Culture
Festival film diritti umani Ginevra: Giussani lascia
Dopo 5 anni di presidenza, il ticinese passa il testimone a Yves Daccord. Fra i cinque membri freschi di nomina, Nadia Dresti e la cineasta Ursula Meier
Bruno Giussani
(Ti-Press)
12 settembre 2022
|

Dopo cinque anni alla presidenza del Festival Internazionale del Film sui diritti umani (Fifdh) di Ginevra, il ticinese Bruno Giussani ha passato il testimone il primo settembre all’ex-direttore generale del Comitato internazionale della Croce Rossa, Yves Daccord. Giussani lascia al suo successore un festival con un’ottima reputazione e una struttura solida, e un Consiglio di fondazione rinnovato e allargato. Fra i cinque membri freschi di nomina figurano Nadia Dresti, peraltro membro del Consiglio di amministrazione e del Consiglio direttivo del Festival Internazionale del Film di Locarno, e la cineasta svizzera Ursula Meier.

Giussani ha pilotato il Fifdh dal 2017, traversando anche due edizioni ‘digitalizzate’ a causa della pandemia. Nel marzo scorso il festival è tornato a svolgersi in presenza. La prossima edizione si svolgerà dal 10 al 19 marzo 2023.