ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
1 ora

“Nei paesini la gente è solidale, ma in città...”

Non sembra essere un periodo facile per il volontariato, che dopo la pandemia sembra aver perso drasticamente attrattiva
Locarno
2 ore

Solduno, un poliziotto di prossimità gentile e apprezzato

Dopo 37 anni di servizio va in pensione il sergente maggiore Fabrizio Arizzoli. L’Associazione di quartiere esprime la sua gratitudine
Ticino
4 ore

Caso Unitas, Mps e Noi (Verdi) tornano alla carica

Nuove interpellanze: ’Le risposte scritte del Consiglio di Stato sollevano altri interrogativi’
Luganese
4 ore

La comunità cripto trova casa in centro città

L’Hub s’insedierà nell’edificio che ospitava il Sayuri e una banca, tra via Motta e Contrada Sassello. Lunedì discussione generale in Consiglio comunale
Locarnese
4 ore

Scintille tra Gordola e la Sopracenerina sulle tariffe

Nuova lettera dal Municipio al CdA della Ses per fare chiarezza sui costi di produzione e i prezzi applicati. Dividendi? ’Si può rinunciare’
Bellinzonese
13 ore

‘Eros Walter era un vulcano: alla Federviti ha dato moltissimo’

Lutto nel mondo vitivinicolo ticinese: è deceduto lo storico presidente della sezione Bellinzona e Mesolcina. Il ricordo di amici e colleghi
Mendrisiotto
14 ore

Di satira (anche politica) e di Nebiolini

Il Carnevale chiassese anche quest’anno non ha rinunciato alla sua edizione unica del Giornalino
Ticino
15 ore

Marchesi: ‘Se l’Udc entrasse in governo, noi pronti per il Dfe’

I democentristi ribadiscono la loro ricetta per il risanamento delle finanze cantonali: ‘Se ci avessero ascoltato, avremmo già risparmiato 100 milioni’
Luganese
15 ore

Lugano, arte postale in campo a favore della diversità

L’associazione socioculturale Kosmos promuove una campagna di sensibilizzazione per la prevenzione di razzismo e discriminazione
20.04.2022 - 12:08
Aggiornamento: 14:32

Ustra: oltre 480 milioni in appalti al Ticino nel 2021

La somma è in buona parte legata alla realizzazione del secondo tunnel del San Gottardo

Ats, a cura de laRegione
ustra-oltre-480-milioni-in-appalti-al-ticino-nel-2021
Ti-Press

Nel 2021, a livello di commesse attribuite dall’Ufficio federale delle strade (Ustra), il Canton Ticino ha fatto la parte del leone con contratti del valore di 481,6 milioni di franchi (Grigioni: 67,5 milioni), somma in buona parte legata alla realizzazione del secondo tunnel del San Gottardo. Seguono, distanziati, Berna, Zurigo, San Gallo, Uri, Argovia, Vaud.

Globalmente, indica una nota odierna dell’Ustra, l’anno passato sono stati conferiti 3’630 appalti (3’662 nel 2020) per un totale di oltre 2,2 miliardi (1,9 miliardi nel 2020); la parte più consistente in termini di importo (78%) è stata assegnata con procedura di gara. Ad appaltatori stranieri sono andati ordini per 21,8 milioni, circa l’1% del valore totale, nonostante la partecipazione alle gare sia aperta anche a loro.

L’Ustra ha stipulato contratti con più di 1’800 aziende, che spaziano dall’impresa di costruzione attiva a livello internazionale fino alla ditta individuale in campo informatico; in circa 200 casi si tratta di consorzi (le cosiddette comunità di lavoro) e studi di ingegneri associati. I dati non includono gli appalti di terzi, vale a dire le attività riguardanti l’esercizio delle strade nazionali a opera delle Unità territoriali e il completamento della rete, per le quali di norma si applica il diritto cantonale.

Nell’anno sotto esame, l’Ustra ha aggiudicato con pubblico concorso commesse per oltre 1,7 miliardi, pari al 75% della spesa complessiva e al 10% del numero totale di ordini. In questa procedura (applicabile a partire da 230mila franchi per tutte le commesse di servizi e forniture, da 2 milioni di franchi per prestazioni edili escluse dall’ambito di applicazione dei trattati internazionali e da 8,7 milioni per quelle incluse) il bando di gara viene pubblicato su un sito web apposito (www.simap.ch) e la partecipazione è aperta a qualsiasi offerente.

Con procedura mediante invito (applicabile a partire da 150mila franchi in caso di forniture e servizi e da 300mila per prestazioni edili), in cui almeno tre concorrenti vengono invitati a presentare un’offerta, l’Ustra ha appaltato il 2% delle commesse, pari al 2% dell’importo globale, per un totale di 41 milioni.

Gli ordini dell’Ufficio conferiti mediante incarico diretto sono stati l’86%, pari al 19% dell’importo globale e a complessivi 429,5 milioni. Si tratta principalmente di acquisti di valore inferiore a 150mila franchi per prestazioni edili e servizi e a 50mila franchi per forniture, sebbene la modalità possa applicarsi, in casi specifici, anche in presenza di importi superiori. Le commesse sono assegnate direttamente a soggetti selezionati senza indire un bando. Circa il 48% del volume è costituito da integrazioni a contratti di base, spesso già conferiti con procedura di gara.

L’Ustra è il principale singolo appaltante nel settore del genio civile in Svizzera. Gli acquisti riguardano sia prestazioni edili e di servizi sia beni necessari all’espletamento delle mansioni dell’Ufficio, quali pianificazione e progettazione edilizia, supporto alla committenza, costruzione, segnaletica e informatica.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved