conferenza-ucraina-a-lugano-bellinzona-chiama-l-esercito
Keystone
Come al Wef di Davos
31.03.2022 - 21:42
a cura di Stefano Guerra

Conferenza ucraina a Lugano, Bellinzona chiama l’esercito

Il Consiglio di Stato ha richiesto l’impiego sussidiario delle forze armate per l’evento in agenda il 5 e il 6 luglio a Lugano

In Ucraina è guerra. E così il Consiglio di Stato ticinese ha chiesto al Consiglio federale il sostegno dell’esercito per la quinta Conferenza sulla riforma ucraina, che dovrebbe svolgersi a Lugano il 5 e il 6 luglio. La richiesta, datata 11 marzo, è stata confermata al ‘Tages-Anzeiger’ dai dipartimenti federali degli affari esteri (Dfae) e della difesa (Ddps).

Secondo il foglio zurighese, dai soldati il Governo ticinese si attenderebbe un aiuto non solo per quanto riguarda la sorveglianza dello spazio aereo e la protezione dei partecipanti alla conferenza, ma anche di tipo logistico.

L’esercito verrebbe impiegato a titolo sussidiario, in appoggio alle forze di polizia di diversi cantoni pronte a dar man forte ai colleghi ticinesi durante la conferenza in programma a Lugano.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
conferenza consiglio federale esercito lugano russiaucraina ucraina
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved