Ticino

Indice dei prezzi delle costruzioni salito dell’1,6% in sei mesi

A livello svizzero si attesta a +1,0%. Nell'edilizia l'aumento ticinese è dello 0,4% mentre nel genio civile è del 3,9% (il più alto del Paese)

(Ti-Press)
22 giugno 2023
|

In Ticino l'indice dei prezzi delle costruzioni, pubblicato due volte all'anno, ha registrato un aumento dell'1,6% tra ottobre e aprile, mentre su base annua i prezzi sono rincarati del 4,3%. Ne dà notizia l'Ufficio federale di statistica (Ust). A livello svizzero la variazione è di rispettivamente dell'1,0% e del 4,3%.

Nell'edilizia, l'aumento dell'1,0% dell'indice rispetto al semestre precedente a livello nazionale è principalmente dovuto a un rincaro dei prezzi degli "impianti sanitari" nonché degli "impianti di riscaldamento e di ventilazione" e delle "Finiture 1" (opere da falegname). Tutte le Grandi Regioni presentano aumenti di prezzo; quelli più marcati sono stati registrati nella Regione del Lemano (+1,8%) e nella Svizzera nordoccidentale (+1,4%). In Ticino risulta solo un +0,4%.

Nel genio civile (+1,2%), sempre rispetto a ottobre, si osserva un netto aumento dei prezzi per i "Tracciati" (opere di soprastruttura, movimenti di terra), progressione che contribuisce fortemente all'aumento dell'indice, nonché per gli "onorari". I prezzi sono aumentati in tutte le Grandi Regioni a eccezione dell'Espace Mittelland (-0,4%). L'incremento maggiore è stato osservato in Ticino (+3,9%), seguito dalla Svizzera centrale (+2,5%) e dalla Regione del Lemano (+2,4%).

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE