29.03.2022 - 17:12
Aggiornamento: 19:44

‘Attenzione a non investire gli anfibi in strada’

Comincia il periodo di riproduzione per rane e rospi, e la loro ricerca di acqua dove accoppiarsi. L’invito: prestare attenzione per non investirli

attenzione-a-non-investire-gli-anfibi-in-strada
Ti-Press
Ogni anno vengono salvate centinaia di esemplari

Rane, rospi, salamandre e tritoni come ogni primavera stanno raggiungendo i siti di riproduzione per potersi accoppiare e deporre le uova, e quindi "invitiamo tutti gli automobilisti a guidare prestando la massima attenzione per non schiacciare eventuali anfibi presenti sulla carreggiata o mettere in pericolo i volontari attivi nel loro salvataggio". È questo l’appello inviato alla stampa dalla sezione cantonale del Centro di coordinamento per la protezione degli anfibi e dei rettili in Svizzera, che si fa ancor più pressante considerato che dopo mesi di siccità in queste ore dovrebbero tornare le piogge. Precipitazioni che "stimoleranno gli anfibi a proseguire nel loro viaggio verso i siti di riproduzione" perché "si mettono in marcia alla ricerca dell’acqua: stagni, sorgenti, pozzi, ruscelli o laghetti sono luoghi ideali dove potersi riprodurre. Purtroppo – si legge ancora nella nota – il tragitto, che può essere lungo da qualche centinaio di metri fino a diversi chilometri, è colmo di ostacoli". Tra i quali anche le strade. Da qui l’invito a prestare attenzione a chiunque si metta al volante, soprattutto in zone vicine all’acqua.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved