ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
2 ore

A Riazzino si discute della ‘metafisica dopo Kant’

Orizzonti filosofici propone una conferenza con Massimo Marassi, professore di Filosofia teoretica dell’Università Cattolica di Milano
Ticino
2 ore

Alleanza Lega-Udc: Zali attacca, Marchesi imperturbabile

Alla festa elettorale leghista volano parole roventi. Ma il presidente democentrista replica: ‘Non intendo alimentare sterili polemiche’
Mendrisiotto
3 ore

Il Nebiopoli 2023? ‘Un Carnevale da grandi numeri’

Il presidente Alessandro Gazzani tira le somme di quest‘ultima edizione chiassese. ’Il villaggio è diventato troppo stretto’
Locarnese
5 ore

Per la Stranociada un successo… incontenibile

Organizzatori soddisfatti per le 10mila persone sulle due serate, ma qualcuno lamenta ‘caos organizzativo’ alla risottata della domenica
Ticino
7 ore

Interpellanza sul caso del pianista ucraino sostituito

Ay e Ferrari (Pc) chiedono fra l’altro al governo se ‘simili misure dal sapore censorio non giovino alla credibilità della politica culturale del Cantone’
Locarnese
8 ore

Plr e Verdi Liberali di Gordola: ‘Moltiplicatore fisso all’84%’

Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
8 ore

Valle di Blenio, ultime settimane per distillare a Motto

Il Consorzio Alambicco comunica che l’attività terminerà il 28 febbraio
Bellinzonese
10 ore

Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla

Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Mendrisiotto
11 ore

Castel San Pietro celebra i 100 anni di Elena Solcà

Per sottolineare l’importante traguardo familiari e comunità della casa anziani don Guanella si sono stretti attorno alla festeggiata
Luganese
12 ore

Consegnato alla Fondazione Vanoni l’incasso della riffa

L’iniziativa benefica delle sezioni Plr Centro+Loreto e Molino Nuovo ha permesso di sostenere il progetto ‘Appartamento protetto’ con 900 franchi
Luganese
12 ore

Una serata per parlare di inclusione scolastica

L’appuntamento è per martedì 14 febbraio al cinema Lux di Massagno. Verrà inoltre proiettato il film ‘Tutto il mio folle amore’
20.07.2021 - 09:25
Aggiornamento: 19:03

Le bici fanno sempre più gola ai ladri. Soprattutto se e-bike

In Ticino oltre l'80 per cento dei furti di veicoli riguarda una due ruote. La Polizia cantonale lancia una campagna di prevenzione

le-bici-fanno-sempre-piu-gola-ai-ladri-soprattutto-se-e-bike
Meglio premunirsi (Ti-Press)

Ladri di biciclette. No, non è un articolo sul film cult di Vittorio De Sica, ma una realtà che colpisce anche il Ticino. La Polizia cantonale ha lanciato oggi un’azione di prevenzione «per sottolineare l’importanza e la modalità di mettere in sicurezza le proprie biciclette», ci spiega il tenente Renato Pizolli, ufficiale responsabile del Servizio comunicazione, media e prevenzione della ‘Polca’. Infatti, nel cantone, oltre l’80 per cento dei veicoli rubati sono biciclette, comunicano le autorità. “A far gola ai ladri sono sempre di più quelle elettriche o di alta gamma”. Infatti “se da un lato le statistiche degli ultimi anni indicano una diminuzione dei furti di quelle tradizionali (dagli 818 casi registrati nel 2017 si è passati ai 406 del 2020), dall’altro le e–bike scomparse hanno registrato una vera e propria impennata”. Quattro anni fa “il rapporto era di un furto di bicicletta elettrica ogni dieci velocipedi rubati. L’anno scorso si è attestato a circa uno su quattro per un totale di oltre un centinaio di e–bike sottratte”.

‘Presenti alcune bande specializzate’

Ma chi sono i ladri di biciclette? Sono persone che operano singolarmente o vi sono delle organizzazioni più ampie? «Ci sono autori che agiscono da soli e senza particolari pianificazioni. Abbiamo anche riscontrato la presenza di bande specializzate che operano in questo senso optando per rubare più biciclette e magari presso negozi e rivenditori. Fenomeno, quest’ultimo, però in forte diminuzione», ci dice Pizolli. Che fine fa poi il bottino? «Anche in questo caso vi sono furti finalizzati alla vendita del bene che viene sovente piazzato all’estero, talvolta direttamente su siti web. Vi sono anche furti d’uso dove la bici viene immediatamente utilizzata dall’autore. A volte viene anche ritrovata, ma sono casi abbastanza contenuti», prosegue il tenente. Per il momento non c’è una zona dove viene registrata una maggiore incidenza: «Si tratta, ad oggi, di un fenomeno trasversale. Infatti, non vi sono luoghi specifici maggiormente colpiti e neppure regioni del cantone. Di principio avviene dove vi è la presenza incustodita di velocipedi e, a volte, gli autori approfittano anche del fatto che gli stessi non sono correttamente assicurati con un lucchetto o una catena».

Assicurare la bici anche per pochi minuti

Quello di fissare, anche per pochi minuti, la propria bicicletta è il primo degli accorgimenti sui quali la Polizia cantonale pone l’accento. La campagna di prevenzione vedrà anche gli agenti impegnati nelle valli per fornire alla popolazione locale e ai turisti consigli puntuali e flyer. Il primo accorgimento è quello di legare la bici “con un meccanismo di chiusura di qualità, incatenandola inoltre a una rastrelliera o a una costruzione fissa”. Viene indicato anche di lasciarla, se possibile, in un luogo sorvegliato o in un locale che può essere chiuso a chiave e di rimuovere o fissare qualsiasi accessorio costoso. “Quando comprate un lucchetto – si legge – cercate la qualità e non solo il prezzo. Prendete in considerazione anche le nuove possibilità tecniche come la localizzazione Gps. Se parcheggiate la bicicletta nei locali o nel cortile, assicuratevi che i cancelli del giardino e gli ingressi in casa siano ben chiusi per rendere difficile l’accesso ai ladri”. Inoltre viene suggerito di annotare il numero di telaio, marca e colore della bici, conservando anche una fotografia di essa, come pure di decorare la due ruote, in quanto una bicicletta personalizzata è meno attraente per i criminali e anche più facile da trovare.

In caso di furto è importante notificarlo il prima possibile alla polizia ed è utile consegnare la fattura originale del veicolo al momento della denuncia. Per formalizzare quest’ultima è necessario riempire un formulario, disponibile anche online per essere stampato e compilato.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved