ULTIME NOTIZIE Cantone
22.04.2022 - 17:31

Impresari costruttori, una guida contro la mala edilizia

È stato appena pubblicato l’annuario 2022 del settore. Un modo per conoscere le imprese che operano sul territorio

impresari-costruttori-una-guida-contro-la-mala-edilizia
Da sinistra: Fabio Sacchi, Nicola Bagnovini e Monica Deluz

Per eseguire lavori edili pubblici e privati il cui importo preventivato supera i 30mila franchi (10mila franchi per opere specialistiche quali posa acciaio d’armatura, esecuzione di casseforme per il calcestruzzo, costruzione di murature e posa di sottofondi) la specifica Legge cantonale impone di far capo soltanto a ditte iscritte all’Albo delle imprese. Pena per i trasgressori: blocco del cantiere e sanzioni per le ditte non iscritte e per i committenti.

"L’edizione 2022 dell’Annuario degli impresari costruttori ticinesi aiuta i committenti nella scelta di ditte serie, combattendo così mala edilizia e concorrenza sleale", si legge in una nota in cui si spiega che "l’annuario rappresenta un utile strumento per i professionisti, ma non solo". Oltre a pubblicare l’elenco delle imprese iscritte all’Albo, l’annuario affronta anche diversi argomenti sul tema delle costruzioni. "Le ditte sono raggruppate per distretto e per comune, così da facilitare la ricerca, da parte di potenziali committenti, di partner seri e affidabili presenti nelle rispettive regioni", si spiega.

Le ditte iscritte a questo Albo (disponibile anche su internet all’indirizzo www.ti.ch/albo) "devono far capo a professionisti in possesso di precisi requisiti professionali e personali, oltre che dimostrare di aver pagato gli oneri sociali". Ma non è tutto, l’annuario riporta pure l’elenco delle imprese associate alla sezione Ticino della Società svizzera degli impresari costruttori: "Per il committente si tratta di un’ulteriore garanzia di qualità e professionalità essendo i criteri di ammissione associativi ancora più restrittivi rispetto a quelli previsti dall’Albo cantonale", si precisa. Tutti aspetti da considerare prima di affidare lavori edili a ditte sconosciute, così da evitare brutte sorprese e favorire aziende serie e dunque contribuire alla lotta contro la mala edilizia e la concorrenza sleale. In tal senso, l’annuario contiene pure una guida pratica per segnalare situazioni sospette sui cantieri ai vari organi di controllo esistenti in Ticino.

La versione cartacea dell’annuario – edito da "Sacchi Edizioni Tecniche & Commerciali Sa" di Manno – è stata distribuita gratuitamente agli enti pubblici, alle ditte dell’edilizia e agli studi tecnici ticinesi. Chi fosse interessato a riceverne un esemplare gratuito può contattare la Ssic-Ti (info@ssic-ti.ch; o telefonando allo 091 825 54 23).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved