bancastato-abbandoni-gli-investimenti-nelle-energie-fossili
Ti-Press
Un momento della manifestazione
24.01.2022 - 18:56
Aggiornamento : 19:11

‘BancaStato abbandoni gli investimenti nelle energie fossili’

Lo chiede il collettivo Campo Climatico che questa sera ha tenuto una breve manifestazione a Bellinzona davanti a Palazzo delle Orsoline

“Il settore finanziario svizzero è responsabile globalmente, tramite gli investimenti e il capitale che fa circolare, di emissioni di gas a effetto serra 20 volte più grandi rispetto alle emissioni territoriali della popolazione in Svizzera”. Lo afferma il collettivo Campo Climatico che questa sera ha organizzato un momento di protesta a Bellinzona davanti a Palazzo delle Orsoline. “BancaStato e le autorità cantonali hanno un ruolo importante e devono agire urgentemente per mitigare gli effetti della crisi ecologica e contribuire a raggiungere gli obiettivi degli accordi di Parigi del 2015”, si legge in una nota. “BancaStato deve dichiarare tutti gli investimenti in energie fossili e attività che contribuiscono al riscaldamento globale, e inoltre esercitare pressione a livello svizzero per fermare tutti gli investimenti in energie fossili”.

“Inizialmente l’evento avrebbe avuto una forte componente simbolica e sonora, ma l’autorizzazione per la manifestazione è stata data solo all’ultimo momento (giovedì 20 gennaio, quando l’autorizzazione era stata richiesta alla fine di dicembre), dalla Polizia Comunale di Bellinzona in concerto con la Cancelleria dello Stato e l’Ufficio Sicurezza del Governo, ma solo dopo aver posto limitazioni incomprensibili e che non hanno a che vedere con la situazione pandemica”, denunciano agli attivisti di Campo Climatico.

L’evento del Collettivo si è tenuto durante la sessione di lavoro del Gran Consiglio “per ricordare agli eletti che la crisi ecologica è in atto e deve essere affrontata seriamente e urgentemente – è anche loro compito guidare e lavorare con la banca cantonale per il benessere della popolazione, in accordo con il mandato pubblico. In concomitanza con l’evento, il Collettivo ha posto una serie di domande a BancaStato e alle istituzioni per saperne di più sugli investimenti e crediti in energie fossili della banca”.

L’evento di questa sera è solo il primo di una serie previsti dal Collettivo Campo Climatico nei prossimi mesi. In primavera si terranno delle conferenze in Ticino sul ruolo della piazza finanziaria svizzera nella crisi ecologica, la giustizia ecologica e sociale, e da mercoledì 27 luglio a martedì 2 agosto 2022 si terrà l’innovativo Campo Climatico nel Sopraceneri, che include anche una grande Marcia per il Clima a Bellinzona sabato 30 luglio 2022 alle 17.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bancastato collettivo campo climatico energie fossili
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved