da-fine-maggio-vaccinazioni-per-tutta-la-popolazione-adulta
(Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
9 ore

Intragna, dal cornicione della scuola cadono pezzi d’intonaco

Immediato intervento dei tecnici per una verifica dell’accaduto. Municipio pronto a metter mano agli interventi del caso; la ripresa a settembre garantita
Ticino
11 ore

Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud

Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
15 ore

Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti

Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
17 ore

È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio

L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
18 ore

A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’

Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
19 ore

InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’

Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
1 gior

Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave

Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
1 gior

Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino

Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
1 gior

Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’

Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
1 gior

Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo

Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior

Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni

Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
1 gior

Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’

Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
1 gior

Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi

Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
1 gior

Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende

Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
Bellinzonese
2 gior

Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina

Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
2 gior

Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago

L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
2 gior

Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca

Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
Locarnese
2 gior

Orselina, Silvan Zingg al Parco

Il grande pianista svizzero, re del Boogie Woogie e del Blues, sarà di scena mercoledì
Locarnese
2 gior

Onsernone, da mezzo secolo senza mai perdere ‘LaVoce’

Compie 50 anni il semestrale (un tempo bimestrale) della locale Pro; una rivista cartacea nata per parlare di territorio e offrire spunti di riflessione
Luganese
2 gior

Pregassona, tanta frutta e verdura agli orti condivisi

Le cassette messe a disposizione dall’Associazione Amélie hanno dato, nel vero senso della parola, i loro frutti. Purtroppo ci sono stati anche dei furti.
Luganese
2 gior

Hangar malmesso ad Agno, scatta l’interpellanza

Sara Beretta Piccoli, alla luce del rischio di rilascio di amianto nella struttura aeroportuale (lato fiume), chiede lumi al Municipio
Luganese
2 gior

Muzzano, prima tappa di Miss Tap Model

Sabato 20 agosto avrà luogo la manifestazione al Ristorante Tcs Vedeggio. Durante la serata ci sarà musica e intrattenimento
Ticino
2 gior

A Ferragosto il sole brucia, il radar pure

Puntuale come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli della velocità
Luganese
2 gior

Cantoreggi, l’Appello conferma la condanna di primo grado

Pensione La Santa, la corte di secondo grado infligge 4 anni e tre mesi di carcere all’austriaco, per lesioni, omicidio colposo e omissione di soccorso
23.02.2021 - 09:35
Aggiornamento: 15:05

Da fine maggio vaccinazioni per tutta la popolazione adulta

Campagna vaccinale, l'aggiornamento: al via gli appuntamenti per gli over 80 e le prenotazioni per gli over 75

Il Consiglio di Stato ha presentato le prossime tappe della campagna di vaccinazione in Ticino.

In questo momento, ha dichiarato il direttore del Dss Raffaele De Rosa, 6'730 persone sono coinvolte nella somministrazione della seconda dose agli over 85, i vaccini sono ricevuti senza particolari problemi, sia quello di Pfizer sia quello di Moderna. Le forniture di fine febbraio e inizio marzo sono state confermate, verranno ricevute dapprima 4 scatole e altre 7 da Pfizer, e 89 da Moderna. A breve, grazie alla conferma di queste forniture, i comuni inizieranno a contattare le persone di oltre 80 anni che si erano annunciate, quasi 4'400 persone, e sarà possibile dare loro un appuntamento. Le persone con più di 75 anni, inoltre, da domani riceveranno una lettera personale dal medico cantonale e potranno iniziare le prenotazioni online o nei comuni.

Un orizzonte temporale definito 

Per quanto riguarda la fase 1, partita il 4 di gennaio, tutte le vaccinazioni per residenti e personale delle case anziani e per il personale ospedaliero del dispositivo Covid sono completate. La fase 2 (over 85 e poi over 80) è realizzata al 75% e grazie alle forniture di vaccino è possibile procedere alla seconda dose per chi aveva ricevuto la prima e agli appuntamenti nei comuni.

Il secondo passo è l'apertura agli over 75, circa 17'000 persone. Ci saranno due possibilità di annuncio, recarsi al mercato coperto di Giubiasco o beneficiare di una vaccinazione di prossimità, in funzione di queste modalità si procede alle prenotazioni online o nei comuni.

Per quanto riguarda il centro di Giubiasco le vaccinazioni inizieranno dal 3 marzo, le iscrizioni sono aperte da subito online su www.ti.ch/vaccinazione

Per quanto riguarda le vaccinazioni di prossimità l'annuncio è possibile presso i comuni a partire dall'8 di marzo per un appuntamento a partire da metà marzo.

Successivamente nella fase 4 verrano vaccinate circa 25'000 persone con malattie cronache, con vaccinazioni che inizieranno verso fine marzo per un orizzonte dei mesi di aprile e maggio, con l'aiuto degli studi medici e con l'apertura dei 4 centri di vaccinazione, che permetteranno di accelerare fino a 2'500 vaccinazioni al giorno, sempre a dipendenza delle forniture effettive di vaccino.

La fase 5 riguarderà le persone con più di 65 anni, circa 35'000 persone, indicativamente le iscrizioni potranno avere luogo da metà aprile per due mesi, attraverso i centri cantonali. Prevista sempre l'iscrizione online e la capacità portata a 3'200 vaccinazioni al giorno.

La fase 6 riguarda il personale sanitario e di assistenza a persone vulnerabili e sarà svolta fra inizio maggio e fine giugno (circa 12'000 persone).

La fase 7 coinvolge tutta la popolazione adulta, 160'000 persone interessate e verrà svolta da fine maggio per tutta l'estate nei centri cantonali, gli studi medici e le farmacie, con 3'500 vaccinazioni al giorno previste. 

Le fasi non sono chiuse, chiunque ha diritto può farsi annunciare anche dopo l'inizio della fase dedicata e recuperare la vaccinazione non svolta.

L'aggiornamento sui dati

Dall'inizio della campagna di vaccinazione (4 gennaio) alla data di domenica sono state somministrate 32'765 dosi. Perchè la vaccinazione possa dirsi completa e dare il massimo di protezione sono necessarie due dosi a distanza di circa un mese, quindi è necessario ora differenziare fra dosi somministrate e persone protette: 9'728 persone hanno ricevuto entrambe le dosi e beneficiano della copertura completa, 13'319 persone hanno ricevuto la prima dose e prossimamente riceveranno la seconda. A partire da oggi i dati saranno pubblicati sul sito del cantone e verranno aggiornati il lunedi e il giovedi entro mezzogiorno, in corrispondenza dei dati pubblicati dalla Confederazione (stato alla domenica sera e al giovedi sera). La Confederazione pubblica solo il numero di dosi somministrate e non di persone somministrate una volta o due volte,  il numero di dosi di vaccino somministrate ogni 100'000 abitanti e il numero di dosi pubblicate ai Cantoni per 100 abitanti. Il Ticino è il cantone che al momento riceve il maggior numero di dosi (4,8% delle dosi) in virtù della maggior quota di popolazione anziana. Come controllo di qualità l'elemento più importante è la differenza fra numero di dosi ricevute e numero di dosi somministrate. È vero, afferma il farmacista cantonale, che su un numero alto di vaccinazioni è possibile "perdere" alcune dosi, dall'altro lato si cerca di recuperare 6 dosi invece che 5 dal vaccino Pfizer, tale che attualmente il saldo delle dosi è a + 1'583. 

'Prima di tutto evitare i decessi'

Le conseguenze delle riduzioni di forniture per il canton Ticino ammontano a circa 18'000 vaccinazioni di differenza fra vaccinazioni previste ed effettivamente effettuate; nelle ultime settimane sono state effettuate solo 2'000 vaccinazioni a nuove persone, perchè sono state utilizzate le dosi per effettuare la seconda iniezione. Quindi sono state vaccinate 16'000 persone in meno, che hanno dovuto attendere. 

In questo momento l'obiettivo principale del vaccino è evitare i decessi, ha dichiarato il farmacista cantonale, e ciò è possibile dando il vaccino alle persone che rischiano più di tutte, quindi soprattutto le persone dai 70 anni in su che costituiscono il  90-95% dei decessi fino a questo momento. Ci sono 4'400 persone dagli 80 anni in su che non hanno ricevuto un appuntamento: queste persone con le nuove forniture adesso potranno ricevere l'appuntamento a partire dalla prima settimana di marzo, il giorno dell'appuntamento dipende dai calendari locali: i comuni dovranno decidere il loro programma, l'informazione per le persone in attesa è che a breve saranno contattate dai comuni per fissare un appuntamento. Per le persone dai 75 anni, come detto, da oggi è aperta la campagna di vaccinazione che potranno vaccinarsi al centro cantonale di Giubiasco (10'000 posti) o annunciarsi per la vaccinazione di prossimità nel proprio comprensorio, chiamando il proprio comune e dichiarando la disponibilità a vaccinarsi. L'invito è di telefonare ai comuni a partire da lunedi 8 marzo: i comuni daranno appuntamenti man mano che le loro capacità di vaccinazione e le dosi fornite lo permetteranno. La vaccinazione di prossimità partirà al più presto con due settimane di ritardo rispetto a quella al centro di Giubiasco, quindi chi ha urgenza dovrebbe preferire la seconda opzione. Il numero di posti disponibili è pari quasi al 100% delle persone nella fascia che ha diritto attualmente, quindi 16'000 su circa 17'000. 

Per quanto riguarda le persone più giovani ma a rischio, si sta progressivamente procedendo alle vaccinazioni: è stata offerta la disponibilità a persone in attesa di trapianto, e si sta dando il vaccino anche ai malati oncologici e in generale a chi rischia maggiormente dal punto di vista dei decessi. A partire dalla seconda metà di marzo potranno essere considerate altre categorie.

Chi ha contratto il Covid dovrebbe comunque vaccinarsi, dal momento che una malattia pregressa protegge fino a 3 mesi dopo. Si sta valutando tuttavia di chiedere a queste persone di attendere prima di chiedere il vaccino, lasciando precedenza a chi non ha ancora nessuna immunizzazione.

Per quanto riguarda il fatto che Astra Zeneca non sia ancora omologato, per il farmacista cantonale è "una buona notizia", poichè protegge solo al 65%, quindi per le persone a rischio è preferibile usare i vaccini di Pfizer e Moderna: sarà possibile nel caso offrirlo ai giovani, anche se è in dubbio il fatto che essi possano scegliere un vaccino che protegge meno piuttosto che aspettare per ricevere la somministrazione di un vaccino che protegge meglio. A partire dal mese di aprile il problema della fornitura non sussisterà, per cui i tempi tecnici per vaccini non ancora omologati probabilmente non permetterebbero comunque di far fronte alla necessità.

 

In apertura quattro grandi centri cantonali

 In apertura i quattro grandi centri di vaccinazione cantonali: dal 3 marzo si inizia al mercato di Giubiasco, seguiranno i centri di Lugano (padiglione Conza), Locarno (palazzetto Fevi), e Mendrisio (Mercato coperto). 

È importante che le persone che hanno diritto siano accompagnate e che sia a disposizione la documentazione (carta di identità e tesserino della cassa malati). Si prevede un tempo di attesa di 15 minuti dopo la vaccinazione per verificare eventuali problemi o effetti collaterali.

Il sistema di prenotazione invierà le persone sulla via di vaccinazione più rapida, quindi se la lista di attesa dei centri è più lunga si verrà "switchati" su quella di prossimità.

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved