pensioni-il-sindacato-vpod-conferma-la-manifestazione
Archivio Ti-Press
Anche nel 2011 si manifestò per ragioni analoghe
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
13 min

Il cinema di Pieraccioni sotto le stelle di Dalpe

Giovedì 11 agosto alle 21.15 nei prati allo scilift Bedrina verrà proiettato il nuovo film del regista italiano. Entrata libera
Mendrisiotto
1 ora

Chiasso, torna in settembre Penz...iamo

Alla tradizionale corsa podistica di 10 chilometri, si aggiunge un percorso di due miglia per chi vuole divertirsi senza l’assillo della competizione.
Locarnese
1 ora

Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali

Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
Bellinzonese
1 ora

Alla scoperta della villa di Mèdra tra natura e cultura

L’omonima associazione domenica 21 agosto organizza una visita guidata per conoscere la storia e gli aspetti naturalistici del territorio
Bellinzonese
2 ore

Carì, serata jazz a 2’000 metri

Sabato 13 agosto a partire dalle 17 il clarinettista Marco Santilli si esibirà in un trio ad-hoc sulla terrazza dell’osteria Belvedere
Luganese
2 ore

Approvvigionamento energetico, Ail stoccano gas in Italia

Il Ticino è dipendente dalla disponibilità del Paese limitrofo, unica rete alla quale è collegato, a continuare a lasciar transitare gas verso la Svizzera
Locarnese
4 ore

Gordola, il percorso alternativo per le bici non si trova

Il Municipio risponde all’interpellanza che chiedeva un tracciato più sicuro in collina, in direzione diga della Verzasca. Proposta che non convince
Bellinzonese
7 ore

I turisti incolonnati tolgono segnale ai cellulari sui monti

Il problema si è acuito quest’estate. Swisscom evidenzia la grande difficoltà nel realizzare nuove antenne a causa delle contestazioni
30.08.2021 - 17:18
Aggiornamento: 17:35

Pensioni, il sindacato Vpod conferma la manifestazione

Il personale della funzione pubblica è invitato a scendere in piazza a Bellinzona il prossimo 15 settembre

È confermata la manifestazione indetta dal Sindacato del personale dei servizi pubblici e sociosanitari Vpod per il 15 settembre a Bellinzona. Lo slogan della giornata è: ‘Stop al massacro delle pensioni per le affiliate e gli affiliati dell’Istituto di previdenza del Canton Ticino!’.

“Manifesteremo per chiedere che il Gran Consiglio accolga il versamento di un contributo di 500 milioni di franchi (12,5 milioni l’anno per 40 anni) a favore dell’Ipct (Istituto di previdenza del Cantone Ticino) per coprire il maggior costo delle garanzie concesse nel 2012 dallo stesso Gran Consiglio, al momento del cambiamento di sistema (da primato delle prestazioni a primato dei contributi) a coloro che avevano allora più di 50 anni”, si legge in una nota. “Si tratta – si specifica – di evitare che le assicurate e gli assicurati attivi senza garanzie pensionistiche, ovvero le generazioni più giovani, debbano farsi carico di questo costo tramite il taglio delle loro rendite”.

“Manifesteremo anche nel caso in cui i partiti accogliessero la soluzione alternativa avanzata in questi giorni, ossia il versamento all’Ipct di 700 milioni di franchi a titolo di anticipo dei contributi dovuti dal datore di lavoro: anticipo che l’Ipct dovrà tuttavia remunerare con un tasso d’interesse versato allo Stato! La soluzione a costo zero per il Cantone è stata proposta dal Consiglio di Stato ai partiti solamente per evitare il referendum della destra, sempre maldisposta verso i dipendenti pubblici”, si aggiunge.

Come Sindacato Vpod Ticino con la manifestazione rivendicheremo che - a maggior ragione se la soluzione alternativa a costo zero fosse adottata dal Parlamento - “il Cantone sostenga con i necessari finanziamenti il livello attuale delle pensioni degli assicurati attivi senza garanzie”. “Le rendite degli assicurati attivi Ipct senza garanzie non sono affatto pensioni ‘privilegiate’: queste rendite sono già state ridotte del 20% con il cambiamento di sistema nel 2013”, si legge ancora nella nota del sindacato che invita le affiliate e gli affiliati all’IptT a manifestare il 15 settembre “per opporsi a ogni forma di riduzione delle pensioni delle generazioni giovani (taglio che senza finanziamenti del Cantone verrà fatto attraverso il meccanismo della riduzione dei tassi di conversione, riduzione che viene giustificata in particolare dall’allungamento della speranza di vita e dagli insufficienti rendimenti del patrimonio Ipct), ma anche per salvaguardare il salario netto degli assicurati attivi, che rischia di essere intaccato da aumenti dei contributi pensionistici a loro carico”.

Leggi anche:

Risanamento Ipct, la soluzione è l’anticipo dei contributi

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ipct manifestazione pensioni vpod
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved