cambio-al-vertice-dell-associazione-metalcostruttori
Da sinistra: Piergiorgio Rossi, Fabio Cameroni, Massimo Oncelli e Marzio Regazzi
Ticino
26.09.2021 - 14:280
Aggiornamento : 27.09.2021 - 16:44

Cambio al vertice dell’associazione metalcostruttori

Fabio Cameroni subentra al presidente uscente Piergiorgio Rossi. Alla Commissione formazione professionale Massimo Oncelli subentra a Marzio Regazzi

La pandemia è stata al centro dell’assemblea ordinaria di AM Suisse Ticino, l’associazione professionale di categoria attiva nel settore delle metalcostruzioni e tecnica agricola. Assemblea svoltasi venerdì scorso ad Ascona. Da un lato sono infatti state ricordate le pesanti conseguenze legate alla pandemia di coronavirus e dall’altro “è stata evidenziata la positiva, se pur frenetica, ripresa dei cantieri dopo il lockdown imposto dalle autorità. Per superare le citate situazioni hanno sicuramente giocato un ruolo fondamentale – non solo per le imprese ma anche per l’Associazione – una solidità strutturale ma anche molta resilienza e capacità di adattamento ai cambiamenti”, si legge in una breve nota.

E proprio importanti cambiamenti sono stati al centro dei lavori assembleari per AM Suisse Ticino: il 2021 verrà certamente ricordato per l’importante rinnovo avvenuto ai vertici dell’Associazione. Piergiorgio Rossi, presidente in carica da ben 21 anni, non si è infatti ricandidato passando il testimone al neoeletto Fabio Cameroni. Cambio di presidenza anche in seno alla Commissione formazione professionale di AM Suisse Ticino: Massimo Oncelli subentra all’uscente Marzio Regazzi che lascia la guida del consesso dopo ben 12 anni.

In occasione di un vero e proprio tributo i presidenti uscenti – ing. Piergiorgio Rossi e ing. Marzio Regazzi – hanno avuto modo di salutare soci, soci sostenitori, colleghi e ospiti, cogliendo l’occasione per augurare buon lavoro ai neoeletti presidenti, al nuovo vicepresidente ing. Alberto Belloli e ai nuovi membri del comitato direttivo di AM Suisse Ticino – Athos Quanchi e Nicola Ghisla – che andranno ad aggiungersi ai colleghi riconfermati Daniele Manetti e Piergiorgio Balzaretti.

Come sottolineato dal presidente uscente Piergiorgio Rossi, la forza di un’associazione non risiede unicamente nella capacità di innovare “ma anche nel coraggio di affrontare costantemente nuove sfide. In questo contesto Rossi ha tenuto a ringraziare sentitamente tutte le aziende affiliate ad AM Suisse Ticino, senza le quali verrebbero a mancare non solo le necessarie risorse economiche ma anche l’indispensabile sostegno e la rappresentatività essenziali per concretizzare obiettivi e portare avanti progetti come quelli realizzati negli anni da AM Suisse Ticino”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved