Scienze
1 gior

Il Nobel per la Chimica 2022 a Bertozzi, Meldal e Sharpless

Il team è stato premiato per la ricerca sulla cosiddetta ‘chimica a scatto’, con applicazioni anche nella lotta contro i tumori
Culture
1 gior

La cappa plumbea che spaventa la destra

Marcello Veneziani ci parla del suo ultimo pamphlet, dedicato ai presunti eccessi del politically correct, della cancel culture e così via
Spettacoli
1 gior

‘Brad Pitt violento contro me e con i bambini’

Nuove accuse di Angelina Jolie all’indirizzo dell’ex marito. I fatti risalirebbero al settembre di sei anni fa
Arte
2 gior

Le risonanze emotive del colore in Augusto Giacometti

Il Museo Ciäsa Granda di Stampa dedica una mostra al pittore indagatore di cromie quasi astratte ante litteram. Fino al 20 ottobre
Spettacoli
2 gior

L’ex beatle Ringo Starr ha il Covid-19: tournée cancellata

Il cantante si trova in Nord America con il gruppo rock fondato nel 1989 i cui componenti cambiano a seconda della disponibilità degli artisti
Musica
2 gior

Addio a Loretta Lynn, icona della musica country in Usa

La leggenda della musica country americana è morta a 90 anni. Figlia di un minatore, le sue canzoni cantavano della sua condizione sociale
Cinema
2 gior

James Bond e il cinema, la morte può attendere

Il 5 ottobre di sessant’anni fa l’esordio cinematografico del personaggio più longevo della storia del cinema. Ancora si cerca il successore di Craig
Scienze
2 gior

Una tarma ha nella saliva gli enzimi che sciolgono la plastica

La Galleria mellonella, nota anche come camola del miele, riesce a degradare il polietilene tramite due proteine individuate da un team italo-spagnolo
Teatro
2 gior

Bogdaproste e la forza centripeta In the Middle of Nowhere

Uno spettacolo e una performance sui palchi del Lac (Teatrostudio e Sala Teatro) chiudono la 31esima edizione del Fit Festival il 10 e l’11 ottobre
Spettacoli
2 gior

I Depeche Mode tornano dal vivo: anche la Svizzera nel tour 2023

La band britannica annuncia un nuovo tour dopo cinque anni per l’album ‘Memento Mori’ che farà tappa al Wankdorf di Berna l’11 giugno
Scienze
2 gior

Epilessia, alla base forse una iper-comunicazione cerebrale

Uno studio dell’Università di Padova evidenzia la correlazione con i livelli di integrazione fra più aree del cervello
Scienze
2 gior

Premio Nobel per la Fisica ad Aspect, Clauser e Zeilinger

I tre studiosi con le loro ricerche hanno aperto la strada ai potentissimi computer quantistici
Sogno o son Festival
03.03.2021 - 08:33
Aggiornamento: 04.03.2021 - 17:28

Sanremo, le pagelle: è tutta 'Musica leggerissima’...

...ma la dobbiamo cantare, lo dice Fossati. E pure Colapesce Dimartino. I Måneskin spaccano, ma in testa c'è Annalisa, poi Noemi e Fasma (Fasma chi?)

sanremo-le-pagelle-e-tutta-musica-leggerissima
'Il maestro è andato via, metti un po’ di musica leggera', Colapesce Dimartino (Keystone)

Premesso che Matilda De Angelis canta molto meglio di alcuni Big e che Loredana Bertè è la sola e unica Madame, dopo le prime quattro ore di spettacolo il 71esimo Festival della Canzone Italiana nella persona della giuria demoscopica ha prodotto la seguente classifica parziale: 1° Annalisa, 2° Noemi, 3° Fasma, 4° Francesca Michielin e Fedez, 5° Francesco Renga, 6° Arisa, 7° Maneskin, 8° Max Gazzè, 9° Colapesce Dimartino, 10° Coma_Cose, 11° Madame, 12° Ghemon, 13° Aiello. Al netto delle infatuazioni personali, partendo da Arisa per finire a Fasma, affetto dal Morbo di Hildebrand (da Andy Hildebrand, inventore dell'Autotune), noi le prime 13 canzoni le abbiamo ascoltate così:

Arisa, ‘Potevi fare di più – L’amore tossico scritto per la Regina dal Re di Napoli Giggino (D’Alessio, non Di Maio) viaggia per concetti basilari come “A che serve truccarmi se nemmeno mi guardi” e “A che serve morire se ogni giorno mi uccidi”. Ma l'allusione melodica alla di lei splendida ‘La notte’ (Sanremo 2012) è almeno eccessiva. Il tubo metallico legacapelli, invece, è trasmissione a sé. Giudizio: come il titolo

Aiello, ‘Ora– Ha la timbrica di Giusy Ferreri e il suo “sesso ibuprofene” è candidato al Premio In Tutti I Luoghi In Tutti I Laghi, il nostro annuale riconoscimento (senza trofeo) ai testi che si distinguono per drammatica originalità (vedi in fondo alla pagina). Importante nel trattamento delle malattie reumatiche, l’ibuprofene è “un principio attivo dotato di proprietà analgesica, antinfiammatoria e antipiretica che rientra nella famiglia dei farmaci antinfiammatori non steroidei” che non era mai stato cantato a Sanremo. Giudizio: da assumersi con moderazione, ma anche no

Colapesce Dimartino, ‘Musica leggerissima – “Il maestro è andato via, metti un po’ di musica leggera”. La musica leggera e taumaturgica, quella che “rimane in sottofondo dentro ai supermercati”, quella delle “parole senza mistero, allegre ma non troppo”, che unite agli anni Ottanta che danzano su decadenti pattini a rotelle, ci salverà. Forse. Giudizio: meravigliosi come i meravigliosi anni Ottanta

Coma_Cose, ‘Fiamme negli occhi – L’amore al tempo di Fausto e Francesca. “Ondeggio come fa una foglia, anzi come la California” è riuscito paragone che sta tra l’autobiografico (California è il nome d’arte di Francesca) e la faglia di Sant’Andrea. “Galleggio in una vasca piena di risentimento”, invece, ha un retrogusto di Elio e le Storie Tese (“Seduto nella vasca emetto certe bolle che, salendo a galla, corron sulla schiena fandomi felice; giunte in superficie non mi piaccion più”, da ‘Abitudinario’, 1992. E il destino vuole che a dirigere l’orchestra sia Carmelo, alias Vittorio Cosma). Menzione al tostapane che cade dentro la vasca, momento horror di un testo tutt’altro che orribile. Giudizio: Come? Cosa?

Noemi, ‘Glicine – Mengoniana nella ballad, pezzaliana negli accenti (“Ricordo ancora quella sera guardavamo lé / le code delle navi dalla spiaggia spariré“), parafrasando la Pennelli Cinghiale, per una grande voce ci vuole una grande canzone. E ‘Glicine’ non è la migliore canzone cantata dalla Rossa. Che però è la più brava di tutte, e male che vada arriva terza. Giudizio: a prescindere

Annalisa, ‘Dieci – Annalisa Scarrone è laureata in Fisica con una tesi sulla pompa di calore geotermica, è cresciuta a Joni Mitchell, Depeche Mode e Mina, cita Heisenberg e Gödel, e canta tanto bene. E ‘Dieci’ non le fa onore. Giudizio: ‘Sei’

Max Gazzè e la Trifluoroperazina Monstery Band, ‘Il farmacista – Introdotto dal “Si-può-fare” del Frankenstein Junior, tra Leonardo da Vinci, Nostradamus e il dottor Betto Covidelli, sublime interpretazione farmacologica del tempo presente, in contesto ritmico che è marchio di fabbrica, forse anche troppo di fabbrica. Giudizio: divino

Francesca Michielin e Fedez, ‘Chiamami per nome – Un nastro di raso srotolato tra microfoni che sotto i riflettori richiama altro tipo di rotolo, per una canzone firmata (anche) A. Mahmoud. “Prima prosciughiamo il mare, poi versiamo lacrime per poterlo ricolmare” è una delle attitudini di chi ama. Nel trionfo di baby, baby Michielin ci mette la grazia e il Ferragnez l’autotune. Giudizio: chiamami ancora noia

Francesco Renga, ‘Quando trovo te – È una canzone con la sciatica, quella sensazione che forse è meglio alzarsi, ma fa male uguale e allora è meglio seduti; ma anche da seduti non è che sia meglio; e allora ci si alza di nuovo; ma forse era meglio prima. Senza capire bene da dove arrivi il dolore. Giudizio: alla carriera

Ghemon, ‘Momento perfetto – La mission: dimenticare la tutina premaman con cui Giovanni Luca Picariello da Avellino si presentò nel 2019 per celare i chili di troppo. Quest'anno, con look da Vitas Gerulaitis agli U.S. Open del ’79, il brano è ancora meglio di ‘Rose viola’ e sfrutta assai l'orchestra, ma ancor si fa fatica a mettere d’accordo faccia e stile. Giudizio: momento imperfetto, forse già passato prossimo

Madame, ‘Voce – “C’è un distacco fenomenale tra me e tutte quelle puttane. Non la do per dare, pensano sia mutante. Quanta strada devi fare per vedermi in mutande” (da ‘17’); “La vita mi fa ‘click’ sul clito', eh. Sa che godo quando preme il dito, eh” (da ‘Clito’); “Basta così, mi sono un pochino scartavetrata il culo” (da ‘La promessa dell’anno’). E poi, la 19enne trapper che per nome ha una canzone del fu trasgressivo Renato Zero, va a Sanremo e – nelle mani di Caterina Caselli – la trasgressione diventa: “Dove sei finita amore, come non ci sei più. E ti dico che mi manchi”. Giudizio: aridatece Johnny Rotten

Måneskin, ‘Zitti e buoni – Da maledire per la å danese difficile da digitare e per il “giallo di siga” che fa veramente truzzo. Da benedire per tutto il resto, che è il meglio di quanto ascoltato da Aiello fino a Fasma. Giudizio: buoni (e a proposito di Fasma...)

Fasma, ‘Parlami – Forse è l’Anticristo. Giudizio: taci

---

La frase della serata: «Buonasera pubblico di pigiamini a casa» (Matilde De Angelis)

Premio In Tutti I Luoghi In Tutti I Laghi 2021
Per la prima serata: “Sesso ibuprofene” – Aiello, ‘Ora’

L’albo d’oro:
2017 – “E smettila di smettere” – Marco Masini, ‘Che giorno è’
2018 - “Prendimi la mano, scappiamo via lontano. In un mondo senza nebbia, in un mondo senza rabbia” - Giovanni Caccamo, ‘Eterno’
2019 – “Scoprire nuove tenebre tra le tue cosce dietro le orecchie” – Ex-Otago, ‘Solo una canzone’
2020 – ‘Innamorata di un altro cabròn, esta es la historia de un amor’ - Elettra Lamborghini, ‘Musica (e il resto scompare)’

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved