ULTIME NOTIZIE Culture
Spettacoli
3 ore

Niente tour europeo per Ozzy Osbourne

Problemi di salute costringono l’iconico rocker britannico a cancellare le sue esibizioni. E potrebbe essere il punto finale alle tournée classiche
Libri
6 ore

Trenta brevi racconti di Giuseppe Curonici

È nelle librerie ‘La donna che parlava lentamente’ (Interlinea), storie di quotidianità nelle quali è facile ritrovarsi.
Rsi
8 ore

Bentornati nel salotto di ‘Confederation Music Sessions’

Con Marco Kohler tra i contenuti della seconda stagione del format Rsi, dal 3 febbraio al 3 marzo, su YouTube, Play Suisse e poi in tv.
Culture
19 ore

Il Carnevale di Basilea come non l’avete mai visto

Lanterne, maschere, gruppi: il dietro le quinte segreto nel documentario ‘Yschtoo’ di Nicolas Joray. Al cinema Lux di Massagno mercoledì 1° febbraio
Spettacoli
21 ore

Raffaella Carrà diventa un’opera lirica

Debutterà al teatro Donizetti di Bergamo il prossimo settembre, nell’ambito delle iniziative per Brescia Bergamo capitale italiana della Cultura
Culture
21 ore

Nuova nomina per Franco Gervasoni

Il direttore generale della Supsi è stato nominato presidente della Camera delle scuole universitarie professionali di swissuniversities
Spettacoli
21 ore

Addio a Cindy Williams, protagonista di ‘Laverne & Shirley’

Fu Shirley assieme a Penny Marshall nella popolare sitcom. È morta a Los Angeles a 75 anni dopo una breve malattia
cinema
22 ore

‘I nuovi mostri’ al Palacinema di Locarno

Ospite del ciclo ‘10 Film Festival’, il direttore artistico del Fiff propone, giovedì 2 febbraio, la commedia satirica firmata da Monicelli, Risi e Scola
21.11.2022 - 08:00
Aggiornamento: 17:47

I bimbi ‘brutti’ e quelli innamorati dei film

Paul dalle orecchie grandi, i ventenni di ‘Agrodolce’ e il piccolo Samay, cinema-dipendente. È il lunedì al Mercato coperto di Giubiasco

i-bimbi-brutti-e-quelli-innamorati-dei-film

"Forse è un cliché, ma come molti altri registi, una volta volevo fare l’attore", dice Jonathan Elbers, regista di ‘The club of the ugly children’, nella sezione ‘Kids’ con la prima svizzera che alle 14 apre il lunedì di proiezioni al Mercato coperto di Giubiasco. "A volte mi permettevano di partecipare alla recita scolastica, ma siccome avevo l’apparecchio per i denti e gli occhiali da nerd, mi facevano fare la parte del gobbo o l’ubriacone. Mai, nemmeno una volta un biondo dio greco". C’è dunque un po’ di Jonathan in Paul, bimbo dalle grandi orecchi emarginato da un presidente che vuole segregare i bambini ‘brutti’.

‘Agrodolce’ di Alessandro Prato – prima internazionale – è la storia di quattro ventenni della Pianura Padana vista da un ventenne. Marco, Cecilia, Tommaso e Paola, i protagonisti del film, sono tutti dei gran sognatori; immaginano davanti a sé un futuro capace di restituire loro quanto si aspettano, la realizzazione delle proprie aspirazioni, il riconoscimento delle proprie capacità, speranze e passioni annesse. Tutta la fiducia riposta nel tempo a venire va però a scontrarsi con la cruda realtà della vita.

Alle 20.45. Scritto e diretto da Pan Nalin, ‘Last film show’ (prima svizzera) è la storia del piccolo Samay, nove anni, nella cui giovane vita irrompe il cinema, dopo visione di un filn nel locale Indian Galaxy Cinema. L’innamoramento lo porta a fare di tutto pur di guardare film, dal saltare la scuola al rubare i soldi dalle tasche di papà. Con gli amici inizia a creare piccoli film in 35 millimetri, poi il padre scopre la sua passione ‘immorale’. L’ossessione di Samay non cambia: il percorso del ragazzino incrocia quello di Fazal, proiezionista del Galaxy, che in cambio del cibo cucinato dalla madre del piccolo gli permette di guardare film tutto il giorno dalla sala proiezioni. La modalità ‘food for film’, però, s’infrange con l’arrivo di una doppia rivoluzione, di vita e di cinema: quella del digitale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved