25.08.2022 - 12:41
Aggiornamento: 16:09

Area rossoverde, il Ps farà la conferenza cantonale per la lista

Ma c’è una sorpresa. Riget a laRegione: ‘Iniziativa della direzione, non abbiamo ancora ricevuto le firme necessarie dai firmatari della mozione interna’

area-rossoverde-il-ps-fara-la-conferenza-cantonale-per-la-lista
Ti-Press
Tutti gli iscritti si incontreranno il 7 settembre

Quello che si spifferava e rimbalzava dai corridoi del Partito socialista, ieri trinceratosi in un silenzio assoluto, ha trovato forma oggi anche se con modi che rappresentano una sorpresa. Perché, da un lato, è arrivata poco fa la conferma, il Ps il 7 settembre terrà una conferenza cantonale, aperta a tutti gli iscritti, per discutere dei termini dell’alleanza con i Verdi in vista delle elezioni cantonali del prossimo aprile. Ma, dall’altro, questa conferenza cantonale non è stata convocata perché la mozione interna – quella firmata dal vicepresidente Evaristo Roncelli, da Matteo Muschietti e Lauro Degiorgi, che chiede 3 seggi socialisti e 2 ai Verdi, in luogo del 2 e 2 più un esponente della società civile deciso dalle due direzioni dei partiti – ha raggiunto o consegnato le firme. Ma perché la direzione del Ps, riunitasi martedì sera, ha dovuto accelerare. Prendendosi ogni responsabilità.

«Fino a ora in segreteria non abbiamo ricevuto le 55 firme necessarie per la convocazione della conferenza cantonale – conferma la copresidente Laura Riget a ‘laRegione’ –. Visto che però come partito abbiamo tempi tecnici e politici da rispettare, e non potendo quindi restare in questo limbo e questa attesa, abbiamo deciso come direzione di prendere in mano la situazione e farci promotori noi di questa richiesta di discussione democratica che, come abbiamo sempre detto, non temiamo di affrontare».

Una discussione che Riget non teme neanche per un eventuale esito che potrebbe incrinare l’accordo raggiunto coi Verdi? «Sono molto fiduciosa per il 7 settembre, e sono convinta che la nostra base come a giugno ha dato all’unanimità il mandato per trattare, stavolta confermerà la volontà di fare un’alleanza coi Verdi sulla base della formula 2-2-1». Di più, oltre la conferma per la convocazione del congresso socialista per il 13 novembre, non dice.

Da una breve lettura degli statuti, però, abbiamo constatato che la direzione del partito non può convocare da sola una conferenza cantonale. Ciò vuol dire che è stata la direzione a farsi carico della raccolta firme per la convocazione in assenza, finora, di quelle allegate alla mozione che per prima ha chiesto questo momento di discussione interna al partito.

Leggi anche:

Mozione in casa Ps: ‘Lista con i Verdi? Sì ma con 3 dei nostri’

Il Ps: ‘Lista unica verso l’accordo. Due posti noi, due i Verdi’

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved