formazione-professionale-si-a-piu-duale-plus
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
17 min

Il Plr a sostegno del Patriziato di Castel San Pietro

L’assegno andrà a favore della la ristrutturazione del Rifugio Alpe Caviano. Progetto che permetterà di rivalorizzare la vecchia struttura.
Locarnese
33 min

Muralto Musika edizione 2022

Giovedì il primo dei tre appuntamenti della rassegna concertistica nella Collegiata di San Vittore
Locarnese
47 min

Cavigliano, pagnotte nel forno ma non solo

In giornata oltre alla cottura dell’alimento vi sarà il mercatino con prodotti gastronomici e artigianali, la musica e lo spettacolo di un illusionista
Luganese
4 ore

Se Cenerentola avesse avuto a disposizione un’app

Passa da una ‘prova’ virtuale, per permetterne l’acquisto perfetto, l’applicazione ideata per Bally, noto brand di lusso svizzero
Mendrisiotto
4 ore

‘In futuro Chiasso saprà far valere le sue potenzialità’

Quattro chiacchiere con Francesca Cola Colombo, dallo scorso mese di maggio responsabile marketing della cittadina di confine
Ticino
14 ore

Pattugliamento congiunto a Como e Cernobbio

Nei giorni scorsi servizio ‘misto’ Carabinieri italiani e Polizia cantonale. L’iniziativa rientra nell’accordo fra i due Paesi
Locarnese
15 ore

Muralto Musika, la quinta edizione

In programma tre appuntamenti concertistici in San Vittore
Ticino
15 ore

Crisi idrica, in Lombardia giro di rubinetto

Emergenza siccità, il presidente della Regione Attilio Fontana firma decreto per un uso parsimonioso dell’acqua
Locarnese
15 ore

Appuntamento estivo al Parco di Orselina

Musica jazz con la Sister cities brass band di New Orleans
26.01.2021 - 19:44
Aggiornamento: 20:05

Formazione professionale, sì a ‘Più duale plus’

Il Gran Consiglio dà luce verde anche alle misure per mantenere il più alto numero possibile di posti di apprendistato. Bertoli: ‘Obiettivo raggiunto’

Ultimo, in ordine temporale, è arrivato il via libera parlamentare a ‘Più duale plus’, il piano che il Consiglio di Stato ha elaborato in risposta a diversi atti parlamentari per sostenere la formazione professionale nei tempi difficili della pandemia. Presentato in giugno, ha messo sul piatto 3,5 milioni di franchi l'anno per due anni con il fine di mantenere più posti di apprendistato possibili nonostante la crisi economica. Le misure le ha passate in rassegna la relatrice del rapporto commissionale Anna Biscossa (Ps), tra le più rilevanti un bonus di 2'000 franchi per ogni nuovo contratto di apprendistato e più flessibilità dei criteri formatori.

Per Paolo Ortelli (Plr) «le misure messe in atto tempestivamente dal Consiglio di Stato sono sostenute senza riserve, a inizio pandemia era subito chiaro come si fosse di fronte alla sfida di mantenere il numero maggiore possibile di posti di apprendistato messi a disposizione. L'allarme è stato raccolto dalla politica e dalle aziende formative, ora siamo di fronte a un successo». Alessio Ghisla rileva che si tratta di «misure puntuali che aiutano le aziende che ne hanno bisogno, ma sostenute da tutto il mondo di lavoro e il beneficio sarà a lungo termine. E necessarie perché il sistema duale è un'eccellenza svizzera».

Daniela Pugno Ghirlanda (Ps) dice che «le aziende formatrici sono il tassello fondamentale del sistema, riconoscendo il loro lavoro di formazione si promuove la responsabilità sociale che metterà in moto un modello inclusivo e sostenibile». Edo Pellegrini (Udc) sostiene il rapporto: «Ci saranno dei costi per la rete di ispettori ad esempio, noi siamo prudenti quando si spendono soldi ma avevamo già proposto di aumentare i fondi per la formazione professionale quindi concordiamo e votiamo sì». Sostegno anche dai Verdi con Cristina Gardenghi: «Successo delle misure grazie a strategia di base lungimirante».

Il direttore del Dipartimento educazione, cultura e sport Manuele Bertoli afferma che «questo messaggio è stato presentato non perché ci fosse la necessità formale di una base legale, che poteva essere data dalle competenze del governo, ma per dare riscontro alle mozioni su questo tema a testimonianza di quanto il tema sia sentito. C'è stato un momento di affanno per tenere in piedi un sistema importante, ben funzionante ma fragile perché dipendente dall'andamento economico. Ma l'obiettivo è stato centrato: ringrazio per gli apprezzamenti sul lavoro fatto, che rimando a tutti coloro che hanno collaborato affinché si giungesse a questo risultato non facile, con tutti i ragazzi e le ragazze collocate».

Il Gran Consiglio ha stabilito, accogliendo una mozione di Fabio Badasci (Lega), che tutti gli apprendisti nello Stato e nel parastato possano avere la tredicesima mensilità.

 

 

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
apprendistato formazione professionale gran consiglio
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved