prima-notte-tropicale-questo-weekend-il-picco
Keystone
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
4 ore

Intragna, dal cornicione della scuola cadono pezzi d’intonaco

Immediato intervento dei tecnici per una verifica dell’accaduto. Municipio pronto a metter mano agli interventi del caso; la ripresa a settembre garantita
Ticino
5 ore

Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud

Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
10 ore

Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti

Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
12 ore

È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio

L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
13 ore

A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’

Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
13 ore

InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’

Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
22 ore

Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave

Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
1 gior

Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino

Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
1 gior

Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’

Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
1 gior

Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo

Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior

Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni

Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
1 gior

Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’

Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
1 gior

Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi

Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
1 gior

Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende

Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
19.05.2022 - 15:20
Aggiornamento: 23:07

Prima notte tropicale, ‘questo weekend il picco’

Guido Della Bruna di MeteoSvizzera: ‘Previsti oltre 30 gradi nel fine settimana’

Se fino a una settimana fa c’era ancora chi dormiva col piumone, ora abbandonarlo è quasi d’obbligo. Quella appena trascorsa è stata infatti la prima notte tropicale dell’anno in Ticino. Ovvero: la temperatura è sempre stata al di sopra dei venti gradi. Nella stazione di misurazione di Magadino-Cadenazzo non era addirittura mai stata registrata a maggio una notte così calda dal 1954, anno in cui sono iniziati i rilevamenti.

A mantenere le temperature alte... le nuvole

Le cause di queste temperature sono due: «La massa d’aria calda che era già presente in questi giorni e la nuvolosità», ci spiega Guido Della Bruna di MeteoSvizzera. «Quando di notte il cielo è sereno, l’aria si raffredda a contatto col terreno. Quest’ultimo infatti irradia energia verso lo spazio. Ciò non può avvenire se si presenta una copertura nuvolosa estesa come la scorsa notte».

Caldo dal Nord Africa

E tutto questo caldo da dove proviene? «È dovuto alla presenza di un anticiclone che oggi si trova principalmente sui Balcani e che domani si sposterà verso il Mediterraneo centrale», indica Della Bruna. «Sul fianco occidentale di questo anticiclone i venti provengono da sud-ovest, quindi dal Nord Africa. Portano aria molto calda, dapprima verso la Penisola iberica, poi verso il Sud della Francia e in parte anche in Svizzera».

La Spagna sta infatti registrando temperature molto alte: «Ieri sono stati toccati in alcune zone 36-37 gradi. Per i prossimi giorni ne sono attesi addirittura 40».

Previsti oltre 30 gradi nel weekend

In Svizzera non sarà così caldo, «ma per il fine settimana sono previste temperature anche al di sopra dei 30 gradi nelle basse quote», segnala Della Bruna.

Il maggio più caldo dall’inizio delle misurazioni

Già da lunedì, però, è previsto l’arrivo di temporali «che toccheranno soprattutto il Nord delle Alpi, e in seguito anche il Sud». Ci sarà qualche grado in meno, ma le temperature massime si aggireranno comunque attorno ai 25 gradi.

La grande domanda però è: che estate avremo? Così in là MeteoSvizzera non si spinge: «Con le indicazioni che abbiamo possiamo dire però che a inizio giugno continueranno a esserci condizioni anticicloniche». Per quanto riguarda maggio «le temperature resteranno in media elevate. Le prime proiezioni indicano che in Svizzera questo potrebbe essere il maggio più caldo dall’inizio delle misurazioni».

Al corpo serve qualche giorno per adattarsi

Un cambio così repentino di temperature può mettere in difficoltà il corpo. Per questo motivo il Dipartimento della sanità e della socialità (Dss) ha diramato con qualche settimana d’anticipo rispetto al solito i consigli per la popolazione. Le raccomandazioni sono indirizzate a tutti, non solo alle persone vulnerabili. È importante dunque aumentare l’apporto di liquidi, consumare pasti leggeri, esporsi al caldo progressivamente e limitare l’attività fisica all’aperto.

Il deficit d’acqua compensato solo in autunno

Ieri il Consiglio federale ha invitato i Cantoni a gestire meglio le risorse d’acqua. Quest’inverno le precipitazioni sono state poche e si parla di siccità. Bisogna preoccuparsi? «Il deficit di pioggia persiste – dice Della Bruna –, ma la situazione non è così acuta come nei mesi scorsi. Un po’ d’acqua è arrivata, però sotto forma di temporali, di rovesci, non di precipitazioni prolungate. Probabilmente dovremo aspettare parecchi mesi prima di recuperare quello che manca».

Luca Nisi, sempre di MeteoSvizzera, ha infatti esaminato gli anni simili a quello in corso – con inverno e primavera molto secchi – e la compensazione del deficit di risorse d’acqua avveniva soltanto con le precipitazioni autunnali.

Cambiamento climatico?

Negli ultimi anni ci si chiede spesso se le temperature anomale siano conseguenti al cambiamento climatico. Guido Della Bruna spiega che non basta una stagione, un singolo evento, per determinare la correlazione. È necessario prendere in considerazione un periodo più lungo. Degli indizi a sostegno della tesi del riscaldamento climatico ci sono: «Negli ultimi decenni questi episodi sono aumentati e si può pensare che la situazione andrà avanti così o, addirittura, peggiorerà».

Leggi anche:

Cantoni chiamati a migliorare la gestione dell’acqua

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
caldo guido della bruna meteo meteosvizzera notte tropicale
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved