allievi-affetti-da-adhd-il-governo-si-al-tavolo-di-lavoro
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
1 ora

Fotovoltaico e aziende, giovedì 25 terzo e ultimo incontro

Promosso dal Dipartimento del territorio in collaborazione con la Cc-Ti, si terrà a S.Antonino nella Sala Multiuso
Luganese
2 ore

‘Devo allenarmi per l’uni ma... che fatica trovare spazi’

Prepararsi per l’ammissione alla facoltà di sport, tra vincoli comunali e cantonali e difficoltà a trovare una palestra: la testimonianza e le repliche
Ticino
2 ore

Pedibus, tra sicurezza ed ecologia

A oggi in Ticino oltre 1’300 bambini usufruiscono dei percorsi ufficiali, all’insegna di una mobilità sostenibile e più green
Mendrisiotto
2 ore

‘Fughe’ di cloro in piscina, chiudono tre vasche su quattro

Soluzione di compromesso di Chiasso davanti alla richiesta di Vacallo di archiviare la stagione balneare. Obiettivo comune, tutelare la falda idrica
Luganese
2 ore

‘Ha sede legale a Lugano’ lo Stato Antartico di San Giorgio

Lo studio di via Pioda valuta provvedimenti a tutela della propria immagine dopo essere stato tirato in ballo da persone finite sotto inchiesta in Italia
Mendrisiotto
2 ore

Operatore di prossimità, a Mendrisio c’è il bando

La Città cerca una figura a metà tempo a partire dal gennaio prossimo. L’assunzione segue la decisione di staccarsi dal Servizio regionale
Bellinzonese
3 ore

Lumino: contro pericoli naturali e roghi si punta pure sul bosco

Chiesti al Cc 50mila franchi per elaborare un piano di gestione del territorio forestale e prevedere strutture idonee per contrastare gli incendi
Ticino
4 ore

Estate: in bilico fra santi e falsi dei... e controlli radar

Come ogni venerdì la Polizia cantonale comunica le località nelle quali verranno effettuati controlli elettronici della velocità dal 22 al 28 agosto
Mendrisiotto
4 ore

Sat Mendrisio organizza una gita in Val Formazza

Si partirà dal capoluogo momò alle 6.30 di sabato 3 settembre. La camminata durerà cinque ore. Le iscrizioni entro il 27 agosto
Locarnese
5 ore

Assemblea dell’Associazione Football Club Locarno

Per i soci del sodalizio calcistico del Lido ritrovo martedì a Palazzo Marcacci. Oltre al preventivo vi saranno le nomine del comitato
Mendrisiotto
5 ore

Riva San Vitale, festa di fine estate con concerti dal vivo

Musica live dei gruppi Luis Landrini Band e Vasco Jam. Appuntamento per sabato 27 agosto al Lido comunale tra rock e folclore latino
Locarnese
5 ore

Orselina, proiezioni cinematografiche al Parco

Tre serate all’insegna della settima arte nel giardino del paese. Organizzate dalla Pro in collaborazione con Festival, Cisa e Ticino Film Commission
Grigioni
5 ore

Maloja/Isola, elicottero fallisce l’atterraggio: 3 feriti lievi

Il velivolo si è ribaltato lateralmente. I tre passeggeri hanno lasciato l’abitacolo da soli
18.05.2021 - 17:03
Aggiornamento: 19:56

Allievi affetti da Adhd, il governo: sì al tavolo di lavoro

Il Consiglio di Stato accoglie la mozione dei Ppd Fonio e Dadò: ‘Metteremo in contatto i diversi attori per offrire ai ragazzi interventi adeguati’

Il Consiglio di Stato è pronto a offrire un aiuto in più ai bambini affetti da disturbi dell’attenzione e iperattività (Adhd). Con un messaggio il governo ha infatti dato una sostanziale, anche se parziale, luce verde alla richiesta contenuta in una mozione dei deputati popolari democratici Giorgio Fonio e Fiorenzo Dadò di creare “un gruppo di lavoro istituzionale composto da rappresentanti del corpo docenti, associazioni di genitori di allievi con Dsa e Adhd, clinici e specialisti nel settore”. Sostegno parziale, si diceva, perché per il governo nel campo dei Disturbi specifici dell’apprendimento “a sette anni di distanza dalla loro introduzione, dopo un costante monitoraggio, si è deciso di apportare alcune modifiche alle direttive migliorandone la specificità per ordine scolastico. I lavori sono in corso e l’impatto delle modifiche applicate sarà valutato in base alle prime verifiche svolte”. Di conseguenza, “non si ritiene utile in questo momento entrare nel merito di ulteriori adattamenti o modifiche”.

Al momento non esistono direttive specifiche

Ma per quanto riguarda gli allievi con Adhd il discorso è radicalmente diverso. Nel senso che, scrive il governo, “come osservato dai mozionanti non esistono direttive specifiche e, in questo ambito, si riconosce l’esistenza di un margine di miglioramento e la necessità di un approfondimento della tematica”. Quanto proposto da Fonio e Dadò, quindi la creazione di un gruppo di lavoro istituzionale, per il Consiglio di Stato “potrebbe allora rappresentare uno dei ‘luoghi’ nel quale svolgere un confronto su questa casistica, che, come detto, è ritenuto necessario e può certamente contribuire a far evolvere le modalità a cui la scuola ricorre per sostenere questi allievi”.

Per queste ragioni, l’Esecutivo “valuta positivamente la richiesta di aprire un tavolo di dialogo attorno al tema dell’Adhd, con lo scopo di mettere in contatto i diversi attori che, dentro e fuori dall’aula, sono chiamati a collaborare per fare in modo che la scuola, quindi la società, possa offrire agli allievi che presentano bisogni educativi particolari degli interventi adeguati, personalizzati e inclusivi”.

Questo tavolo di lavoro, continua il governo nel proprio messaggio, “offrirebbe uno spazio di co-orientamento all’interno del quale mettere a confronto percezioni, esperienze e conoscenze. Il tavolo assumerebbe anche una funzione ‘consultiva’ nell’ambito dei processi di adeguamento e innovazione delle strategie adottate dal sistema scolastico riguardanti i ‘bisogni educativi particolari’’.

Materialmente chi andrà a sedersi a questo costituendo tavolo di lavoro? Il Consiglio di Stato propone che “la composizione del tavolo potrebbe includere il direttore della Sezione della pedagogia speciale e un/a rappresentante della Sezione delle scuole comunali, della Sezione dell’insegnamento medio, la responsabile cantonale della logopedia, un/a rappresentante del collegio dei capigruppo del sostegno pedagogico delle scuole medie e delle scuole comunali e una persona in rappresentanza del corpo docenti”. Assieme a loro, “un/a rappresentante dei servizi di pediatria dell’Ente ospedaliero cantonale e dei rappresentanti dell’Associazione Dsa Adhd Ticino”. Il coordinamento, infine, sarà affidato alla Divisione della scuola del Dipartimento educazione, cultura e sport. 

Fonio: ‘Sono davvero felice, accolte le preoccupazioni di cui eravamo portavoce’

«Sono evidentemente molto soddisfatto», commenta Fonio interpellato dalla ‘Regione’ per una reazione. «Sono davvero felice perché vengono accolte le preoccupazioni di addetti ai lavori e famiglie di cui noi siamo stati portavoce. Con questa idea riusciremo a mettere allo stesso tavolo tutte le persone coinvolte, con importanti benefici in primis per i bambini, che erano al centro delle nostre attenzioni, ma non dimenticando che il coinvolgimento dei docenti sarà anche di grande aiuto alle famiglie». Insomma, da Fonio arriva «un plauso al Consiglio di Stato e al Decs, a tutti coloro che si sono occupati di questo importante tema. Si tratta di un ulteriore step verso l'aiuto di cui hanno bisogno questi bambini».

Leggi anche:

Bimbi e disturbi dell'apprendimento, il Ppd: ‘Gruppo di lavoro’

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
adhd allievi consiglio di stato fiorenzo dadò giorgio fonio scuola tavolo di lavoro
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved