(Keystone)
+10
Arte
19.02.2020 - 18:170
Aggiornamento : 19:35

Quell'architetto che sfidò la simmetria

Vent'anni fa morì Friedensreich Hundertwasser, architetto ambientalista che voleva 'rendere il mondo più bello'

"Cos'è quella cosa sbilenca?". Ma anche: "Antoni Gaudì è passato anche qua?" Che vi piaccia o no, passando in Austria o in Germania è impossibile non notare gli edifici di Friedensreich Hundertwasser – pseudonimo traducibile pressappoco come 'Regno di pace Cent'acque".


(Keystone)

Colori accesi, linee sinuose, la spirale come elemento iconico e una fusione tra natura e architettura ("questa stanza non ha più pareti ma alberi", direbbe Gino Paoli): il viennese Hundertwasser fu architetto, ma anche pittore e designer – disegnò fra l'altro bandiere e francobolli – e definì il suo stile 'transautomatismo', nel tentativo di enfatizzare il ruolo del subconscio nella progettazione ed evitare case come gabbie.


Rivisitazione della bandiera australiana (Wikipedia)

 

Già attento al problema ambientale, faceva attenzione all'efficienza energetica dei suoi edifici e all'integrazione con l'ambiente circostante: siccome sosteneva che una casa non dev'essere più alta di un albero, quando costruì la sua famosissima Hundertwasserhaus – gratis, dicendo di essere già contento che al suo posto non venisse costruito il solito parallelepipedo funzionalista – vi piantò gli alberi direttamente sul tetto (bosco verticale, scansati).


La famosa Hundertwasserhaus a Vienna (Wikipedia)

S'inventò perfino un wc compostabile.

Morì di arresto cardiaco il 19 febbraio 2000 su una nave fra Nuova Zelanda e Australia. Aveva 71 anni.

Cliccate sull'immagine in cima per una galleria dei suoi lavori.

Guarda tutte le 14 immagini
© Regiopress, All rights reserved