08.11.2021 - 14:39
Aggiornamento: 20:26

Riaprono i checkpoint Covid a Massagno e Bellinzona

Lo ha deciso il Consiglio di Stato. L’accesso ai checkpoint per i test PCR per le persone con sintomi sarà su appuntamento

riaprono-i-checkpoint-covid-a-massagno-e-bellinzona
Ti-Press

Riaprono da oggi, 8 novembre, i checkpoint Covid di Massagno e Bellinzona, gestiti dall’Ordine dei medici del Cantone Ticino. Lo ha comunicato il Consiglio di Stato, in considerazione dell’evoluzione epidemiologica delle ultime settimane, e in vista dell’arrivo della stagione più fredda, che impongono la necessità di rafforzare l’accesso semplice e rapido ai test PCR per le persone che manifestano sintomi del Covid.

I due presidi sanitari di Massagno (in via San Gottardo 50, ex sede del Giornale del Popolo) e Bellinzona (in via Brunari 2a, Officina veicoli dell’Esercito, di fronte al centro sportivo) saranno aperti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, mentre si alterneranno durante i weekend (stessi orari). Le modalità di accesso ai checkpoint restano invariate: sarà possibile farsi testare in questi centri esclusivamente su appuntamento.

Le persone che presentano sintomi sono quindi invitate a contattare l’hotline cantonale (al numero 0800 144 144 o tramite e-mail a testcovid(at)fctsa.ch) oppure il proprio medico di famiglia per fissare data e orario del test.

Per le persone sintomatiche il costo dei test continua ad essere assunto dalla Confederazione, ma questi test non danno diritto all’ottenimento del certificato COVID. Per le persone vaccinate con sintomi, ricorda il Dss, è necessario svolgere un test PCR (il test antigenico rapido non è raccomandato).

A indirizzare le persone ai checkpoint potranno essere pure i Pronto soccorso degli ospedali e la centrale d’allarme 144. Non è invece permesso rivolgersi direttamente ai checkpoint su iniziativa individuale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved