ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
2 ore

A Riazzino si discute della ‘metafisica dopo Kant’

Orizzonti filosofici propone una conferenza con Massimo Marassi, professore di Filosofia teoretica dell’Università Cattolica di Milano
Ticino
2 ore

Alleanza Lega-Udc: Zali attacca, Marchesi imperturbabile

Alla festa elettorale leghista volano parole roventi. Ma il presidente democentrista replica: ‘Non intendo alimentare sterili polemiche’
Mendrisiotto
3 ore

Il Nebiopoli 2023? ‘Un Carnevale da grandi numeri’

Il presidente Alessandro Gazzani tira le somme di quest‘ultima edizione chiassese. ’Il villaggio è diventato troppo stretto’
Locarnese
5 ore

Per la Stranociada un successo… incontenibile

Organizzatori soddisfatti per le 10mila persone sulle due serate, ma qualcuno lamenta ‘caos organizzativo’ alla risottata della domenica
Ticino
7 ore

Interpellanza sul caso del pianista ucraino sostituito

Ay e Ferrari (Pc) chiedono fra l’altro al governo se ‘simili misure dal sapore censorio non giovino alla credibilità della politica culturale del Cantone’
Locarnese
8 ore

Plr e Verdi Liberali di Gordola: ‘Moltiplicatore fisso all’84%’

Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
8 ore

Valle di Blenio, ultime settimane per distillare a Motto

Il Consorzio Alambicco comunica che l’attività terminerà il 28 febbraio
Bellinzonese
11 ore

Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla

Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Mendrisiotto
11 ore

Castel San Pietro celebra i 100 anni di Elena Solcà

Per sottolineare l’importante traguardo familiari e comunità della casa anziani don Guanella si sono stretti attorno alla festeggiata
Luganese
12 ore

Consegnato alla Fondazione Vanoni l’incasso della riffa

L’iniziativa benefica delle sezioni Plr Centro+Loreto e Molino Nuovo ha permesso di sostenere il progetto ‘Appartamento protetto’ con 900 franchi
Luganese
13 ore

Una serata per parlare di inclusione scolastica

L’appuntamento è per martedì 14 febbraio al cinema Lux di Massagno. Verrà inoltre proiettato il film ‘Tutto il mio folle amore’
Locarnese
15 ore

Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita

Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
1 gior

La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023

Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
25.01.2023 - 19:48
Aggiornamento: 20:08

Unitas: ‘Sorpresi dall’improvviso cambio di rotta del Governo’

L’associazione si esprime dopo le risposte del Consiglio di Stato alle interrogazioni in Gran Consiglio, in particolare sul ricambio totale del Comitato

unitas-sorpresi-dall-improvviso-cambio-di-rotta-del-governo
Keystone

"Stupiti dell’improvviso cambiamento di rotta del governo". Questa la reazione di Unitas alle risposte del Consiglio di Stato alle interrogazioni presentate in Gran Consiglio da Marco Noi e Matteo Pronzini circa i casi di molestie e il relativo audit. Stupore che, per il Comitato, è riferito soprattutto al "ricambio completo dei membri di Comitato" elencato dal Governo fra i provvedimenti imposti all’associazione. Questo dopo che Unitas aveva collaborato "in perfetto accordo per la messa in pratica delle indicazioni scaturite dall’audit e auspicate dal Dipartimento Socialità e Sanità e dalla Divisione dell’Azione Sociale e delle Famiglie", con il Comitato che "aveva garantito che avrebbe convocato un’assemblea straordinaria, alla quale tutti i membri avrebbero rimesso il proprio mandato, lasciandole il compito di definire la sua futura composizione".

Il Comitato di UNITAS "non ha comprensibilmente ricevuto il rapporto dell’avvocata Martinelli, ma ha avuto solo le indicazioni sulla sua parte ‘tecnica’" e "ha già iniziato a lavorare per correggere quelle che sono state definite ‘criticità e lacune organizzative e di governance’", prosegue il comunicato odierno, secondo il quale il Comitato "darà seguito alle indicazioni del Consiglio di Stato e nelle prossime settimane indirà l’assemblea straordinaria, lasciando all’organo supremo dell’UNITAS le decisioni sul futuro".

Unitas ci tiene però a precisare alcuni elementi, definendo la decisione "sorprendente nei modi e nei tempi". In particolare, vengono ritenute "senza fondamento" le accuse di "copertura", "protezione", "non azione", oltre che i sospetti e le insinuazioni. "Non appena (marzo 2018) abbiamo ricevuto una testimonianza di voci relative ad episodi di molestie sessuali, la segnalante è stata incontrata e con lei si è discusso, ma in quel caso non ci sono state citazioni di persone né di fatti precisi. Di fronte a una seconda testimonianza (novembre 2019) con accuse circostanziate, il Comitato è intervenuto e nel giro di un mese ha esonerato l’ex alto responsabile da ogni incarico e da ogni ruolo che ancora deteneva in seno a UNITAS, diffidandolo da ogni comportamento inappropriato e invitandolo ad astenersi dalle attività associative. Nello stesso momento sono state informate le Fondazioni di cui l’ex-alto responsabile faceva parte e dalle quali ha successivamente dato le dimissioni" è la versione data dal Comitato.

L’associazione chiarisce di aver elaborato anche, in tempi rapidi e in accordo con l’Ufficio delle Pari Opportunità, un regolamento su molestie e mobbing e di aver condotto sessioni di formazione con dirigenti, personale, volontari e comitato, le quali proseguono secondo il concetto della formazione continua.

È stata inoltre UNITAS, prosegue il comunicato, "ad affidare all’avvocata Martinelli l’elaborazione di un rapporto sui casi di molestie, dando dunque la parola alle vittime, anche quelle che fino ad allora non si erano manifestate. Il Comitato di UNITAS ha poi aderito immediatamente alla richiesta del DSS di assumere il mandato dell’Audit, proprio per aumentare la trasparenza del lavoro". Comitato al quale l’Assemblea di UNITAS del maggio 2022, avvenuta quando i fatti erano già noti, ha ribadito a grande maggioranza la fiducia.

Senza fondamento è definita anche l’accusa, rivolta al presidente e al Comitato di UNITAS "per non aver dato ascolto e vicinanza alle vittime di queste molestie". Questo perché "in ogni situazione emersa c’è stata attenzione da parte della Direzione e del Comitato con l’ascolto delle vittime, che in alcuni casi hanno espressamente chiesto di condurre una procedura informale".

Il Comitato di UNITAS "ha più volte ribadito la condanna del comportamento dell’ex-alto responsabile e ha sempre espresso vicinanza alle vittime. Alcune delle persone che oggi accusano il comitato di UNITAS ne facevano parte all’epoca dei fatti, anche da lungo tempo".

In questi mesi "densi di pressione mediatica e politica, con attacchi spesso strumentali e mossi da risentimento personale, UNITAS ha continuato a lavorare con profitto a beneficio dei soci e degli utenti, come ha riconosciuto il Consiglio di Stato in una presa di posizione del maggio 2022 e ha ribadito nella risposta alle interpellanze. Questo è avvenuto grazie all’impegno e alla qualità di collaboratrici e collaboratori, di volontarie e volontari, ma anche al senso del dovere del comitato di UNITAS, che ha iniziato a compiere i passi richiesti dal DSS e dal governo, che ora cambia improvvisamente posizione", conclude la nota stampa.

Leggi anche:

‘Comitato da rinnovare’. Le reazioni di Unitas e della politica

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved