banca-del-ceresio-risultati-del-gruppo-piu-che-solidi
Archivio Ti-Press
Antonio Foglia, membro del Cda di Banca del Ceresio
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
39 sec

Dalpe, il 6774 Festival in una due giorni di... impatto

Dalle bancarelle alla gastronomia, dalla musica al ballo, sui prati della sciovia Bedrina sabato 20 e domenica 21 agosto
Locarnese
4 min

’Vin Pan salam’ compie 25 anni

Torna, da giovedì 18 fino a domenica 21 agosto, la sagra sul lungolago a base di musica e gastronomia locale
Locarnese
38 min

Lancio del sasso ad Ascona, un’edizione di alto livello tecnico

Record battuti sia nella categoria femminile sia in quella maschile. L’ambito titolo di campione e campionessa ticinesi va a Urs Hasler e a Corina Mettler
Locarnese
1 ora

A Ronco s/Ascona si degusta risotto

La cena è prevista per sabato 20 agosto a partire dalle 19 in piazza del Semitori
Ticino
1 ora

Milano, nel 2021 un pieno di multe stradali

È la città d’Italia con i maggiori introiti: 102,6 milioni di euro, di cui quasi 13 solo dall’autovelox (nel quale incappano anche non pochi ticinesi)
Locarnese
1 ora

Alla Biblioteca di Locarno si parla di viaggi ed ecologia

All’evento, previsto per mercoledì 17 agosto alle 18.15 nella corte di Palazzo Morettini, interverranno gli scrittori Andrea Bertagni e Sabrina Caregnato
Luganese
2 ore

Ceresio e altri tre laghi svizzeri ai minimi storici

Il perdurare della siccità mette in crisi un po’ tutti i bacini. Fra i fiumi, Reno e Reuss con i valori più bassi rilevati nei mesi estivi
Mendrisiotto
2 ore

Tiro obbligatorio e in campagna a Maroggia

La società di tiro Aurora di Stabio dà appuntamento a venerdì 19 e sabato 20 e poi a venerdì 26 e sabato 27 agosto
10.02.2022 - 17:18

Banca del Ceresio, risultati del Gruppo più che solidi

L’esercizio 2020/2021 si è chiuso con un utile di oltre 30 milioni e una somma di bilancio in crescita a 858 milioni di franchi

Utile di esercizio in linea con gli anni precedenti (30,1 milioni di franchi; -2,5 rispetto all’anno precedente) e somma di bilancio in crescita a 858 milioni di franchi (+26,9 milioni). Sono questi i dati salienti del Gruppo Banca del Ceresio, l’istituto finanziario luganese della famiglia Foglia per l’anno contabile 2020-2021 chiusosi al 30 settembre. “Da alcuni anni la mancanza di alternative valide per gli investimenti a breve termine spinge la clientela a mantenere la liquidità in conto corrente e pertanto, seguendo una strategia orientata alla prudenza, il bilancio continua a essere caratterizzato da un elevato grado di liquidità”, si legge nel 63esimo rapporto di esercizio della banca fondata da Alberto Foglia, noto banchiere scomparso recentemente all’età di 93 anni. Ammontano invece a 6,6 milioni le imposte relative a questo periodo.

Con fondi propri consolidati che ammontano a 221,7 milioni e che rappresentano il 25,8% della somma di bilancio, la dotazione di mezzi propri è elevata e la colloca tra le banche svizzere meglio capitalizzate.

Addentrandosi tra le cifre del bilancio, il risultato da operazioni su interessi si attesta a 17 milioni con un aumento di 15,3 milioni rispetto all’esercizio precedente generato – si legge – principalmente dalla distribuzione straordinaria di 17,9 milioni versata da Founders Fund di Peter Thiel, un investimento private equity facente parte delle ‘immobilizzazioni finanziarie’. “Tale distribuzione è stata contabilizzata nella voce ‘risultati da operazioni su interessi’ in conformità con le norme di allestimento dei conti. Da sottolineare che gli interessi negativi pagati alla Banca nazionale svizzera e ad alcune controparti bancarie “hanno pesato notevolmente sul margine di interessi (2,2 milioni di franchi) dato che, solo in parte, sono stati addebitati alla clientela”.

Il maggior apporto sul fronte dei ricavi proviene dalla voce ‘Risultato da operazioni in commissioni e da prestazioni di servizi’: 56,9 milioni (+12,9 milioni rispetto all’esercizio precedente). “L’aumento degli averi della clientela e l’incasso di maggiori performance fees hanno contribuito ad aumentare le commissioni derivanti dall’attività della clientela”, si spiega. Anche i buoni rendimenti dei fondi gestiti dal Gruppo e le relative commissioni hanno registrato un aumento. In particolare, i servizi di consulenza aziendale introdotti nel 2018 hanno contribuito con 3,6 milioni al risultato del Gruppo, segnando un aumento di 3,1 milioni rispetto al periodo precedente.

I costi del personale si attestano invece a 36,2 milioni, in aumento del 10,3% a fronte della crescita degli occupati passati da 143 (in unità lavorative) a 149, di cui 80 presso la casa madre.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
banca ceresio gruppo
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved