una-notte-di-tuoni-acqua-tanta-acqua-e-grandine
Ti-Press
Nottata agitata
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
5 min

Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina

Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
6 min

Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago

L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
3 ore

Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca

Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
Locarnese
4 ore

Orselina, Silvan Zingg al Parco

Il grande pianista svizzero, re del Boogie Woogie e del Blues, sarà di scena mercoledì
Locarnese
4 ore

Onsernone, da mezzo secolo senza mai perdere ‘LaVoce’

Compie 50 anni il semestrale (un tempo bimestrale) della locale Pro; una rivista cartacea nata per parlare di territorio e offrire spunti di riflessione
Luganese
4 ore

Pregassona, tanta frutta e verdura agli orti condivisi

Le cassette messe a disposizione dall’Associazione Amélie hanno dato, nel vero senso della parola, i loro frutti. Purtroppo ci sono stati anche dei furti.
Luganese
5 ore

Hangar malmesso ad Agno, scatta l’interpellanza

Sara Beretta Piccoli, alla luce del rischio di rilascio di amianto nella struttura aeroportuale (lato fiume), chiede lumi al Municipio
Luganese
5 ore

Muzzano, prima tappa di Miss Tap Model

Sabato 20 agosto avrà luogo la manifestazione al Ristorante Tcs Vedeggio. Durante la serata ci sarà musica e intrattenimento
Ticino
5 ore

A Ferragosto il sole brucia, il radar pure

Puntuale come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli della velocità
Luganese
5 ore

Cantoreggi, l’Appello conferma la condanna di primo grado

Pensione La Santa, la corte di secondo grado infligge 4 anni e tre mesi di carcere all’austriaco, per lesioni, omicidio colposo e omissione di soccorso
Locarnese
6 ore

Festa patronale a Brione Verzasca

Messa, aperitivo e incanto dei doni nel programma mattutino; nel pomeriggio vi sarà la lode vespertina
Mendrisiotto
6 ore

Vacallo, un’altra benna per smaltire carta e cartoni

Sarà introdotta da martedì 16 agosto nella piazza rifiuti di Vacallo Alta-via San Martino
01.07.2022 - 07:25
Aggiornamento: 14:50

Una notte di tuoni, acqua (tanta acqua) e grandine

Un fronte di maltempo particolarmente attivo ha spazzato nella notte il Ticino. Provocando diversi disagi, come nelle Centovalli

Tanto tuonò... che alla fine piovve per davvero. E anche parecchio. Preannunciata negli scorsi giorni, nella notte un’altra violenta turbolenza ha attraversato il Ticino, provocando una nuova importante serie di disagi (con diverse cadute di alberi).

Nemmeno tre giorni dopo l’ondata di maltempo, con tanto di grandine, che si era abbattuta sul nostro cantone e sulla Mesolcina, un nuovo fronte particolarmente attivo ha tenuto tutti con il fiato sospeso, togliendo anche qualche ora di sonno a parecchie persone. A cominciare dal Locarnese, dove i primi avvisi da parte della centrale di allarme meteo nazionale sono cominciati poco dopo la mezzanotte, per poi proseguire fino attorno alle 3 di mattina. Un’ondata di maltempo peraltro prevista da MeteoSvizzera, che ancora all’indomani dell’ondata di maltempo di martedì aveva invitato tutti a prestare particolare attenzione agli eventi atmosferici tra giovedì e venerdì.

Temporali, forti piogge e, ancora una volta, chicchi di grandine hanno fatto da colonna sonora a buona parte della notte, provocando in particolare allagamenti e cadute di alberi. Anche il fiume Maggia, ancora in evidente deficit idrico ieri mattina (malgrado le abbondanti precipitazioni dell’altro giorno), stamane presentava il classico colorito marrone scuro tipico delle piene e aveva una portata decisamente maggiore.

Nelle Centovalli, in particolare, le folate di vento hanno provocato la caduta di alberi costringendo alla momentanea chiusura della tratto di strada delle Centovalli tra Intragna e Camedo (strada poi riaperta poco prima delle 8), con conseguenti notevoli disagi soprattutto per il transito dei frontalieri, lungo una strada già particolarmente sollecitata dal franamento di rocce. E grossi disagi alla circolazione vengono segnalati dal Tcs pure sulla strada tra Orselina e Brione sopra Minusio.

Secondo MeteoNews, a Locarno sono caduti 21 millimetri di pioggia in dieci minuti. Le piogge erano accompagnate da venti tempestosi: le raffiche più forti sono state registrate a Cimetta (129 km/h) e Locarno (117 km/h). In alcune regioni le precipitazioni sono state molto intense.

Benché stavolta l’ondata di maltempo si sia per gran parte concentrata per il Locarnese, dove si sono registrati i maggiori disagi, disagi si sono registrati, sebbene in forma forse più contenuta, anche in altre zone del cantone. Come a Maroggia, dove nella mattinata si segnalavano altri allagamenti dovuti al nubifragio della notte.

Oggi, ad ogni buon conto, la situazione dovrebbe tornare a una certa normalità: per la giornata odierna sono infatti previste schiarite, con la situazione che sul fronte meteorologico dovrebbe ritrovare una certa stabilità. E con temperature che dovrebbero rialzarsi fin verso i 27°.

Notte di lavoro per i Pompieri di Locarno. In particolare a Losone

Complessivamente, alla centrale di allarme dei Pompieri di Locarno nella notte è giunta una quindicina di richieste di soccorso. Allarmato il picchetto con un gruppo di rinforzo per un totale di 15 militi, i pompieri sono intervenuti principalmente in territorio di Losone, comune maggiormente colpito dal violento nubifragio. L’intervento si è concluso verso le 4.30.

Disagi anche a nord delle Alpi

Anche in altre regioni della Svizzera, la scorsa è stata una notte spazzata dal maltempo. Particolarmente toccati, a nord delle Alpi, il Giura, l’Oberland bernese e la Svizzera orientale. Fortunatamente finora non si lamentano danni rilevanti.

Sempre a causa delle forti piogge, un torrente ha rotto gli argini nel canton Svitto: la strada principale tra Pfäffikon e Freienbach è chiusa al traffico, indica la Polizia cantonale.

A Burgdorf (Be) sono caduti chicchi di grandine dal diametro di 5 cm, ha riferito Srf Meteo. Sono state segnalate grandinate anche nel canton Giura e a Basilea Città.

I temporali hanno preceduto un fronte freddo, che continuerà ad attraversare la Svizzera oggi, portando a un calo netto delle temperature nel Paese. Sono previsti altri forti temporali, soprattutto sul versante meridionale delle Alpi.

Leggi anche:

‘Maltempo, passato il primo fronte. Ma l’allerta non finisce’

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
centovalli grandine maltempo pioggia
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved