ULTIME NOTIZIE Culture
Società
2 ore

Divorzio Kardashian-West: lui sborserà 200mila dollari al mese

Kim e Kanye si erano sposati nel 2014. La crisi è arrivata nel 2020, quando West annunciò la sua candidatura alla presidenza Usa.
Società
14 ore

Chiude il fast food, là dove nacquero i ‘paninari’

Si tratta del McDonald’s di piazza San Babila, culla negli anni Ottanta del fenomeno modaiolo ossessionato da griffe e linguaggio in codice
Scienze
17 ore

Morto Bernard Crettaz, etnologo specializzato in riti mortuari

Anche sociologo, il vallesano insieme alla moglie Yvonne Preiswerk aveva creato i ‘Café mortels’, ritrovi per parlare del fine-vita. Aveva 84 anni
Spettacoli
18 ore

Il Sociale diventa una ‘Funeral Home’ con Giacomo Poretti

Il Teatro di Bellinzona propone la commedia per la sezione ‘Com.x’. Per la rassegna ‘Narrazioni’ salirà sul palco ‘52’ della Compagnia Finzi Pasca
Culture
21 ore

Ritrovate oltre 4’000 pagine di appunti da lezioni di Hegel

Le trascrizioni furono effettuate da uno dei primi studenti del filosofo tedesco all’Università di Heidelberg
Spettacoli
23 ore

Morto Clarence Gilyard, star di ‘Walker Texas Ranger’ e ‘Matlock’

Aveva 66 anni ed era malato da tempo. Nel suo curriculum anche un ruolo di rilievo al cinema in ‘Die Hard - Trappola di cristallo’ e in ‘Top Gun’
Culture
1 gior

‘Penuria’ è la parola svizzera dell’anno 2022 in italiano

È quanto emerge dalla tradizionale classifica stilata dalla Scuola universitaria di scienze applicate di Zurigo. Sul podio anche ‘invasione’ e ‘coraggio’
Cinema
12.09.2022 - 14:10
Aggiornamento: 14:47

Festival du Film Vert, visioni per un futuro sostenibile

A Locarno e Lugano la 17esima edizione del festival cinematografico dedicato all’ambiente, che torna in Ticino dal 16 al 18 settembre

festival-du-film-vert-visioni-per-un-futuro-sostenibile
Tra lo Spazio Elle e il Lux di Massagno

Il festival dedicato all’ambiente ritorna in Ticino dal 16 al 18 settembre. È il Festival du Film Vert, 17esima edizione dell’appuntamento cinematografico organizzato dai volontari di Greenpeace Ticino che offre al pubblico l’opportunità di scoprire sul grande schermo una dozzina di documentari per esplorare il mondo e interrogarsi sulle attuali questioni climatiche. Ospite d’onore sarà quest’anno il regista e giornalista italiano Francesco De Augustinis, con il suo film ‘One Earth - everything is connected’, atteso venerdì 16 settembre a Locarno e il giorno dopo a Lugano. Il film di De Augustinis racconta quella connessione per la quale una foresta all’altro capo del mondo presto o tardi ha delle ripercussioni anche sul nostro quotidiano, e insieme denuncia quelle diverse forme di sfruttamento e violenza, alla base del modo insostenibile della nostra specie di abitare il pianeta Terra.

Alimentazione e agricoltura sono i temi di altri due documentari che propongono una nuova coscienza ecologica e il bisogno di alimentarsi in maniera più sana e locale, per uscire dai meccanismi distruttivi del sistema agroalimentare mondiale: il primo è ‘Tandem Local’, venerdì a Locarno, il secondo ‘Manger Autrement’, sabato a Lugano. Domenica pomeriggio, al Lux, ‘Un monde sous vide’, la storia di Fabien, che in bicicletta dal Sud della Spagna fino a Capo Nord ha affrontato la sfida di non consumare plastica, un racconto di viaggio presentato da Florian Kasser, esperto di consumi, zero waste ed economia circolare per Greenpeace Svizzera. Consumismo, obsolescenza programmata e sovrasfruttamento delle risorse è invece il tema del documentario tedesco ‘Design ist niemals unschuldig’, che venerdì 16 settembre alle 17.15 aprirà il festival allo Spazio Elle. Mentre di sabato 17 alle 17.30, giovani attivisti da diverse parti del mondo saranno i protagonisti di ‘Bigger than us’, opening act del coté luganese del festival.

Domenica al Lux si parlerà anche di moda, con il film italiano ‘Le ali non sono in vendita’, di biodiversità in ‘L’héritage Vavilov, une chance pour la biodiversité’, e di ogm nel documentario conclusivo ‘L’Afrique, les ogm et Bill Gates’. Verso mezzogiorno sono previsti due cortometraggi a entrata gratuita: ‘Elliot e les loups’ e ‘Le cimetière enchanté’ (info e prenotazioni: ticino@greenpeace.ch, www.festivaldufilmvert.ch).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved