ULTIME NOTIZIE Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
52 min

Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’

Nella tre giorni di festa che ha caratterizzato il nucleo storico non ci sono stati interventi per risse o violenze. Sam sollecitato in due occasioni.
Mendrisiotto
2 ore

Chiasso, natura e paesaggio per il ‘nuovo’ Faloppia

Il Municipio presenta al Consiglio comunale la richiesta di un credito di 300mila franchi per elaborare il progetto definitivo di riqualifica
Mendrisiotto
2 ore

‘ProgettoAmore’ e i fondi per l’emergenza in Ucraina

I proventi della manifestazione sono stati donati all’associazione Insieme per la pace che grazie a due volontari ha portato provviste a Nikolaev
Ticino
2 ore

Il governo dice sì al fondo per apprendisti in difficoltà

Accolta la proposta di Fonio ed Ermotti-Lepori. Sarà gestito dal Decs, rifornito da pubblico e privato, e servirà a rifondere le direzioni delle sedi
Luganese
2 ore

Marco Valli cittadino onorario di Comano

La proclamazione con il voto unanime del Consiglio comunale per il suo impegno: 40 anni dedicati alla collettività
Luganese
3 ore

Parco Morosini di Vezia, inaugurazione col sole

Il polmone verde, restaurato e valorizzato, riaperto al pubblico. Gli edifici storici sono tornati all’antico splendore
Ticino
3 ore

Cantonali 2023, il Forum alternativo è corteggiato dall’Mps

A sinistra dell’area rossoverde continuano le manovre in vista delle elezioni. Dopo aver bocciato la lista con Ps e Verdi, si apre una nuova possibilità
Locarnese
4 ore

Conferenza sulla ‘casa che vogliamo’ allo Spazio Elle

Relatori di rilievo all’incontro gratuito previsto martedì 27 settembre dalle 20.30 a Locarno
Ticino
5 ore

Opere di urbanizzazione generale, ‘ampliare margine dei Comuni’

Iniziativa di Pini (Plr), Buzzini (Lega) e Franscella (Centro): aumentare la forchetta della quota a carico dei proprietari, minimo 10% invece che 30%
Mendrisiotto
5 ore

Chiasso, l’English Film Club torna con quattro pellicole

La nuova stagione debutta il 6 ottobre al Cinema Excelsior. Cambia il giorno delle proiezioni, previste il giovedì alle 18.15
28.02.2022 - 21:10

‘Energie rinnovabili, è necessaria una strategia cantonale’

Durisch (Ps) e Bourgoin (Verdi) al Consiglio di Stato: i progetti devono rispondere agli interessi della collettività

energie-rinnovabili-e-necessaria-una-strategia-cantonale
Interrogazione al governo (Ti-Press)

«Riteniamo che il Consiglio di Stato debba definire e adottare in tempi brevi una strategia per incrementare in Ticino la produzione di energia rinnovabile, di energia pulita - afferma Ivo Durisch -. Si tratterebbe quindi anzitutto di individuare sul territorio gli impianti esistenti da potenziare, come per esempio dighe ma pure piccoli impianti di produzione idroelettrica, poi di verificare la sostenibilità paesaggistica e ambientale degli interventi che si intendono realizzare. Infine di inserire il tutto nel Piano direttore cantonale, come peraltro prescrive la legge federale, affinché questi interventi di potenziamento abbiano la necessaria base legale». Interpellato dalla ‘Regione’, il capogruppo socialista in parlamento spiega i motivi dell’interrogazione indirizzata al Consiglio di Stato che ha appena redatto e che è stata firmata anche dalla deputata dei Verdi Samantha Bourgoin.

‘Anche i Cantoni giocano un ruolo fondamentale’

Nell’atto parlamentare si richiama fra l’altro la ‘Strategia climatica a lungo termine della Svizzera’, il documento approvato nel gennaio 2021 dal Consiglio federale. Strategia con la quale il governo nazionale, ricordano i due granconsiglieri, "vuole raggiungere l’obiettivo delle emissioni nette di gas a effetto serra pari a zero entro il 2050". Ergo: "L’approvvigionamento energetico e in particolare la produzione di energia pulita godono di una priorità elevata a livello federale, soprattutto alla luce dei deficit invernali con conseguente necessità di importazione, destinati a crescere nei prossimi anni". Non solo la Confederazione, ma pure i Cantoni, evidenziano Durisch e Bourgoin, "giocheranno un ruolo fondamentale". Questo perché il Cantone è "autorità pianificante di impianti di produzione attraverso il Piano direttore cantonale". Tant’è che la Legge federale sull’energia "impone ai Cantoni di definire nel Piano direttore i territori adeguati all’impiego della forza idrica e della forza eolica, includendo le ubicazioni già sfruttate e indicando anche i territori e le sezioni di corsi d’acqua che devono essere preservati". Oltretutto, si rileva nell’interrogazione, una sentenza recente del Tribunale federale "ha impedito l’innalzamento della diga del Grimsel per mancanza di base legale appunto attraverso il Piano direttore cantonale".

Il capogruppo del Ps e la parlamentare dei Verdi non hanno dubbi: "Se una pianificazione deve essere fatta per individuare potenziali progetti per aumentare la produzione di energia pulita, è necessario che ci sia una strategia globale che valuti le ubicazioni meno conflittuali, meno dannose dal punto di vista naturalistico e paesaggistico e che al contempo individui le aree da preservare, nelle quali i potenziamenti non possono avvenire, in modo che rimangano libere da infrastrutture per la produzione di energia". In assenza di una pianificazione, avvertono Durisch e Bourgoin, "si rischia che nascano progetti puntuali che rispondono più alle contingenze delle singole aziende che agli interessi collettivi, che includono non solo la sicurezza dell’approvvigionamento ma anche la tutela del paesaggio e della diversità biologica". La pianificazione "dovrebbe considerare anche i potenziali di produzione di energia in Ticino che non necessitano di grandi impianti, come il fotovoltaico o il termosolare per il quale esiste nel nostro cantone anche un potenziale di sfruttamento invernale".

Al Consiglio di Stato i due deputati chiedono pertanto se condivida "la necessità di una strategia cantonale per il potenziamento della produzione di energia pulita" e se la stia già sviluppando. Se non è in cantiere, "in che tempi si pensa di iniziare?".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved