ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
14 ore

Ferite di media gravità per centauro finito fuori strada

L’incidente è avvenuto sul mezzogiorno di sabato lungo la strada cantonale che da Carabietta conduce ad Agnuzzo
Bellinzonese
16 ore

Scontro fra due auto a Cadenazzo: un ferito

Il tratto di via Ala Campagna è stato chiuso per oltre un’ora per consentire le operazioni di soccorso e il recupero dei veicoli accidentati
Video
Ticino
20 ore

La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale

Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
1 gior

A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate

L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
1 gior

Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc

Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
1 gior

‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’

Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
1 gior

‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’

La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
1 gior

Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No

Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
1 gior

‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’

Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
18.02.2022 - 12:40
Aggiornamento: 16:06

Prosegue lo studio sull’immunità al coronavirus in Ticino

Il monitoraggio Corona Immunitas Ticino raccoglierà i dati epidemiologici su oltre 3’000 residenti nel nostro cantone per misurare la sieroprevalenza

prosegue-lo-studio-sull-immunita-al-coronavirus-in-ticino
Keystone

All’indomani degli allentamenti delle restrizioni contro il coronavirus, il monitoraggio Corona Immunitas Ticino condotto da USI e SUPSI prosegue con una nuova raccolta di dati epidemiologici sulla diffusione del SARS-CoV-2 e sull’impatto della pandemia nella popolazione.

Lo scopo di questa collaborazione che vede impegnati l’Istituto di salute pubblica (Iph) dell’USI e il Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale (Deass) della SUPSI, con il sostegno dell’Ente Ospedaliero Cantonale (Eoc) e del Centro Medico è misurare la diffusione del virus e lo sviluppo dell’immunità nella popolazione ticinese, tenendo in considerazione le varianti del virus, l’andamento della campagna vaccinale, e i recentissimi allentamenti delle misure di prevenzione. Sotto l’occhio degli studiosi, un nuovo campione di residenti in Ticino dei quali verrà misurato lo sviluppo e la durata della risposta anticorpale.

In un anno la sieroprevalenza in Ticino dal 12% al 73%

Sono oltre 3’000 i ticinesi coinvolti da luglio 2020 a dicembre 2021 nel progetto Corona Immunitas Ticino – guidato dai responsabili scientifici prof. Emiliano Albanese (Direttore Iph dell’USI) e prof. Luca Crivelli (Direttore Deass della SUPSI), che continua a fornire dati preziosi per le valutazioni delle autorità competenti. In particolare, i risultati aggregati hanno permesso di monitorare la sieroprevalenza (cioè la vera diffusione dell’infezione nella popolazione), ma anche i comportamenti legati alla pandemia e l’impatto di quest’ultima sulla salute fisica e mentale della popolazione.

In un anno, la sieroprevalenza in Ticino è aumentata dal 12% (luglio 2020) al 16% (novembre 2020) fino a raggiungere il 73% (giugno 2021). La maggior parte dei ticinesi ha gli anticorpi contro il SARS-CoV-2, il virus del Covid-19, con differenze, però, marcate tra le fasce d’età e in base alla copertura vaccinale.

Oltre 3’000 residenti in Ticino parteciperanno allo studio

L’Ufficio federale di statistica ha estratto un campione rappresentativo della popolazione contenente oltre 3’000 residenti in Ticino a partire dai 16 anni: le persone che fanno parte del campione verranno invitate nei prossimi giorni a prendere parte allo studio. Ai partecipanti verrà chiesto di effettuare due test sierologici nel corso dell’anno e di compilare dei questionari focalizzati sulla salute, su eventuali sintomi, sui comportamenti e sul benessere psicologico.

Il primo round di prelievi si svolgerà nel corso del mese di marzo 2022 presso alcune sedi dell’Ente Ospedaliero Cantonale (Bellinzona e Lugano) e del Centro Medico (Mendrisio, Chiasso, Lugano centro, Bellinzona e Locarno). Grazie alle collaborazioni sul territorio, Corona Immunitas Ticino mira a rendere la partecipazione allo studio sicura e accessibile a quante più persone possibili.

Fast Response Unit

Su richiesta dell’Ufficio federale della sanità pubblica, a partire dal 2022 Corona Immunitas Ticino è stata selezionata tra le "Fast Response Units" del programma nazionale Corona Immunitas, insieme ai cantoni Vaud e Zurigo, per continuare a fornire alle autorità dati aggiornati sull’andamento della pandemia.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved