ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
1 ora

Una radio di quartiere per dar voce ai ragazzi

Il progetto del Centro giovani di Chiasso cercherà di far avvicinare le nuove generazioni al mondo della comunicazione radiofonica
Intercomunale del Piano
1 ora

‘Polizia, la prossimità non va indebolita’

Grazie al ‘matrimonio’ con Minusio aumentata la presenza sul territorio: ‘Rimane la priorità, inimmaginabile pensare di rinunciarvi’
Bellinzonese
4 ore

Ospedali di valle, Martinoli pronto a ritirare l’iniziativa

Blenio e Leventina: il primo firmatario difende la nuova proposta di testo conforme elaborata dal Gruppo di lavoro ma bocciata in novembre dall’assemblea
Luganese
4 ore

Nella Pregassona del poliziotto di quartiere

Mentre prosegue la campagna ‘Caffè con l’agente’, volta alla conoscenza fra cittadini e agenti di prossimità, nostro reportage dal popoloso rione
Mendrisiotto
4 ore

Il coro La Grigia di Chiasso compie cinquant’anni

Mezzo secolo è trascorso per questo gruppo chiassese: un’impresa non facile, specialmente dopo la pandemia
Luganese
10 ore

Il futuro dell’aeroporto? Lo deciderà il legislativo di Lugano

Anche voci contrarie allo scalo nella serata pubblica organizzata a Bioggio, con il municipale Filippo Lombardi e il consigliere nazionale Bruno Storni
Ticino
11 ore

‘Nessun soccorso rossoverde per salvare il posto a Claudio Zali’

È il messaggio lanciato da Fabrizio Sirica. ‘È il padre cantonale del progetto PoLuMe. Rappresenta una finta ecologia che vogliamo combattere’.
01.03.2021 - 11:44
Aggiornamento: 17:43

Sono 490 le multe per assenza di mascherina e assembramenti

Nel mese di febbraio sono stati effettuati 878 controlli dalla polizia. Sono 16 le segnalazioni al Ministero pubblico

sono-490-le-multe-per-assenza-di-mascherina-e-assembramenti
Ti-Press

In merito alle disposizioni penali previste dal 1° febbraio dall'Ordinanza Covid–19, la polizia cantonale e quelle comunali hanno effettuato nello scorso mese 878 controlli. Le irregolarità riscontrate sono 535, sfociate in 490 multe disciplinari e 16 segnalazioni al Ministero pubblico. La maggior parte delle sanzioni disciplinari inflitte riguardano la partecipazione ad assembramenti con più di cinque persone (255) e l’omissione di indossare mascherina dove è obbligatorio (153).

“Nelle prossime settimane saranno effettuati ulteriori controlli conformemente alle decisioni delle autorità federali”, si legge nel comunicato della polizia cantonale che sottolinea: “Dopo un primo momento in cui sono stati rilevati diversi comportamenti contrari alle disposizioni (225 multe nella prima settimana), nel corso del mese si è notato un sensibile calo delle infrazioni riscontrate (153 nella seconda, 59 nella terza e 53 nell’ultima). Queste sanzioni sembrerebbero quindi aver avuto un effetto deterrente e l’auspicio è che possano contribuire a una maggiore sensibilizzazione della popolazione a comportamenti corretti da seguire in questo particolare periodo”.

Locarno devolve il ricavato delle multe alla Lega polmonare ticinese

A seguito della decisione di non trasmettere più alle autorità cantonali gli incassi derivati dalle multe disciplinari per le infrazioni alle norme Covid, essi rimangono da qualche tempo ai rispettivi corpi di polizia“, ricorda il Municipio di Locarno che ha deciso di devolvere alla Lega polmonare ticinese gli introiti legati a queste multe. 

“Considerato l’aspetto preventivo di tali multe, e la ferma volontà di non gravare ulteriormente o inutilmente sulla disponibilità finanziaria delle famiglie e delle persone in generale, la Polizia di Locarno ha sempre operato prediligendo il dialogo di fronte a situazioni rischiose comminando così il minor numero di multe possibile legate ad infrazioni alle norme Covid”, si legge nella nota. “Ad oggi, e a seguito della decisione sopra menzionata, le multe incassate ammontano a un totale di 1'250 franchi”. 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved