targhe-la-lega-saluta-il-voto-popolare-e-attacca-il-plr
(Ti-Press)
23.06.2022 - 23:06
Aggiornamento : 24.06.2022 - 00:16

Targhe, la Lega saluta il voto popolare e attacca il Plr

Il movimento: ‘Finalmente il popolo ticinese potrà votare sulla diminuzione delle imposte di circolazione’

"Finalmente il popolo ticinese potrà votare sulla diminuzione delle imposte di circolazione": è entusiasta, la Lega dei ticinesi, della decisione presa ieri dal Gran Consiglio. Decisione, ricorda un comunicato di via Mionte Boglia, "possibile grazie a un accordo tra Lega-Ppd-Udc da un lato e Ps-Verdi dall’altro, finalizzato alla chiamata alle urne". Poi, la stoccata: "Grande assente, per contro, il Plr, che ancora una volta dimostra il proprio ostracismo nei confronti dei diritti popolari".

"I cittadini potranno scegliere tra il modello rosso-verde e il modello del rapporto Caverzasio (Lega) - Dadò (Ppd)", prosegue la breve nota: "Quest’ultimo prevede uno sgravio sulle imposte di circolazione di circa 20 milioni di franchi annui, ed è frutto dell’iniziativa popolare con primo firmatario Marco Passalia a cui hanno aderito diversi esponenti leghisti tra cui per esempio Boris Bignasca, capogruppo in Gran Consiglio".

Conclusione: "Finalmente il popolo torna ad esprimersi su degli sgravi fiscali. Sgravi particolarmente importanti in questo periodo quando il ceto medio, e in primis chi ha bisogno dell’automobile per andare a lavorare, è colpito dagli aumenti sulla benzina e dall’inflazione in generale".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
imposte circolazione lega
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved